Persone

Antonio Guterres

António Manuel de Oliveira Guterres (nato a Lisbona il 30 aprile del 1949) è un politico socialista, ex primo ministro del Portogallo dal 1995 al 2002. Dal 2005 al 2015 Guterres ha ricoperto l'incarico di Alto Commissariato per i Rifugiati (UNHCR). Per questo suo ruolo nel 2009 la rivista Forbes l'ha incluso nella lista delle 100 persone più influenti del mondo. Il 6 ottobre del 2016 è stato scelto come il prossimo segretario generale delle Nazioni Unite al posto di Ban Ki-Moon in carica dal gennaio del 2007, il cui mandato termina il 31 dicembre 2016

Laureato in ingegneria, dopo una breve parentesi come professore universitario, aderì al partito socialista nel 1973 e iniziò la sua carriera politica. Sostenne la rivoluzione dei garofani che depose il dittatore Marcelo Caetano. Nel 1976 il Portogallo approvò la nuova Costituzione. Eletto deputato a Lisbona, divenne segretario del partito socialista portoghese nel 1992.

Nel 1995 il partito socialista portoghese vinse le elezioni e Guterres divenne premier. Rieletto nel 1999, Guterres presiedette il semestre europeo nel 2000. Fu premier portoghese fino all'aprile 2002, quando lasciò il suo posto a José Manuel Barroso, che poi sarebbe diventato presidente della Commissione Ue.

Il prossimo Segretario generale dell'Onu ha due figli di 39 e 31 anni. La sua prima moglie morì di cancro nel 1998. Dal 2001 è sposato con Catarina Marques de Almeida Vaz Pinto di undici anni più giovane di lui. Parla fluentemente quattro lingue portoghese, inglese, francese e spagnolo.

Ultimo aggiornamento 06 ottobre 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Governo | Antonio Guterres | Partito Socialista | Segretario generale | Premier | Marcelo Caetano | José Manuel Barroso | Onu | Alto commissariato delle nazioni unite per i rifugiati | Catarina Marques de Almeida Vaz Pinto | Manuel de Oliveira Guterres | Lisbona |

Ultime notizie su Antonio Guterres

    Per 65 Paesi e per la Ue obiettivo zero emissioni

    NEW YORK - Il grande show del climate change si è consumato. Sulla passerella dell'Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha sfilato una sessantina tra capi di Stato e di Governo e business leader. Hanno avuto una manciata di minuti a testa per illustrare i loro "ambiziosi" piani contro il climate

    – dal nostro inviato Gianluca Di Donfrancesco

    Onu, firmato da 130 banche mondiali l'impegno alla "finanza sostenibile"

    New York - Hanno firmato in 130. Centotrenta banche internazionali forti di asset per 47mila miliardi di dollari. Hanno firmato il documento di lancio dei Principles for Responsible Banking, i Principi per l'attivita' bancaria responsabile. Un Magna Carta della finanza sensibile ai drammi sociali e

    – di Marco Valsania

    Greta Thunberg: «I miei superpoteri per cambiare le sorti del mondo»

    Greta parla all'Assemblea Generale dell'Onu dei capi di stato e di governo: «Non bisogna ascoltare me ma quello che dicono gli scienziati. Bisogna ammettere che quello che è stato fatto finora non è stato sufficiente e che c'è un'emergenza climatica: da 12 anni i politici parlano di ridurre le emissioni ma non fanno niente»

    – di Riccardo Barlaam

    Jeppe Hein e l'opera interattiva sul clima che sbarca all'Onu

    Prendere con gesti deliberati il pennello, intingerlo in un secchio di vernice blu, alzarlo sulla tela verticale inalando profondamente e quanto si esala tracciare dall'alto in basso una linea verticale. Poi un'altra e un'altra ancora. Sono le scarne istruzioni dell'artista Jeppe Hein per la sua opera Breathe With Me, respira con me

    – di Marco Valsania

    Conte, bilaterale con Trump ai margini dell'Assemblea Onu

    Delegazione italiana in partenza per partecipare alla 74esima Assemblea generale delle Nazioni Unite e agli eventi collegati. A capo della missione il premier Giuseppe Conte, che avrà numerosi colloqui bilaterali a cominciare da un probabile faccia a faccia con il presidente americano Donald Trump

    – dal nostro inviato Gerardo Pelosi

    Climate change, Greta all'Onu: «Siamo inarrestabili»

    Al palazzo di Vetro, Greta è stata accolta da un'ovazione. «Milioni di persone in tutto il mondo, soprattutto giovani, hanno marciato e chiesto vere azioni sul clima. Abbiamo mostrato che siamo uniti e che siamo inarrestabili», ha detto Greta

    – di Gianluca Di Donfrancesco

    Climate change, una generazione in marcia per difendere la Terra

    Daniela ha 13 anni, ne avrà 43 nel 2050. E' una delle centinaia di migliaia di giovani in marcia a New York per invocare interventi urgenti contro il cambiamento climatico: «Sono qui perché penso che possiamo fare la differenza, se ci muoviamo tutti insieme. E dobbiamo iniziare dalle cose di tutti i giorni: meno aria condizionata nelle case, meno auto private, più mezzi pubblici»

    – di Gianluca Di Donfrancesco

1-10 di 92 risultati