Ultime notizie:

Bashar Assad

    Siria, la Russia sospende l'offensiva sull'ultimo bastione ribelle

    ...presidente siriano Bashar Assad si aspetta ormai la vittoria finale nella guerra che dal 2011 a oggi è costata la vita a mezzo milione di persone. ... La battaglia di Idlib comporta anche il rischio di un intervento militare occidentale in Siria, perché Stati Uniti e Francia hanno già chiarito che non resteranno a guardare se Assad dovesse ricorrere ad armi chimiche contro i ribelli.

    Israele e Iran: sindromi belliche

    ...forse perfino Bashar Assad se è vero che a Helsinki Trump ha concesso a Putin la sua sopravvivenza al potere. ... Per gli israeliani non sarebbe un problema: la famiglia degli Assad è sempre stata un "nemico affidabile".

    – Ugo Tramballi

    Mondiali di Russia al calcio d'inizio: sicurezza priorità numero uno

    Un cordone per proteggersi dalle minacce esterne - il terrorismo - e uno per gestire quelle interne: il rischio di violenze tra tifosi, dentro e attorno agli stadi delle 11 città russe che da oggi al 15 luglio ospiteranno i Campionati del mondo di calcio.

    – dal nostro inviato Antonella Scott

    Se l'avversario dell'Occidente abita alla Casa Bianca

    L'Occidente ha un grande avversario. Non è Vladimir Putin che occupa con abilità gli spazi immensi liberati dalla geopolitica di oggi: la sua Russia ha la forza militare ma non il dinamismo economico e sociale per essere un'alternativa attraente per chi non sia come Matteo Salvini.Non è nemmeno Xi

    – di Ugo Tramballi

    Italjanskij Sojuz

    Qualche giorno prima delle elezioni del 4 marzo il New York Times si chiedeva se la Russia stesse cercando di manipolare gli elettori italiani, come già accaduto con gli inglesi per la Brexit e gli americani contro Hillary Clinton. La risposta che lo stesso NYT si dava era no, non ce n'era bisogno: gli italiani erano già filo-russi e sarebbero caduti da soli fra le braccia di Putin. Forse Mosca avrà distribuito qualche finanziamento occulto qui e là. Ma non c'è niente di nuovo sotto il sole: l'...

    – Ugo Tramballi

    «La mia rivoluzione è la musica»

    «Io sono un pianista. Non ho mai sventolato bandiere. La mia rivoluzione è la musica. Quel giorno capii che doveva essere questa la lingua della mia protesta. Anche se nessuno mi avrebbe ascoltato. Era il 28 gennaio del 2014». La guerra civile siriana era iniziata da tre anni e ancora continua

    – di Ugo Tramballi

    Il «regalo» di Trump a Israele: apre l'ambasciata Usa a Gerusalemme

    In prima fila sul mausoleo di Lenin, separato da Vladimir Putin solo da un generale carico di medaglie, il 9 maggio Bibi Netanyahu assisteva da ospite d'onore al 73° anniversario della vittoria sovietica sul nazismo. Nella nuova retorica nazionale russa, quella celebrazione e la parata militare

    – di Ugo Tramballi

    Elezioni in Libano, un voto per evitare la deriva siriana

    «Otto sunniti, un alawita, un cristiano maronita, un cristiano ortodosso». Saranno i deputati del distretto elettorale Nord II, Tripoli-Minyeh-Dinnieh, nell'estremo occidente libanese. Così è sempre stato nella democrazia settaria e familistica di questo piccolo Paese abitato da una comunità divisa

    – di Ugo Tramballi

1-10 di 696 risultati