Ultime notizie:

Beniamino Andreatta

    Non sparate su Bankitalia

    Fino alla nascita dell'euro, la cerimonia dell'assemblea annuale della Banca d'Italia, il 31 maggio, era davvero solenne tanto che i più autorevoli giornali l'avevano ribattezzata «la messa cantata». All'indomani della relazione, le parole del governatore venivano centellinate da tutti i quotidiani

    – di Giancarlo Mazzuca

    Così i terrapiattisti hanno contagiato anche la politica e l'economia

    La terra sarebbe piatta e noi tutti saremmo vittime di un complotto ordito da un movimento occulto allo scopo di negare l'esistenza di Dio. Di conseguenza, gli astronauti sarebbero degli attori e la Nasa una specie di Disneyland. Il 12 maggio scorso, cioè "poche ore" fa, non nell'Anno Domini 1633 (?il 22 giugno del 1633 Galilei fu condannato), s'è tenuto a Palermo il convegno dei terrapiattisti, un gruppo di personaggi talmente fantasioso e audace da dichiararsi pronto a negare addirittura la fo...

    – Francesco Mercadante

    Editoria e politica, le scelte dei leader per i loro libri

    Non è la prima volta che la scelta dell'editore da parte di un leader politico per pubblicare il proprio libro solleva polemiche. Ma il caso di Matteo Salvini che, tra le quasi cinquemila case editrici attive sul mercato italiano, per il suo volume-intervista con la giornalista Chiara Giannini ha

    – di Riccardo Ferrazza

    Spending review, in 12 anni pochi tagli: raggiunto solo il 30% degli obiettivi

    Da decenni il nostro paese si misura con il tentativo di avviare una vera, incisiva e strutturale "spending review", con risultati non certo all'altezza delle aspettative. Se si esamina il periodo 2007-2019 il bilancio dei risparmi attribuibili in varia misura alla spending review non supera il 30

    – di Dino Pesole

    E' il tasso di interesse, bellezza!

    Pubblichiamo un post di Sergio Cesaratto, professore ordinario di Politica monetaria e fiscale nell'Unione Monetaria Europea, Università di Siena, e Antonino Iero, staff Direzione Regolamentazione e Studi Economici gruppo Unipol* -  Nel pieno della polemica di queste settimane, il commissario europeo Pierre Moscovici ha affermato: "Una manovra che aumenta il debito pubblico che è già 132%, il cui rimborso annuale ammonta a 65 miliardi l'equivalente del bilancio per l'istruzione, e che pesa 1.00...

    – Econopoly

    Perché non si riesce ad avviare una vera spending review?

    Da decenni si prova ad affrontare nel nostro paese il nodo della riqualificazione della spesa pubblica. I tentativi finora messi in campo per rendere effettiva e strutturale una vera e incisiva spending review non hanno prodotto i risultati sperati. Il motivo? Tagliare la spesa costa in termini di

    Debito pubblico: come, quando e perché è esploso in Italia

    Se l'Italia si ritrova sempre nel mirino di mercati e agenzie di rating nonostante le dimensioni della sua economia e l'avanzo primario è per due motivi: una crescita stentata e un debito pubblico colossale, con la conseguente spesa per interessi. Ma come, quando e perché si è formato questo

    – di Enrico Marro

1-10 di 95 risultati