Ultime notizie:

Banca Mondiale

    Trump e la Cina mettono a rischio i valori liberali

    Pechino ha diversi appigli per migliorare i rapporti con gli altri Paesi o con la stessa business community statunitense, ma ha anche spazio per aumentare la domanda interna, come raccomandato dalla Banca mondiale.

    – di Adriana Castagnoli

    Modello Spagna: come risanare il bilancio, crescere e contare di più in Europa

    Eppure i numeri e gli scontri personali tra i diversi capi di partito stanno ostacolando la nascita di un governo stabile e la prosecuzione di una legislatura produttiva», dice Alfredo Pastor, influente economista della Iese Business School, impegnato negli anni Novanta nel governo con i Socialisti, in passato nel board della Banca di Spagna e referente per la Banca mondiale nel Paese iberico.

    – di Luca Veronese

    Stress da scadenze, professionisti sull'orlo di una crisi di nervi

    L'ingorgo estivo di scadenze e novità normative descrive bene lo stato di "ansia da adempimento" nel quale galleggia il nostro sistema fiscale. Da una complicazione all'altra senza soluzione di continuità, si potrebbe dire.

    – di Salvatore Padula

    Giovani idee sull'economia circolare

    Nell'immagine: un momento dell'evento finale della Competition Idee in Circolo - A scuola di Economia Circolare. Milano, 30 maggio 2019. Dopo 7 anni sono tornato a fare il giudice in un concorso: nell'immagine qui sopra, il quarto da destra seduto al tavolo sono io. Nel 2012, infatti, venni invitato a fare parte della giuria nell'hackathon sulla mobilità sostenibile organizzato a Napoli da Mobility Tech - Clickutility on Earth. E ieri, in una soleggiata giornata milanese, ho ripetuto questa e...

    – Gabriele Caramellino

    L'elettricità è ancora un miraggio per 840 milioni di persone

    Nonostante gli sforzi significativi in tutto il mondo in via di sviluppo che hanno portato il tasso di elettrificazione globale all'89% nel 2017 (ultimo dato disponibile che si confronta con l'83% del 2010), ci sono ancora circa 840 milioni di persone senza accesso all'energia. L'allarme arriva

    – di Celestina Dominelli

    Giustizia, l'elefante in salotto che tutti vedono ma ignorano

    L'autore di questo post è l'avvocato Matteo Bonelli. Si occupa di societario e contrattualistica commerciale - Piove, come non accadeva da anni, e non solo sui pini e sulle ginestre di questa primavera in ritardo, ma anche sulla favola bella che ieri ci illuse e oggi non ci illude più. Dalle nuvole sparse piovono emendamenti sul decreto crescita, con un crepitio che varia secondo i sondaggi delle prossime elezioni. Ma sulla crescita piovono anche i giudizi dell'ultimo rapporto OCSE sull'Italia...

    – Econopoly

    Un nuovo contratto sociale per la società del XXI secolo tra necessità di governance ed intelligenza collettiva

    Una realtà complessa ed interconnessa quella che fa da sfondo alla necessità di un nuovo contratto sociale che possa essere il nuovo collante di una società ad elevata precarietà, a livello politico, giuridico e sociale. Il leitmotiv che informa il White Paper del World Economic Forum dell'Aprile del 2019 segnala, propriamente, la necessità di cooperazione globale; plasmare, come un demiurgo, una nuova architettura globale nell'era della IV Rivoluzione industriale contemplando nuovi modelli di p...

    – ADAPT

    Fintech Brief 3 ? Black Mirror, la nuova normalità di un mondo che trasuda dati e le imprese che ne escono vincenti

    Altri contributi relativi al Fintech in occasione del Fintech Stage Festival 2019 con StartupItalia. L'utilizzo dei dati o data o big data - un'espressione quasi in disuso perché le dimensioni dei dati più che da tsunami cominciano a essere astronomiche (e non è un modo di dire) - è molto più avanti di quanto si afferri quando, ad esempio, si parla, o si straparla, di protezione dei dati e della privacy. "Nel prossimo futuro non ci sarà alcuna società di successo che non abbia l'intelligenza a...

    – Guiomar Parada

    Usa-Cina, dalle ciliegie all'hi-tech: i settori più colpiti dalla guerra commerciale

    NEW YORK - «Siamo preoccupati. Siamo nel mezzo di una crisi del settore agricolo che dura da sei anni. Chiediamo che i negoziatori negozino, invece di pensare a ritorsioni. In particolare i coltivatori di soia hanno bisogno di mercati aperti». A parlare è Will Rodger, dirigente dell'American Farm

    – di Marco Valsania

    La crisi argentina e la maledizione del debito estero

    I problemi finanziari dell'Argentina sono tornati alla ribalta nelle ultime settimane, con gli investitori esteri fortemente sfiduciati - se non in panico - sulle capacità del governo liberista del presidente Macri di poter tener fronte al servizio del debito e preoccupati da un ritorno della

    – di Marcello Minenna

1-10 di 2074 risultati