Ultime notizie:

Banca Privata Finanziaria

    Sindona, risvolti da studiare

    Sono le 8 del 20 marzo del 1986, un ergastolano del carcere di Voghera riceve il caffè della prima colazione. Dopo 15 minuti stramazza a terra rantolante, dopo mezz'ora è in coma irreversibile, dopo due giorni muore. E' un suicidio. A commetterlo è Michele Sindona (?).

    – di Antonella Boilotto e Andrea Zaghi