Aziende

Banca Popolare dell'Emilia Romagna

La Banca Popolare dell'Emilia Romagna è un gruppo bancario quotato alla Borsa Italiana e presente a livello continentale con una rete di oltre 1.100 sportelli in 13 diversi paesi. La banca nasce nel 1867 con il nome di Banca Popolare di Modena Scarl. Dopo la fusione con la Banca Cooperativa di Bologna (avvenuta nel 1983) il nome viene modificato in Banca Popolare dell'Emilia, sostituito poi con la ragione sociale attuale dopo la fusione con la Banca Popolare di Cesena del 1992.

Nel 1994, con l'acquisizione della maggioranza di Banca Popolare di Ravenna, è partito il progetto di costituzione di un gruppo bancario federale, che riunisca numerose banche locali, delle quali sono però preservate autonomia e radicamento territoriale.

Fra il 1994 e il 2000 sono acquisiti numerosi istituti di credito, tra i quali la Banca Popolare di Crotone, il Credito Commerciale Tirreno, la Banca Popolare di Salerno e la Banca Popolare dell’Irpinia.

Il gruppo Banca Popolare dell’Emilia Romagna ha al suo interno banche territoriali (Banca Crv Cassa di Risparmio di Vignola, Banca della Campania, Banca di Sassari, Banca Popolare del Mezzogiorno, Banca Popolare di Aprilia, Banca Popolare di Lanciano e Sulmona, Banca Popolare di Ravenna, Banco di Sardegna, Carispaq Cassa di Risparmio della Provincia dell’Aquila e Banca Popolare dell’Emilia Romagna), Società di Prodotto specializzate, che operano nelle attività di leasing e factoring (come Arca Impresa gestioni Spa, Meliorbanca Spa e Sardaleasing Spa), una Società Finanziaria, la Em.Ro. Popolare Spa, e Società Strumentali, come Bper Services e Nettuno Gestione Crediti Spa.

All'estero il gruppo Banca Popolare dell’Emilia Romagna ha il controllo di Volksbank, istituto presente in Repubblica Ceca, Ungheria, Romania, Serbia, Slovenia, Croazia, della Emro Finance Ireland in Irlanda, della Bper International Advisory Company in Lussemburgo, della Sofipo in Svizzera e della Sintesi 2000, a Shanghai e Hong Kong.

Nel 2013 ha acquisito il controllo della Cassa di Risparmio di Bra e Serfina Banca.

Il 16 aprile del 2015 Banca popolare dell'Emilia Romagna cambia il marchio storico (quadrato inclinato e denominazione per esteso) nel nuovo "BPER: Banca".

Si propone con il nuovo marchio come istituto di credito che supera le aspettative dei clienti, grazie a una maggiore apertura verso il dialogo e l'ascolto (come indicano i due punti distintivi della comunicazione nel logo 'BPER: Banca').

La nuova denominazione "BPER Banca spa", viene registrata il 28 novembre del 2016 presso il registro delle imprese di Modena, il giorno successivo Ettore Caselli si dimette dalla carica di presidente del consiglio di amministrazione.

Ultimo aggiornamento 13 gennaio 2017

ARGOMENTI CORRELATI: Regioni | Istituto di credito | Sardaleasing Spa | Serfina Banca | Borsa Italiana | Meliorbanca Spa | L'Aquila | Banca Popolare dell'Irpinia | Em.Ro. Popolare Spa | Ettore Caselli | Banca della Campania | Emilia Romagna | BPER Banca | Arca Impresa gestioni Spa | Nettuno Gestione Crediti Spa | Bper International Advisory Company | Banca Popolare di Salerno | Modena Scarl | Banca Popolare di Cesena | Emro Finance Ireland | Sofipo | Banca Popolare di Aprilia | Banca Popolare di Lanciano | Banca Popolare di Ravenna |

Ultime notizie su Banca Popolare dell'Emilia Romagna

    Giocare a Risiko con la Provincia italiana

    Sono un modesto, e soddisfatto, correntista della Banca Popolare di Sondrio. L'agenzia è davanti al mio ufficio a Roma, in zona Colosseo, gli impiegati sono cortesi, preparati, molto disponibili. Non è forse la banca meno costosa, né la più tecnologica, ma funziona assolutamente bene per me e a quanto pare anche in termini di solidità finanziaria (ne ho comprato anche qualche azione, di nuovo perché mi faceva piacere partecipare al progetto). La Banca Popolare di Sondrio, pur avendo una curios...

    – Paolo Manfredi

    Borse raffreddate da Trump su dazi Cina. Piazza Affari si salva

    Prevalgono le vendite in Europa: per il presidente Trump l'accordo da firmare negli Usa non prevede l'eliminazione di tutte le tariffe . A Milano il risveglio delle utility prima delle trimestrali e l'accordo Tim-Google compensa i cali delle banche e fa chiudere il listino in lieve incremento. Nella prossima settimana focus soprattutto sui dati macroeconomici statunitensi e sul settore auto

    – di Eleonora Micheli e Andrea Fontana

    Il Black Friday vale anche per le banche (ma attenzione alle truffe)

    E' il giorno del Black Friday. Il venerdì più caldo per lo shopping. Da quando il fenomeno di origini americane è diventato moda anche in Italia, è difficile trovare store online o fisico che nella giornata odierna non festeggi l'occasione proponendo super sconti. E quest'anno, in questa forsennata

    – di Biagio Simonetta

    McDonald's, Amazon e Ronaldo: in Lussemburgo «pace fiscale» per tutti

    Se vai a caccia di una maglietta da calcio di una qualunque squadra del Lussemburgo, neppure a parlarne. Giri a vuoto in lungo e in largo per le strade e i vicoli, dal centro alla periferia e ti chiedi se, oltre al ciclismo, esista da queste parti un'altra idea di sport. Un campo di calcio nella

    – di Roberto Galullo e Angelo Mincuzzi

    Costa Smeralda: Waterfront top brands con la regia di Filmmaster

    Via al Waterfront in Costa Smeralda con top brands ed eventi. Di seguito la nota sulla inaugurazione. Il tradizionale taglio del nastro ha aperto la nuova stagione del Waterfront Costa Smeralda, il luxury temporary store che, sulla banchina del Porto Vecchio di Porto Cervo, ospita brand di fama mondiale, eventi inediti e atelier di lusso. La via dello stile assoluto si sviluppa davanti al mare, come evoca il nome scelto da Smeralda Holding per il cuore glamour dell'estate 2018 in Costa Smeralda....

    – Vincenzo Chierchia

    Circolo vizioso bancario - Il barometro da seguire nella crisi italiana

    La crisi greca, che ha segnato l'ultimo decennio europeo, insegna che le banche sono un barometro indispensabile per capire il sentimento del mercato e soprattutto i rischi di lenta deriva di un paese. Lo stesso rischia di essere vero in Italia. A quasi tre mesi dal voto del 4 marzo, l'incertezza politica sta minando la fiducia degli investitori, preoccupati sia dall'attuale vuoto di potere, sia dall'esito di eventuali nuove elezioni politiche. Alcuni aspetti andranno seguiti nelle prossime sett...

    – Beda Romano

1-10 di 172 risultati