Ultime notizie:

Aston Martin

    Aston Martin, è deciso: il primo suv si chiamerà DBX

    Si tratta di Aston Martin che per ora si è limitata a confermare il nome che è poi una sigla, ovvero DBX e che l'atteso sport utility vehicle ad alte prestazioni high del brand britannico è praticamente in dirittura di arrivo. Al momento, invece, nessuna anticipazione sulle caratteristiche tecniche, ma solo la conferma che il nuovo modello sarà in linea con gli elevati standard costruttivi di tutte le Aston Martin e che la tempistica di lancio prevista sarà non prima di fine 2019.

    – di Corrado Canali

    Avanzano le case cinesi e dal Vietnam arriva la Vinfast

    Attraverso la Mercedes, che ne detiene una quota, ha messo piede anche nell’Aston Martin, peraltro controllata dall’Investindustrial della famiglia Bonomi, e attraverso la Lotus non solo entra nel mercato delle sportcar iconiche, ma estende ancora il suo raggio d’azione nel settore dei suv.

    Auto elettriche, decolla il lusso. Ora si aspettano quelle per tutti

    Tra i marchi più prestigiosi l’Aston Martin sta tracciando il solco con la Rapide E, che arriverà nel quarto trimestre del 2019 per soli 155 fortunati, con prestazioni da sogno: 250 km/h di velocità massima accelerazione 0-100 km/h in 4 secondi e un’autonomia di circa 320 km secondo le nuove norme di omologazione Wltp.

    – di Marina Terpolilli

    Per Fiat Fca su Magneti Marelli l'accordo migliore nel momento peggiore

    I 6,2 miliardi di oggi valgono più dei 6,2 di qualche mese fa: il proft warning lanciato da Daimler (sic) venerdì è solo l'ultimo di una serie di segnali di un mercato globale dell'auto che mostra un certo affaticamento, come sa bene Andrea Bonomi fresco dell'Ipo della "sua" Aston Martin.

    – Marco Ferrando

    Londra, flop per la quotazione di Funding Circle

    Al termine di una settimana poco felice per le Ipo a Londra, che ha visto anche Aston Martin scendere oltre il livello previsto, i banchieri sono ora sotto accusa per avere forzato la mano, consigliando quotazioni troppo ambiziose e poco realistiche.

    – di Nicol Degli Innocenti

    Aston Martin cade al debutto. Il ceo Palmer: guardiamo al lungo periodo

    Aston Martin, unica società auto quotata in Gran Bretagna, ha ceduto fino al 7,5% in avvio per poi assestarsi al -4,7% del prezzo di collocamento fissato a 19 sterline (a metà della forchetta, compresa tra 17,50 e 22,50 sterline), per una... «Mi piacerebbe avere un'auto Aston Martin ma non le azioni - ha commentato Nick Burchett di Cavendish Asset Management - se ne è parlato fin troppo, e lo stesso vale per Funding Circle (altro caso di Ipo flop, nel fintech, 13% perso in quattro...

    – di Al.An.

    Aston Martin restringe la forchetta per l’Ipo e non sorpassa Ferrari

    Aston Martin ha ridotto le sue pretese per l’Ipo imminente alla vigilia della chiusura della raccolta delle manifestazioni di interesse da parte degli investitori. ... Un collocamento a 18,5-20 sterline attribuirebbe ad Aston Martin una valutazione di 4,2-4,5 miliardi di sterline (circa 4,7-5 miliardi di euro), a fronte dei 4-5,1 miliardi del precedente range. La nuova forchetta, rileva Bloomberg, avvicina la valutazione di Aston Martin a Ferrari, con la prima che verrebbe valutata 21,8...

1-10 di 421 risultati