Ultime notizie:

Antoine Doinel

    Oggi siamo tutti diventati Miserabili

    La speranza è ancora nelle mani delle nuove generazioni: se in Truffaut era lo sguardo rivolto al mare del piccolo Antoine Doinel/Jean-Pierre Léaud, qui è l'occhio del drone guidato dal ragazzino che guarda dall'alto la società che brucia, forse per volare via.

    – di Mattia Carzaniga

    Al via il Trieste Film festival: Babai e l'infanzia perduta in Kosovo è un film da non perdere

    Dal 22 al 30 gennaio si svolge il Trieste film festival: Nove giorni rivolti ad Est: dall'ironia sulle celebrazioni a Sarajevo di ?bani?, all'immigrazione da un metro di altezza Ladro e ricettatore, clandestino nel bagagliaio di un auto o nella stiva di una corriera all'insaputa di tutti. Picchiato e picchiatore, quasi suicida sotto l'autobus su cui sale il padre per cercare fortuna in Germania. Nori (Val Maloku)- protagonista di Babai, film in concorso al Trieste film festival - ha dieci an...

    – Cristina Battocletti

    I primi 70 anni di Doinel

    Jean-Pierre Léaud, attore-feticcio della Nouvelle Vague, da Truffaut a Godard, celebra il compleanno con il meritato Pardo

    – Goffredo Fofi

    Izis Bidermanas, ritratto della Parigi dei sognatori

    Parigi è dei flâneur. Di chi cammina senza meta e lascia gli incontri al caso. Lo sapeva anche il piccolo Antoine Doinel, dodicenne protagonista de "I quattrocento colpi" di Truffaut nella sua notte da scappato di casa in una città materna e protettiva, tra fontane monumentali e i quai della Senna.

    – di Arianna Garavaglia

    Il coraggio di essere insicuri

    Antoine Doinel aveva quattordici anni nel '58. Già, ma chi era, Antoine Doinel? E cosa mai dovrebbe importare a noi della sua età? Antoine Doinel non esiste,

    – di Roberto Escobar

    Solitudine in concorso

    Il francese Selon Charlie e l'inglese Red Road portano l'infelicità relazionale sulla Croisette

    – Angela Prudenzi

    Solitudine in concorso

    Il francese Selon Charlie e l'inglese Red Road portano l'infelicità relazionale sulla Croisette

    – Angela Prudenzi