Ultime notizie:

Assoprovider

    Copyright, Agcom può chiedere il blocco di violazioni. Ma senza sanzioni

    L'Autorità garante delle comunicazioni può continuare a chiedere agli operatori internet di bloccare l'accesso a siti o contenuti che violano il copyright. Ma non può più applicare sanzioni agli operatori che rifiutano di farlo. E' l'effetto di una sentenza del Consiglio di Stato, appena pubblicata,

    – di Alessandro Longo

    Ecco la mappa dei reati provincia per provincia: 284 denunce ogni ora

    Quasi 7mila reati vengono commessi ogni giorno in Italia. Circa 284 ogni ora. Un dato in calo del 7,4% su base annua, che consolida le flessioni già registrate nei due anni precedenti. A dirlo sono i dati forniti al Sole 24 Ore dal dipartimento per la Pubblica sicurezza del ministero dell'Interno,

    – di Michela Finizio

    Vecchi dati telefonici da distruggere

    Scade l'obbligo, per gli operatori telefonici e gli internet provider, di conservare i dati del traffico telefonico e telematico più vecchi, precedenti cioè i termini ordinari di conservazione. Ed è allarme sulle inchieste per i reati più gravi, mafia o terrorismo, che di questi termini più ampi si

    – di Andrea Maria Candidi

    Private equity, venture capital e acceleratori: il Sud ha deciso di muoversi

    Fondi di private equity e di venture capital hanno scoperto il Sud Italia. Grazie all'iniziativa della scorsa settimana (vedi qui) organizzata venerdì 5 maggio a Napoli da Confindustria e Governo, ai gestori si è aperto un nuovo mondo. Nei prossimi mesi sono attese dunque buone notizie su questo versante. Ma nel frattempo l'attività degli acceleratori locali di start up non si ferma. Proprio a Napoli, quasi in concomitanza dell'evento del 5 maggio,  si è tenuto l'ormai tradizionale incontro men...

    – Vitaliano D'Angerio

    Diritto d'autore, Tar: legittimo regolamento Agcom

    E' legittimo il regolamento con il quale Agcom ha disciplinato la tutela del diritto d'autore sulle reti di comunicazione elettronica, al fine di offrire agli autori di opere digitali una protezione dalla violazione dei loro diritti su internet. L'ha deciso il Tar del Lazio con due sentenze con le

    – di Enrico Bronzo

    Certificatori con vincoli «variabili»

    La Spid si trova stretta tra i giudici amministrativi e il nuovo Cad (Codice dell'amministrazione digitale). Tar Lazio e Consiglio di Stato sono già intervenuti - rispettivamente nel 2015 e quest'anno - per bocciare il Dpcm 24 ottobre 2014, che definisce il profilo del pin unico, nel punto in cui

    Liberalizzazione del mercato delle TLC. Dalla Legge Comunitaria meno tasse per gli imprenditori.

    "Disposizioni per l'adempimento degli obblighi derivanti dall'appartenenza dell'Italia all'Unione europea - Legge europea 2014?, ha introdotto alcune modifiche all'art. 34 del Codice delle Comunicazioni elettroniche ("Diritti amministrativi") e  all'Allegato 10 allo stesso codice. La Norma apre  nuove opportunità per le aziende italiane che desiderino   fornire connettività e telefonia al pubblico, introducendo, tra le altre cose, una importante modifica...]]

    – Fulvio Sarzana

    Il sito oscurato ha più successo

    Se abbiamo un sito di streaming film pirata, una delle cose migliori che ci possono capitare è di essere "oscurati" dalle autorità. La popolarità del sito se ne gioverà subito. E' il risultato, all'apparenza paradossale, a cui è giunto il primo studio europeo indipendente in materia, a firma di una figura accademica: Giorgio Clemente, professore emerito di ingegneria delle informazioni presso l'Università di Padova. Ha monitorato il numero di accessi unici sui principali siti di streaming video ...

    – Alessandro Longo

1-10 di 26 risultati