Ultime notizie:

Anna Canepa

    Corruzione, Sabelli (Anm): fare di più, inasprire le pene non basta

    La riforma della prescrizione penale, appena approvata in prima lettura dalla Camera e ora all'attenzione del Senato, è un passo in avanti ma non basta. Oltre alla sospensione dei termini processuali per l'appello (1 anno) e la Cassazione (2 anni) occorre fare scelte «più radicali». Ad esempio,

    Relazione Dna/5 Lo Stato ha perso: il «governo del porto di Gioia Tauro» è nelle mani della 'ndrangheta

    Anna Canepa, Francesco Curcio, Diana De Martino, Antonio Patrono, Roberto Pennisi, Leonida Primicerio, Elisabetta Pugliese, coordinati da Giusto Sciacchitano, sono i sostituti procuratori nazionali antimafia che hanno elaborato la parte relativa alla 'ndrangheta bella relazione della Dna presentata due giorni fa a Roma dal capo della Procura Franco Roberti e dalla presidentessa della Commissione parlamentare antimafia Rosy Bindi. Nelle ultime due settimane, su questo umile e umido blog, avrete ...

    – Roberto Galullo

    Relazione Dna/4 'Ndrangheta degli «invisibili» e potenza del "crimine" Giuseppe De Stefano, «universalmente riconosciuto»

    Anna Canepa, Francesco Curcio, Diana De Martino, Antonio Patrono, Roberto Pennisi, Leonida Primicerio, Elisabetta Pugliese, coordinati da Giusto Sciacchitano, sono i sostituti procuratori nazionali antimafia che hanno elaborato la parte relativa alla 'ndrangheta bella relazione della Dna presentata due giorni fa a Roma dal capo della Procura Franco Roberti e dalla presidentessa della Commissione parlamentare antimafia Rosy Bindi. La scorsa settimana, su questo umile e umido blog, avrete seguito...

    – Roberto Galullo

    Relazione Dna/3 La capacità delle cosche reggine di legarsi alla politica (e condizionarla) - Il caso Matacena

    Anna Canepa, Francesco Curcio, Diana De Martino, Antonio Patrono, Roberto Pennisi, Leonida Primicerio, Elisabetta Pugliese, coordinati da Giusto Sciacchitano, sono i sostituti procuratori nazionali antimafia che hanno elaborato la parte relativa alla 'ndrangheta bella relazione della Dna presentata due giorni fa a Roma dal capo della Procura Franco Roberti e dalla presidentessa della Commissione parlamentare antimafia Rosy Bindi. Mercoledì e ieri, su questo umile e umido blog, avrete seguito la...

    – Roberto Galullo

    Relazione Dna/2 La firma dello Stato: il cervello della 'ndrangheta è a Reggio Calabria, le braccia ovunque

    Anna Canepa, Francesco Curcio, Diana De Martino, Antonio Patrono, Roberto Pennisi, Leonida Primicerio, Elisabetta Pugliese, coordinati da Giusto Sciacchitano, sono i sostituti procuratori nazionali antimafia che hanno elaborato la parte relativa alla 'ndrangheta nella relazione della Dna presentata due giorni fa a Roma dal capo della Procura Franco Roberti (che l'avrà firmata e controfirmata dopo le polemiche dello scorso anno per alcune "fuoriuscite" polemiche di due sostituti procuratori conte...

    – Roberto Galullo

    Relazione Dna/1 La 'ndrangheta borghese di Reggio - Il Comune? «Un unicum, come nemmeno la Palermo ruggente di Cosa nostra»

    Quando sono i giornalisti a scriverlo, sono nemici della città. Quando sono i magistrati della Dna ad affrontare con forza e decisone certi temi (Anna Canepa, Francesco Curcio, Diana De Martino, Antonio Patrono, Roberto Pennisi, Leonida Primicerio, Elisabetta Pugliese, coordinati da Giusto Sciacchitano) i giornalisti si rincuorano. Nella relazione della Dna per il periodo 1° luglio 2013-30 giugno 2014, presentata ieri a Roma dal capo della Procura Franco Roberti e dalla presidentessa della Comm...

    – Roberto Galullo

    Immigrazione clandestina: avanti, c'è spazio per tutti, anche per i trafficanti russi, ucraini e nigeriani

    Anche ieri, incessantemente, sono proseguiti gli sbarchi di clandestini lungo le coste calabresi. Una sciagura dopo l'altra, mentre ancora molti corpi restano nel barcone affondato a largo di Lampedusa in attesa di una degna sepoltura. Le rotte maggiormente attive nelle tratte di persone e immigrazione clandestina sono quelle che prevedono il passaggio dal Medio Oriente (Libano-Turchia) verso la Grecia e da qui verso l'Italia e altri Paesi Europei, e l'altra che, partendo dai Paesi subsahariani ...

    – Roberto Galullo

    L'Anm se ne lava le mani e allora si abbia il coraggio di (provare a) togliere la toga al pm della trattativa Stato-mafia Nino Di Matteo!

    Debbo dire che rimango sconcertato rispetto alla "doppia velocità" che sul caso di Nino Di Matteo - per il quale è scattata la richiesta di un'azione disciplinare di fronte al Csm per "alto tradimento" - hanno imboccato da una parte la società (parti di essa) e dall'altra la stessa magistratura (si vedano articoli su questo blog del 4 e 9 aprile). Partiamo dalla prima: la società. Il Movimento delle Agende Rosse, da Palermo ha guidato la carica del sostegno al pm impegnato nel difficile processo...

    – Roberto Galullo

1-10 di 30 risultati