Aziende

AT&T

AT&T Inc (American Telephone and Telegraph Incorporated) è una compagnia telefonica statunitense con sede a San Antonio, in Texas. Tra le più grandi al mondo in questo settore, la società fornisce servizi vocali, video e trasferimento dati via Internet a privati, aziende e gruppi governativi. Presente in tutto il mondo, AT&T Inc distribuisce i propri prodotti in 220 Paesi e conta all’attivo 272,450 dipendenti. Quotata alla Borsa di New York, è attualmente l'unico gestore telefonico negli Stati Uniti a permettere l'utilizzo del telefono iPhone prodotto da Apple.

AT&T Inc è nata nel 1983 e l’anno successivo, vista la posizione di monopolio, è stata costretta a dividersi in più società, dette Ma Bell (compagnia madre) e Baby Bell (compagnie figlie) fra cui: Ameritech, Pacific Telesis, Southwestern Bell Corporation, BellSouth, Us West, Nynex e Bell Atlantic. Nel 2004 AT&T ha venduto la divisione di rete cellulare (AT&T Wireless) a Cingular Wireless Llc. L’anno successivo si è fusa con Sbc diventandone la parte operativa nel mercato Globale con il marchio AT&T. Nel 2006 la compagnia ha acquistato BellSouth.

Ultimo aggiornamento 24 febbraio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Telecomunicazioni | AT&T | Bell Ma | Stati Uniti d'America | Apple | Wall Street | Bell Atlantic | Bell Corporation | Cingular Wireless Llc | Us West |

Ultime notizie su AT&T

    Qualcomm lancia Snapdragon 855: il 5G è pronto, ecco come sarà

    Maui (Hawaii) _ E' una questione di pochi centimetri, per avere il giusto orientamento e nessuno deve mettersi nel mezzo facendo ombra, ma poi il cellulare prende il segnale dall'antenna distante una quindicina di metri e comincia lo streaming ad altissima velocità. Benvenuti nell'era del

    – di Antonio Dini

    Sia, arriva il nuovo Ad: il progetto di quotazione torna in auge

    Riassetto compiuto ai vertici del gruppo Sia. Nicola Cordone è il nuovo amministratore delegato. Ingegnere elettronico, Cordone ha precedenti esperienze in At&t-Unisource, Siemens Telecomunicazioni, Italtel, Ansaldo e in Servizi Interbancari, oggi Nexi. Il manager 52enne era stato cooptato in consiglio prima del conferimento dell'incarico avvenuto ieri. Ora, definito questo tassello, i riflettori del mercato sono tutti puntati sul futuro prossimo di Sia, spesso indicata come candidata a una quo...

    – Carlo Festa

    AT&T lancia una nuova sfida a Netflix con tre servizi di streaming

    New York - Anche AT&T getta il guanto di sfida a Netflix. La frontiera dello streaming di film e spettacoli si affolla sempre più e diventa teatro di battaglie sempre più accese: lo storico colosso delle telecomunicazione e dei media, fresco dell'acquisizione da 81 miliardi di dollari di Time

    – di Marco Valsania

    Netflix & Co raddoppiano gli utenti Boom da 4 a 8 milioni in un anno

    Manca poco al pareggio con i numeri della pay tv tradizionale. Qui gli abbonamenti in Italia si sono storicamente attestati attorno ai 6,5 milioni fra Sky e Mediaset Premium. Oggi le piattaforme di videostreaming arrivano a superare i 5 milioni. E il trend fa pensare al livello della pay come a un

    – di Andrea Biondi

    «Weinstein, Spacey e il sexgate? Ultima guerra di potere a Hollywood»

    Hollywood non sarà più la stessa dopo il #Metoo, gli innumerevoli sexgate che, nell'ultimo anno e mezzo, hanno gettato un'ombra oscura sulle colline più famose del mondo, lo scandalo Weinstein e quello Spacey, le battaglie di Rose McGowan e Asia Argento con tutti gli annessi e connessi. E se

    – di Francesco Prisco

    General Electric, bond sempre più a rischio «retrocessione»

    NEW YORK- Accanto a Borsa e azioni, a tremare è adesso anche l'enorme mercato del debito aziendale. La "miccia" potrebbe essere rappresentata da una delle grandi regine di questo debito, non solo americano ma globale. Per l'esattezza la sesta società- esclusi i gruppi finanziari - in questa

    – di Marco Valsania

    Telecom, progetti segreti e pressioni della politica: 20 anni di guerre sulla rete

    Oltre vent'anni di progetti, piani, pressioni della politica. Con tanti scenari poi dissoltisi come bolle di sapone. La cronistoria della rete italiana di telecomunicazioni, di proprietà di Telecom Italia, è un filo lunghissimo con un forte effetto di déjà vu, specie dopo l'ennesima guerra interna

    – di Carmine Fotina

    Netflix ha perso il 5% in un giorno e il 23,4% in due settimane. Ecco perché

    NEW YORK - A Wall Street il titolo Netflix è tra i più volatili, all'interno del paniere dei titoli tecnologici sulle montagne russe da giorni. Nella seduta di ieri ha perso il 5 per cento. Nelle ultime due settimane le azioni della tv digitale hanno lasciato sul floor della borsa americana il

    – di Riccardo Barlaam

1-10 di 700 risultati