Ultime notizie:

Berenberg

    Usa, 22 milioni di disoccupati in un mese per la pandemia

    «Il deterioramento delle condizioni sul mercato del lavoro è stato rapido e drammatico», ha commentato Mickey Levy di Berenberg, aggiungendo che qualunque miglioramento in futuro, oltretutto, «sarà debole».

    – di Marco Valsania

    Usa: altri 6,6 milioni di disoccupati, 16 in tre settimane

    L'interrogativo è di quanto: gli analisti di Berenberg indicano che data la prevalenza ormai su scala nazionale di ordini di rimanere a casa e di chiusure di attività non essenziali, gli incrementi potrebbero quantomeno aver raggiunto il picco.

    – di Marco Valsania

    Usa, sussidi disoccupazione record: 3,3 milioni in una settimana

    Mickey Levy di Berenberg anticipa che nel corso del secondo trimestre il tasso di senza lavoro negli Usa raggiungerà il 12% e altri economisti hanno indicato che, in assenza di interventi che si rivelino efficaci, nei prossimi mesi potrebbe salire anche oltre il 20 per cento.

    – di Marco Valsania

    L'economista: «La recessione Usa è già arrivata»

    Levy di Berenberg stima forti contrazione nel primo e secondo trimestre, con l'eliminazione di due milioni di impieghi. ... Economista di Berenberg, ex capoeconomista di Bank of America, da sempre attento e sobrio osservatore di mercati e politica monetaria e fiscale, non è prono alle iperboli.

    – di Marco Valsania

    Fed, tutte le armi a disposizione nella crisi da coronavirus

    «Le scelte di infusioni di liquidità con operazioni repo e di più ampi acquisti di titoli del Tesoro aumentano drammaticamente il portafoglio della Fed e assumono caratteristiche di Qe», spiega Mickey Levy, di Berenberg.

    – di Marco Valsania

    Usa, Pil terzo trimestre +1,9%. Crescita sopra le attese

    La crescita è stata sostenuta dai consumi, che rappresentano il 70% dell'economia e hanno dimostrato una resistenza superiore alle attese a paure di indebolimento: sono aumentati del 2,9% battendo il 2,6% ipotizzato in media dagli analisti

    – di Marco Valsania

    L'ombra dell'immobiliare sulla tenuta della crescita Usa

    L'America non è Manhattan, ma la capitale economico-finanziaria sa offrire spiragli sul clima degli Stati Uniti. Può essere il caso del mercato immobiliare, dove a New York spirano venti contrari che potrebbero servire da monito

    – di Marco Valsania

    Scandalo oppioidi, Big Pharma rischia un conto da 100 miliardi

    Dopo la multa a Johnson&Johnson e le cause ai colossi del settore: un conto di 100 miliardi di dollari alle Big Pharma per la crisi degli oppiodi. La stima è prudenziale secondo Patrick Trucchio, di Berenberg Capital Markets. Altri analisti si spingono, nello scenario peggiore, fino a 150 miliardi di dollari

    – di Riccardo Barlaam

1-10 di 126 risultati