Aziende

Atlantia

Atlantia è il nome che da maggio 2007 ha assunto l'ex Autostrade S.p.A.

Atlantia è una holding di partecipazioni nel settore delle infrastrutture, delle reti dei trasporti e delle comunicazioni e controlla interamente Autostrade per l'Italia. Quest’ultima è la maggiore concessionaria di costruzione e gestione di autostrade a pedaggio in Italia e uno dei principali operatori del settore a livello europeo.

È quotata nell'indice FTSE MIB della Borsa di Milano.

Il 15 maggio 2017 Atlantia ha lanciato un’Opas sulla spagnola Abertis con l’obiettivo di creare il più grande polo autostradale al mondo con più di 14 mila chilometri di vie a pedaggio e un ebitda complessivo di 6,6 miliardi.

La storia di Atlantia, e di Autostrade prima, comincia nel 1950, quando per iniziativa dell’Istituto per la Ricostruzione Industriale nasce la Società Autostrade Concessioni e Costruzioni S.p.A. Successivamente nel 1956 viene firmata la convenzione tra ANAS e Autostrade, in base alla quale quest’ultima costruisce e gestisce la prima grande autostrada italiana, l’Autostrada del sole tra Milano e Napoli. Successivamente l’attività di Autostrade si amplia, costruendo e prendendo in gestione altre tratte. Autostrade si trasforma in un gruppo che controlla oltre la metà del mercato italiano e una buona percentuale di quello europeo.

Nel 1999 l’IRI decide di privatizzare Autostrade: come gruppo azionario di riferimento entra una cordata composta da diverse società facenti capo alla famiglia Benetton, ad Abertis, Unicredit e Generali, fra gli altri. La cordata controlla il 50,1% di Autostrade, mentre il 49,9% è quotato in borsa.

Nel 2003 nasce Autostrade per l’Italia, che svolge il ruolo di capogruppo operativa.

Nel 2007 la società decide di cambiare nome in Atlantia richiamando così tramite la mitologia i concetti di globalità, forza, solidità e responsabilità e marcando un'evoluzione verso una prospettiva sempre più internazionale.

Nel 2012 Atlantia ha consolidato la propria strategia di espansione internazionale attraverso la joint venture in Brasile con il gruppo Bertin per creare un polo titolare di oltre 1.500 chilometri di rete autostradale concentrata nell'area di San Paolo.
Durante il 2013 è stata portata a conclusione la fusione per incorporazione di Gemina S.p.A., azionista di maggioranza della società A.D.R. (Aeroporti di Roma) in Atlantia, con conseguente aggregazione di un secondo core business oltre a quello delle concessioni autostradali.

Al 30 settembre del 2016 il gruppo registrava ricavi pari a 4 miliardi e 129 milioni di euro, con un utile di periodo di 900 milioni di euro.

Presidente di Atlantia è Fabio Cerchiai, amministratore delegato Giovanni Castellucci, metnre la sede principale della società è a Roma, in via Antonio Nibby, n. 20.

Ultimo aggiornamento 15 maggio 2017

ARGOMENTI CORRELATI: Dati di bilancio | Partecipazioni societarie | Atlantia | Autostrade S.p.A. | Italia | Borsa di Milano | Cordata | Ana | Società Autostrade | Benetton | Istituto per la ricostruzione industriale | Aeroporti di Roma | Bertin | Fabio Cerchiai | Giovanni Castellucci | Brasile | Generali | Gemina S.p.A. | Borsa Valori |

Ultime notizie su Atlantia

    Alitalia: nuova liquidità per assicurare la cassa

    L'operazione Nuova Alitalia è stata lanciata da circa due anni e mezzo: la gestione commissariale è iniziata, infatti, il 2 maggio 2017. Il termine per presentare un'offerta di acquisto vincolante, più volte slittato, è fissato per il prossimo 21 novembre: le Fs stanno trattando con Atlantia e

    Atlantia, niente acconto su dividendo 2019, pesa incertezza Aspi

    Il consiglio di amministrazione di Atlantia ha deciso di non distribuire l'acconto sul dividendo 2019 per il «permanere di una situazione di incertezza in merito ad Autostrade per l'Italia, e alla conseguente decisione del Consiglio di Amministrazione di Autostrade per l'Italia stessa di non

    – di Andrea Salomone

    Borse raffreddate da Trump su dazi Cina. Piazza Affari si salva

    Prevalgono le vendite in Europa: per il presidente Trump l'accordo da firmare negli Usa non prevede l'eliminazione di tutte le tariffe . A Milano il risveglio delle utility prima delle trimestrali e l'accordo Tim-Google compensa i cali delle banche e fa chiudere il listino in lieve incremento. Nella prossima settimana focus soprattutto sui dati macroeconomici statunitensi e sul settore auto

    – di Eleonora Micheli e Andrea Fontana

    Alitalia, la partita a poker di Lufthansa

    Il gruppo tedesco deve dichiarare se è disposto a investire subito nel capitale di Alitalia con un progetto industriale di risanamento o se il suo interesse è limitato a una partnership commerciale

    – di Gianni Dragoni

    Alitalia, Laghi: approfondimenti in corso con Lufthansa

    Il commissario straordinario di Alitalia Daniele Discepolo riferendosi alla scadenza del 21 novembre per l'offerta vincolante per Alitalia ha parlato di «termine essenziale». Anche se il commissario Enrico Laghi ha aggiunto che un piccolo spostamento non sarebbe drammatico

    Il super archivio delle infrastrutture? Urgente dopo Genova, ora può attendere

    Ora, a oltre 14 mesi di distanza dal crollo del ponte Morandi, si è definitivamente capito che avevamo scherzato: la ministra Paola De Micheli ha firmato un decreto che non pone alcun vero limite di tempo per realizzare il «monitoraggio» straordinario «dello stato di conservazione e manutenzione delle opere viarie e dighe»

    – di Maurizio Caprino

1-10 di 1410 risultati