Aziende

Barilla

Barilla Spa è una multinazionale italiana, attiva nel settore dell’alimentare. È leader mondiale nel mercato della pasta, dei sughi pronti in Europa, dei prodotti da forno in Italia e dei pani croccanti nei Paesi scandinavi.

A livello globale, Barilla Spa conta 29 siti di produzione (14 in Italia e 15 all’estero), 8290 dipendenti e un’attività di esportazione che tocca 125 Paesi, distribuiti soprattutto in Europa, America Asia e Oceania. La capogruppo, guidata dal Presidente Guido Maria Barilla, controlla anche i marchi: Academia Barilla, Filiz, Golden Toast, Harry's, Lieken Urkorn, Misko, Mulino Bianco, Number 1 Logistics Group, Pavesi,Vesta Yemina, Wasa e Sanson.

Nata come bottega per pane e pasta, l’azienda è stata fondata a Parma nel 1877 da Pietro Barilla, al quale nel 1912 sono succeduti i figli Gualtiero e Riccardo. Nel 1960 Barilla si è trasformata in società per azioni e nel 1970 è stata ceduta alla multinazionale statunitense W. R. Grace and Company, che nel 1975 ha assorbito la Voiello e ha ampliato la produzione con Mulino Bianco. Nel 1979 Pietro Barilla ha riacquisito il pacchetto di maggioranza della sua azienda, che negli anni novanta ha avviato un processo d’internazionalizzazione con l'acquisizione di società estere, come la greca Misko (1991), la turca Filiz (1994), la svedese Wasa (1999), le messicane Yemina e Vesta, e la tedesca Kamps AG (2002). In Italia ha acquisito la Pavesi (1992).

Il fatturato del 2015 è stato di 3383 mioni di euro.

Ultimo aggiornamento 18 maggio 2017

ARGOMENTI CORRELATI: Fusioni e Acquisizioni | Pietro Barilla | Vesta Yemina | Italia | Barilla Spa | Guido Maria Barilla | Sanson | Società per Azioni | Logistics Group | Grace R. | Kamps AG |

Ultime notizie su Barilla

    Farm to Fork. Italia, siamo davvero pronti?

    "La grande sfida della nostra era è riuscire a preservare il pianeta, nutrendo l'uomo in modo sano e avendo cura per ecosistema che lo accoglie."  Possiamo cambiare il mondo un morso alla volta. Facile a dirsi, ma dobbiamo stare attenti a non cadere nel tranello della eccessiva semplificazione del sistema agroalimentare. Alimentazione, Agricoltura e Ambiente. Tre elementi ormai indissolubili, rappresentano i bisogni primari per l'umanità, ma solo l'equilibrio magico tra le rispettive esigenze, ...

    – Sara Roversi

    Non fermiamo il Contagio delle Idee!

    Innovare ai tempi del Coronavirus. Innovare per superare questa crisi globale. Cambiare paradigma, aprirsi ad un nuovo modo di collaborare. Non soltanto si può, ma si deve. Questo, almeno, secondo Henry Chesbrough, esperto di management dell'innovazione, che nei giorni scorsi ha pubblicato su Forbes un interessante articolo dal titolo Innovation Imperatives from Covid-19. In un contesto in cui tanti intellettuali stanno facendo sentire la loro voce, questa lucida analisi di Chesbrough sul ruolo...

    – Alberto Di Minin

    I musei d'impresa invitano a visite virtuali

    ospita circa 45.000 pezzi che raccontano e ripercorrono la storia l'attività economica, la strategia comunicativa e pubblicitaria dei marchi del Gruppo Barilla.

    – di Maria Adelaide Marchesoni e Marilena Pirrelli

1-10 di 900 risultati