Ultime notizie:

Banca Pop Er

    Piazza Affari si salva grazie a scampata bocciatura di Bruxelles . Corre Nexi

    Ma la Commissione ha invitato il nostro Paese a rispettare il patto di stabilità. Hanno invece chiuso in calo gli altri listini sui rinnovati timori sul fronte del commercio internazionale, dopo le nuove minacce di introdurre nuovi dazi contro i prodotti cinesi. A MIlano sono andate male le azioni di Atlantia

    – di Eleonora Micheli

    Ubi, il piano di Massiah: nozze senza fretta, nessun prelievo sui conti correnti

    «La storia ci dimostra che non tutte le aggregazioni sono state di successo» dice l'amministratore delegato di Ubi, Victor Massiah, che è al lavoro sul piano industriale triennale della banca. Massiah si dice anche «non preoccupato» dalla concorrenza del fintech e neppure dai big del web come Google: «Ma servono regole uguali per tutti»

    – di Alessandro Graziani

    Borse, scattano i realizzi. Spread risale. Giù petrolio con freno Opec

    Wall Street - dopo un avvio in rialzo - inverte la rotta e dà la linea ai listini europei che questa mattina avevano rivisto i massimi dal 2015. Wti con consegna dicembre è tornato sotto i 56 dollari al barile per la prima volta dall'1 novembre. Vendite anche sui BTp che riportano i rendimenti sopra 1,3%

    – di Chiara Di Cristofaro e Andrea Fontana

    Borse appese ai dazi. Piazza Affari chiude in rosso, tonfo di Prysmian (-7%)

    Il discorso del presidente Usa, Donald Trump, sul commercio internazionale ieri ha incoraggiato un atteggiamento prudente sui mercati finanziari. Milano cede lo 0,86%. Apre negativa Wall Street, poi recupera. Per Powell crescita sostenibile e mercato del lavoro forte: per il momento pausa sui tassi. Lo spread risale a 163 punti base

    – di Eleonora Micheli e Cheo Condina

    Schiarita dazi e Aramco elettrizzano le Borse, Piazza Affari al top da maggio '18

    Washington e Pechino hanno ribadito l'ottimismo per un primo pacchetto di accordi, con gli Stati Uniti pronti anche a riaprire i rapporti commerciali tra le aziende Usa e Huawei. Il Ftse Mib (+1,6%) oltre i 23 mila punti, si conferma l'indice migliore di giornata in Europa, con in testa Ferrari (+6,5%) dopo la trimestrale e l'accordo con Armani. Chiusura record anche per Wall Street

    – di Andrea Fontana e Enrico Miele

    Bper e Ubi sotto la lente su ipotesi di aggregazione

    Entrambi gli istituti vantano azionisti di peso nel proprio capitale, il che faciliterebbe un matrimonio. Equita stima inoltre che l'utile del nuovo istituto sarebbe superiore del 25-30%. Al momento, comunque, non ci sono contatti

    – di Eleonora Micheli

    Borse arrancano dopo Cina e allarme Renault, Piazza Affari chiude a -0,2%

    La crescita del Dragone ai minimi dal 1992 e il taglio alle stime sui risultati della casa francese hanno penalizzato i listini, già cauti alla vigilia del voto del Parlamento inglese sulla Brexit. In fondo al listino milanese finiscono Leonardo e Moncler. Male anche Fca e Pirelli

    – di Andrea Fontana ed Enrico Miele

    Wall Street chiude in rialzo dell'1,1% sull'intesa Usa-Cina

    Nell'ottava acquisti in tutto il Vecchio Continente, Milano la migliore da inizio anno. Ottimismo sui listini azionari per l'avanzamento del negoziato Usa-Cina. Anche daBrexit si apre qualche spiraglio, con i mercati che sembrano credere in un accordo last minute, cosa che ha portato la valuta britannica al massimo in tre mesi. Petrolio in rally con tensioni in Iran

    – di Andrea Fontana e Stefania Arcudi

1-10 di 279 risultati