Persone

Anna Wintour

Anna Wintour è una giornalista britannica. Storico direttore della rivista americana Vogue, è considerata un anticipatore di tendenze di moda. A lei sono ispirati film come Il Diavolo veste Prada. Johnny Depp ha tratto spunto dal suo look per il ruolo di Willy Wonka, in La fabbrica di cioccolato. Nel 2009 negli Stati Uniti è uscito il documentario The September Issue, che la vede protagonista.

Anna Wintour ha studiato al North London Collegiate School. All’età di 15 anni il padre, redattore del quotidiano Evening Standard, l’ha introdotta nel mondo della moda, facendola prima lavorare alla boutique Biba e poi ai magazzini Harrods. La carriera giornalistica di Anna Wintour è iniziata intorno al 1970, quando ha scritto per la rivista satirica Oz, diventando successivamente assistente per il magazine di moda Harper's & Queen. Trasferitasi a New York, è diventata redattrice di moda per Viva. Nel 1983 è entrata in Condé Nast come direttore creativo, diventando poi direttore dell’edizione britannica di Vogue. Nel 1987 Anna Wintour è stata nominata direttore di House&Garden e l’anno successivo ha ricoperto la stessa carica a Vogue. Nel 2007 ha lanciato le edizioni: Teen Vogue, Vogue Living e Men's Vogue.
Nel 1999 Anna Wintour ha divorziato dallo psichiatra infantile David Shaffer, dal quale ha avuto due figli: Charles e Katherine, che lavora come giornalista al quotidiano Daily Telegraph.

Ultimo aggiornamento 28 luglio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Società dell'informazione | Anna Wintour | Johnny Depp | Stati Uniti d'America | Willy Wonka | North London Collegiate School | Vogue Living | Biba | David Shaffer |

Ultime notizie su Anna Wintour

    Londra premia Armani per meriti «eccezionali»

    Il massimo riconoscimento della camera della moda britannica in occasione dei Fashion Awards «per l'eccezionale contributo offerto all'industria della moda globale, per la sua creatività, la sua visione di uno stile senza tempo e per l'attenzione ai dettagli, qualità che sono state fonte di ispirazione per molti nel settore»

    – di Giulia Crivelli

    Anna, la mentore

    Fra le sue fan più fedeli, Manolo Blahnik può annoverare Anna Wintour, icona della moda globale, che ha sostenuto sempre la sua carriera. Per anni è stata fotografata con un modello di slingback intrecciate color nude realizzate appositamente per lei.

    Il tacco perfetto? A mezz'altezza

    Cambia la forma e l'occasione d'uso, ma la scarpa di stagione si colloca fra i 4.5 e i 9,5 centimetri. Per un'idea di femminilità ugualmente distante dallo stiletto come dalle sneakers

    – di Silvia Paoli - How to Spend It

    Elbaz firma una capsule per Tod's e ne reinterpreta l'iconico mocassino

    Quando ai primi di aprile è stato diffuso l'annuncio della imminente collaborazione tra Tod's e Alber Elbaz, il popolo della moda, e non solo, ha tirato un sospiro di sollievo. La tenacia di Diego Della Valle, patron del colosso marchigiano, ha avuto la meglio sulla ritrosia di un creatore unico.

    – di Angelo Flaccavento

    Al Grand Palais l'omaggio a Karl Lagerfeld

    A quattro mesi dalla scomparsa dello stilista, un grande evento ha riunito a Parigi tutte le persone che hanno lavorato e ammirato il «Kaiser», dalla top model Claudia Schiffer alla musa Ines de la Fressange, passando per Anna Wintour, Silvia Venturini Fendi e la grande famiglia della maison Chanel

    – di Giulia Crivelli

    Met Gala, a New York tutto pronto per la serata più "esagerata" che mai

    Se il tema «casto» dello scorso anno, il rapporto fra moda e religione cattolica, aveva ispirato look tutt'altro che sobri (memorabile Rihanna vestita da pontefice by Margiela), cosa si vedrà sul red carpet del Met Gala 2019 dedicato al "camp"? Lo scopriremo lunedì a notte inoltrata, quando

    – di Chiara Beghelli

1-10 di 171 risultati