Aziende

Barilla

Barilla Spa è una multinazionale italiana, attiva nel settore dell’alimentare. È leader mondiale nel mercato della pasta, dei sughi pronti in Europa, dei prodotti da forno in Italia e dei pani croccanti nei Paesi scandinavi.

A livello globale, Barilla Spa conta 29 siti di produzione (14 in Italia e 15 all’estero), 8290 dipendenti e un’attività di esportazione che tocca 125 Paesi, distribuiti soprattutto in Europa, America Asia e Oceania. La capogruppo, guidata dal Presidente Guido Maria Barilla, controlla anche i marchi: Academia Barilla, Filiz, Golden Toast, Harry's, Lieken Urkorn, Misko, Mulino Bianco, Number 1 Logistics Group, Pavesi,Vesta Yemina, Wasa e Sanson.

Nata come bottega per pane e pasta, l’azienda è stata fondata a Parma nel 1877 da Pietro Barilla, al quale nel 1912 sono succeduti i figli Gualtiero e Riccardo. Nel 1960 Barilla si è trasformata in società per azioni e nel 1970 è stata ceduta alla multinazionale statunitense W. R. Grace and Company, che nel 1975 ha assorbito la Voiello e ha ampliato la produzione con Mulino Bianco. Nel 1979 Pietro Barilla ha riacquisito il pacchetto di maggioranza della sua azienda, che negli anni novanta ha avviato un processo d’internazionalizzazione con l'acquisizione di società estere, come la greca Misko (1991), la turca Filiz (1994), la svedese Wasa (1999), le messicane Yemina e Vesta, e la tedesca Kamps AG (2002). In Italia ha acquisito la Pavesi (1992).

Il fatturato del 2015 è stato di 3383 mioni di euro.

Ultimo aggiornamento 18 maggio 2017

ARGOMENTI CORRELATI: Fusioni e Acquisizioni | Pietro Barilla | Vesta Yemina | Italia | Barilla Spa | Guido Maria Barilla | Sanson | Società per Azioni | Logistics Group | Grace R. | Kamps AG |

Ultime notizie su Barilla

    Cibo, quanto spreco. I consumatori non hanno idea di quel che mangiano

    L'autore di questo post è Andrea Ciucci, PhD in filosofia contemporanea, prete cattolico, ufficiale della Pontificia Accademia per la Vita. Lavora sui nessi tra antropologia, etica ed esperienza religiosa, con particolare riferimento alle nuove tecnologie, alla comunicazione, alla condizione giovanile e familiare, al cibo. I suoi libri migliori sono per bambini. Twitta come @donciucci -  Oggi 29 settembre si celebra in tutto il mondo la prima Giornata mondiale per la Consapevolezza sullo spreco...

    – Econopoly

    Serie A sempre più made in Usa: Krause Group rileva il 90% del Parma

    Gli Usa piantano la loro quarta bandierina nella Serie A e lo fanno a Parma, dove è sbarcato Kyle Krause. Dopo Roma (Pallotta prima e Friedkin poi) e Fiorentina (Commisso), gli americani sbarcano in Emilia, dove già in precedenza è arrivato il canadese Saputo al comando del Bologna. In più, il Milan del fondo Elliott, che ha base a New York, ma raccoglie investimenti a livello globale. A loro, da adesso, si aggiunge il Parma, il quinto club di Serie A in mani americane. Un quarto dei club di mas...

    – Marco Bellinazzo

    Fondazione Barilla: sprechi alimentari in calo con l'epidemia

    L'appuntamento è fissato per domani quando si celebrerà l'Earth overshoot day, la giornata che segna lo spartiacque con il momento in cui l'umanità ha consumato tutte le risorse prodotte in un anno dal pianeta Terra. Un momento simbolico che quest'anno registra un deciso miglioramento rispetto al

    – di Enrico Netti

    Dopo la Roma, mezza Serie A finisce in vendita

    Dopo il club giallorosso, passata a Dan Friedkin e che a Piazza Affari è sprofondato del 30% portandosi al prezzo dell'Opa residuale, ora i riflettori vanno su tutti gli altri club su cui si vocifera da oltre un anno di un possibile passaggio di proprietà

    – di Carlo Festa

    Mezza Serie A in vendita: Parma, Genoa, Samp e le altre.

    Vale il commento fatto da un noto banchiere italiano circa un anno fa, prima della cessione della Fiorentina a Rocco Commisso: «C'è mezza Serie A in vendita». Così dopo la Roma, passata a Dan Friedkin e che ieri a Piazza Affari è sprofondata del 30% portandosi al prezzo dell'Opa residuale, ora i riflettori vanno su tutti gli altri club, su cui si vocifera da tempo di un possibile passaggio di proprietà. Gli ultimi rumors sono sul Genoa con l'offerta, svelata ieri dall'Ansa, da parte di una cor...

    – Carlo Festa

    Vivere con le parole - La storia di Iacopo Pelagatti

    Lavorare scrivendo, in modo libero, senza uffici o obblighi di vivere in città. E' possibile? Iacopo con la sua storia ci dimostra di sì. Iacopo raccontami un pò di te! "Nome: Iacopo Pelagatti, età: 29 anni (ancora per poco), provenienza: Piacenza. Lavoro: copywriter, anche se a questo ci arrivo tra un attimo. Fin da bambino ho sempre amato molto leggere e scrivere. I libri mi tenevano compagnia e il momento del tema in classe d'italiano era sempre magico. Crescendo però non ho mai studiato scrit...

    – Gloria Chiocci

1-10 di 910 risultati