Persone

Ben Bernanke

Ben Bernanke è nato il 13 dicembre del 1953 ad Augusta (Georgia) ed è un economista statunitense.

Dal 1° febbraio 2006 al 3 febbraio 2014 è stato Presidente del Comitato dei Governatori della Federal Reserve negli Usa, precedentemente ha ricoperto la carica di Presidente del Comitato dei Consiglieri Economici del Presidente degli Stati Uniti e di membro del Comitato dei Governatori della Federal Reserve.
Ben Bernanke si è laureato in economia nel 1975 ad Harvard e 4 anni più tardi ha conseguito un dottorato al Mit (Massachusetts Institute of Technology).

Professore di Economia e Affari Pubblici alla Princeton University, dal 1996 al 2002 è stato Presidente del Dipartimento di Economia.

Nel 2004 è diventato Presidente del Comitato dei Consiglieri Economici del Presidente degli Stati Uniti e membro del Comitato dei Governatori della Fed.

Nel 2005, l’allora Presidente Usa George W. Bush ha nominato Bernanke alla successione di Alan Greenspan come Presidente della Federal Reserve. Bernanke è entrato ufficialmente in carica nel 2006.

Nel 2009 l’attuale Presidente Barack Obama lo ha riconfermato fino al 2014, quando è stato sostituito dall'attuale Presidente della Federal Reserve, Janet Yellen.

Ben Bernanke è autore di numerosi articoli, libri e testi di finanza ed economia. Ha ricevuto anche borse di studio e premi, tra cui il Guggenheim Fellowship e la Sloan Fellowship Econometric Society.

Nel 2009 è stato eletto Persona dell'anno 2009 dalla prestigiosa rivista Time.

Nel 2011 è stato incluso nella lista redatta dallo staff del Jerusalem Post, dei dieci ebrei più influenti del mondo.

E' sposato con Anna Friedmann dal 1978.

Ultimo aggiornamento 28 luglio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Ben Bernanke | Comitato dei governatori | George W. Bush | Barack Obama | Stati Uniti d'America | Fed | Harvard | MIT | Janet Yellen | Alan Greenspan | Anna Friedmann |

Ultime notizie su Ben Bernanke

    Tutti gli errori fatti nel salvataggio di Lehman Brother che hanno portato al populismo

    Alcuni commentatori hanno scritto che il fallimento di Lehman Brother provocò una recessione economica di tali dimensioni che portò a sua a volta un duro attacco alla sopravvivenza stessa della classe media occidentale e alla successiva nascita dei movimenti populisti. Per questo è molto importante analizzare l'importante ricostruzione di quei drammatici momenti con l'ammissione degli eventuali errori fatti avvenuta recentemente al Brookings Insititute a New York in occasione del decennale di qu...

    – Vittorio Da Rold

    Tassi Fed, il sorpasso (inutile) sull'inflazione

    Da questo punto di vista, il fresco presidente Jerome Powell prosegue in perfetta continuità la strategia seguita da suoi due predecessori Ben Bernanke e Janet Yellen: galleggiare. ... Tale difetto congenito è stato poi aggravato dalle scelte dei vari governatori che si sono susseguiti dopo Paul Volcker - l’unico a dotarsi di una regola di condotta - da Greenspan appunto alla Yellen, passando per Bernanke: adottare la discrezionalità come strategia sistematica, solo temperata da due deboli...

    – di Donato Masciandaro

    Crack Lehman: «Abbiamo salvato le banche per salvare l'America»

    Ben Bernanke ... Bernanke: «La cosa era resa ancora più complessa dal fatto che eravamo in un momento di transizione dalla presidenza Bush a quella Obama. ... Gli fa eco Paulson: «La migliore decisione di Obama fu quella di prendere Tim Geithner al Tesoro e confermare Ben Bernanke alla Fed per un secondo mandato». ... «Non potevamo far fallire Bear Stern – ricorda Bernanke - avrebbe avuto un costo troppo elevato per l’intero sistema».

    – dal nostro corrispondente Riccardo Barlaam

    Paulson, Bernanke e Geithner: "Abbiamo salvato le banche per salvare l'America"

    I tre grandi architetti del piano che fece uscire il paese dall'incubo della crisi dei meutui subprime furono il governatore della Fed Ben Bernanke, il responsabile della Fed di New York Tim Geithner, qualche mese dopo scelto da Obama come responsabile del Tesoro, e l'allora segretario al Tesoro dell'amministrazione Bush, "Hank" Paulson jr.

    – Riccardo Barlaam

    Una crisi che si potrebbe ripetere per colpa di «pesci, talpe e aquile»

    ...americana (Fed) Ben Bernanke. ... Non è vero che Bernanke nel 2008 non aveva abbastanza poteri; li ha solo utilizzati male, per convenienza personale, andando nella direzione più gradita in quel momento alla politica; un bel libro appena uscito – The Fed and Lehman Brothers...

    – di Donato Masciandaro

    Perché la fine del Quantitative Easing farà bene all'Italia

    L'indice S&P 500 denominato in euro, aveva più che raddoppiato da quando l'ex presidente della Federal Reserve, Ben Bernanke, aveva menzionato il "tapering" per la prima volta a fine maggio del 2013, consentendo ai mercati di iniziare a scontare la fine del QE.

    – di Ken Fisher

1-10 di 1843 risultati