Aziende

Banca Mediolanum

Banca Mediolanum è dal 30 dicembre 2015 capogruppo del Gruppo Mediolanum, che controlla le società prodotto nei settori bancario, assicurativo e del risparmio gestito.

È quotata nell'indice FTSE MIB della Borsa di Milano.

ra i suo maggiori azionisti vi sono Ennio Doris, che ne è anche presidente, e il gruppo Fininvest, facente capo a Silvio Berlusconi.

Banca Mediolanum nasce da un'iniziativa di Ennio Doris, che decide di fondare la banca sul concetto del consulente globale, ossia di una figura che possa consigliare su qualunque problema attinente al risparmio e all'investimento e proporre tutte le tipologie di prodotti della banca.

Nella sua avventura è affiancato dal gruppo Fininvest che fornisce supporto imprenditoriale e logistico.

Come società Banca Mediolanum nasce nel 1997 e si pone subito in modo innovativo sul mercato.

Nel 2002 si espande a livello europeo con l'acquisizione di Bankhaus August Lenz & Co AG in Germania.
Nel 2015 si fonde per incorporazione in Mediolanum S.p.A., diventando la capogruppo del Gruppo Mediolanum, sostituendo quindi l'incorporata nelle quotazioni nell'indice FTSE MIB della Borsa Italiana.

Le modalità di interazione con il cliente puntano infatti su canali alternativi, quali il telefono, mediavideo e più tardi internet, senza praticamente avere filiali sul territorio, anche se ultimamente ha stretto accordi con Poste Italiane e Banca Intesa per utilizzare i loro sportelli.

Banca Mediolanum si pone infatti come obiettivo quello di consentire al cliente di operare in qualsiasi momento tramite gli strumenti tecnologici messi a disposizione.

Un'altra peculiarità di Banca Mediolanum è la figura del family banker, ossia di un consulente personalizzato per ciascun cliente che lo segue direttamente. Il family banker si reca di persona presso il cliente per assisterlo nelle pratiche o consigliarlo a tutto tondo nelle scelte riguardanti gli investimenti e il risparmio.

Nell'idea dell'azienda il family banker rappresenta anche il “volto umano” della banca e il punto di riferimento per i clienti e dovrebbe rappresentare uno dei punti di forza dell'offerta della banca online.

Ultimo aggiornamento 30 novembre 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Assicurazioni | Banca Mediolanum | Cliente | Borsa Italiana | Borsa di Milano | Poste Italiane | Family banker | Gruppo Mediolanum | Silvio Berlusconi | Fininvest | Ennio Doris | August Lenz & Co AG | Bankhaus |

Ultime notizie su Banca Mediolanum

    Mediobanca, Unicredit dice addio. Del Vecchio compra altro 2,5%. Ecco cosa potrebbe succedere

    Leonardo Del Vecchio sale ulteriormente nel capitale di Mediobanca, avvicinandosi alla soglia del 10%. Secondo quanto riferisce Bloomberg, il patron di Luxottica, che aveva già in mano il 7,5% del capitale di Piazzetta Cuccia, avrebbe acquisito, tramite la holding Delfin, una ulteriore quota del 2,5% attraverso l'operazione di accelerated bookbuilding avviata ieri da Unicredit nell'ambito della cessione della sua intera quota dell'8,4% in Mediobanca. Per superare questa soglia del 10% il preside...

    – Carlo Festa

    Segnali di pace Usa-Cina spingono Borse. A Piazza Affari sprint Unicredit

    Piazze europee tutte positive, mentre Wall Street aggiorna i massimi. Prosegue la stagione delle trimestrali delle grandi società quotate. A Piazza Affari oltre a Unicredit, bene Generali. Bene il lusso sull'allentamento delle tensioni sui dazi. Spread in rialzo a 150 punti

    – di Chiara Di Cristofaro e Stefania Arcudi

    Ritrovato ottimismo su Usa-Cina spinge listini. A Piazza Affari ok risparmio gestito

    I «sostanziali progressi» evidenziati dal vicepremier cinese nel negoziato Usa-Cina hanno favorito il rialzo dei listini azionari, compresa Wall Street. Sotto osservazione le mosse del premier inglese per arrivare a un nuovo voto del Parlamento sull'accordo per l'uscita dall'Ue. A Milano bene industriali, banche e auto. Spread in leggero rialzo a 143 punti. BTp Italia: bene il primo giorno di collocamento, al retail circa 2 miliardi

    – di Andrea Fontana e Stefania Arcudi

    Le Borse puntano sui negoziati Usa-Cina, a Piazza Affari svetta Tim

    I listini avanzano in attesa del nuovo ciclo di trattative commerciali tra Washington e Pechino, previsto domani a Washington. A Piazza Affari (+0,6%) occhi puntati sulle banche e sul gruppo tlc per possibili operazioni straordinarie. Realizzi sulle utility

    – di Eleonora Micheli e Cheo Condina

    Attacco a petrolio saudita frena Europa, a Piazza Affari ko Atlantia (-7,8%)

    Gli indici hanno limitato le perdite nel corso della giornata grazie al sostegno dei titoli legati al greggio, ma a pesare sono le tensioni in Medio Oriente e lo stallo sulla Brexit. In calo Wall Street, mentre a Milano seduta da dimenticare per la holding che fa capo ai Benetton in attesa di novità sui vertici

    – Andrea Fontana ed Enrico Miele

    Europa in rialzo, dopo Draghi aspetta la Fed. Piazza Affari +0,44%

    Il 17 e 18 settembre di riunirà il Fomc, il braccio operativo dell'istituto centrale Usa per decidere la linea di politica monetaria. Gli investitori attendono anche le risposte dei Governi europei per la crescita. A Milano Atlantia in profondo rosso, bene le banche

    – di Eleonora Micheli

1-10 di 397 risultati