Persone

Angelino Alfano

Angelino Alfano è nato il 31 ottobre del 1970 ad Agrigento ed è un politico italiano, ministro degli affari esteri e della cooperazione internazionale nel Governo Gentiloni dal 12 dicembre 2016.

Dal 28 aprile del 2013 all'11 dicembre del 2016 è stato Ministro dell'Interno, prima nel governo Letta poi in quello Renzi.

Laureatosi in giurisprudenza presso l'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano è Avvocato e Dottore di ricerca in Diritto dell'impresa presso l'Università degli studi di Palermo.
Ha iniziato la sua attività politica nella Democrazia Cristiana, di cui è stato, all'interno del Movimento Giovanile di Agrigento, segretario provinciale.

Nel 1994 con la trasformazione della DC nel Partito Popolare Italiano decide di aderire a Forza Italia, poi risultata vincente nelle elezioni politiche del 27 e 28 marzo dello stesso anno.

Nel 1996 si candida con Forza Italia nel collegio di Agrigento alla carica di Deputato dell'Assemblea Regionale Siciliana e risulta eletto.

Nel 2001 viene eletto alla Camera dei Deputati, con la coalizione di centrodestra, nella circoscrizione proporzionale della Sicilia occidentale ed assume l'incarico di vicepresidente del Comitato per la Legislazione della Camera.

Nel 2005 viene nominato coordinatore regionale di Forza Italia in Sicilia.

Nel 2006 viene rieletto alla Camera dei Deputati nella circoscrizione XXIV (Sicilia I) ed assume, dal 6 giugno 2006 al 28 aprile 2008, la funzione di componente della Commissione bilancio, tesoro e programmazione di Montecitorio.

Rieletto nel 2008 con il Popolo delle Libertà alla Camera dei Deputati, il 7 maggio del 2008 viene nominato Ministro della Giustizia, diventando il più giovane Guardasigilli nella storia della Repubblica Italiana. In qualità di Ministro della Giustizia ha partecipato a numerosi incontri internazionali diventando anche membro del Consiglio dell' Unione Europea per il settore della Giustizia e Affari Interni.

Tra i suoi prestigiosi incarichi internazionali in qualità di Ministro della Giustizia italiano risultano: la presidenza nel maggio del 2009 del G8 Giustizia a Roma; la partecipazione, il 31 maggio del 2010 a Kampala (Uganda), alla Conferenza di revisione dello statuto della Corte Penale Internazionale (CPI) e l'intervento (nel giugno 2010) in qualità di rappresentante italiano all'Assemblea Generale delle Nazioni Unite (ONU) al dibattito internazionale sul "crimine organizzato transnazionale" .

Figura emergente del Partito Popolare viene eletto, dopo le elezioni amministrative del 2011 e con decorrenza dal 1° luglio 2011, nuovo Segretario del Popolo delle Libertà, incarico per il quale lascia, a decorrere dal 27 luglio dello stesso anno, quello di Ministro della Giustizia.

Nel 2013, candidatosi alla Camera dei Deputati come capolista del Popolo della Libertà nelle circoscrizioni: Sicilia 1, Lazio 1, Piemonte 1 e Piemonte 2, viene rieletto .

Il 28 aprile del 2013 diventa Ministro dell'Interno e Vice Presidente del Consiglio nel Governo Letta, incarico che mantiene fino allo scioglimento del Governo.

A partire dal 30 settembre del 2013 il suo rapporto con Berlusconi entra in crisi, pertanto Alfano esce dal Popolo delle Libertà e fonda il Nuovo Centro Destra di cui diviene leader.

Il 22 febbraio 2014, con l'insediamento del Governo Renzi, diventa Ministro dell'Interno.

E' sposato ed è padre di due figli.

Ultimo aggiornamento 13 dicembre 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Partiti politici | Camera dei deputati | Angelino Alfano | PDL | FI | Uganda | Onu | Piemonte | Consiglio dell'Unione Europea | Università Cattolica del Sacro Cuore | Vice Presidente del Consiglio | Governo Renzi | Agrigento | PPI | Montecitorio | Lazio | Nuovo Centro Destra | DC | Ministro della Giustizia | Governo Letta | Ministro dell'Interno | Governo Gentiloni | CPI |

Ultime notizie su Angelino Alfano

    Salvini indagato, atti al Tribunale dei ministri: i tempi e i precedenti

    Il precedente di Alfano Uno degli ultimi casi afffrontati dal Tribunale dei ministri ha riguardato il titolare degli Esteri del precedente governo, Angelino Alfano. A maggio del 2017 il Tribunale aveva accolto la richiesta di archiviazione che la Procura di Roma aveva formulato per i fatti denunciati da tre deputati del Movimento Cinque Stelle (Michele Dell'Orco, Carlo Sibilia e Niccolò Paolo Romano) ai danni di Alfano, a proposito dell'uso dei voli di Stato.

    Dal G7 al consiglio Nato, il rischio «sedie vuote» per l'Italia

    L'attualità internazionale è fatta di scadenze che non possono certo rispettare i tempi della politica italiana, meno che mai le incertezze della fase attuale. Il rischio che in molte riunioni o vertici internazionali a scadenza ravvicinata l'Italia si presenti con una "sedia vuota" o con una

    – di Gerardo Pelosi

    Chiude la campagna elettorale in Friuli, salta l'ennesimo comizio unitario Fi-Lega

    La coalizione di centrodestra è unita e compatta sul leghista Massimiliano Fedriga, candidato governatore in Friuli, dove si vota domenica. E grande favorito della vigilia. Eppure i leader scesi in terra friulana per bissare il successo del 22 aprile in Molise non chiuderanno la campagna elettorale

    – di A.Gagliardi e A.Marini

    Toronto, furgone contro la folla: 10 morti. Il killer è uno studente

    Un furgone lanciato sulla folla per 1.600 metri all'ora di pranzo, in un'affollata zona pedonale. E'di dieci morti e 15 feriti il bilancio dell'attacco avvenuto lunedì a Toronto. Un copione già visto, anche se la polizia canadese al momento esclude la pista del terrorismo.

    Marcia indietro dell'Austria sull'apertura dei consolati ai sudtirolesi

    Alla fine è arrivato il dietrofront di Vienna sull'apertura dei consolati ai sudtirolesi. «Apprendiamo con soddisfazione che dal ministero degli Esteri austriaco è giunta notizia del ritiro del disegno di legge sull'Alto Adige» che riguardava l'apertura dei consolati austriaci agli altoatesini di

    Toti, l'ex consigliere berlusconiano vicino alla Lega

    Un passato da giornalista Mediaset, Giovanni Toti nasce politicamente come consigliere di Silvio Berlusconi, di cui molto lo consideravano possibile "delfino" dopo l'allontanamento di Angelino Alfano. Prima eurodeputato, poi governatore della Liguria, da tempo Toti ha un rapporto privilegiato con

    Siria, l'Ue condanna l'uso di armi chimiche ma punta sul dialogo

    BRUXELLES - Tra dubbi degli uni e i timori degli altri, i ministri degli Esteri deiVentotto hanno dato un appoggio diplomatico all'intervento militare effettuato in Siria da Stati Uniti, Regno Unito e Francia nella notte tra venerdì e sabato. Una dichiarazione pubblicata a riunione ministeriale

    – dal nostro corrispondente Beda Romano

1-10 di 4116 risultati