Ultime notizie:

Angelina Jolie

    «Locked Down», il cinema ai tempi della pandemia

    Disponibile on-demand il film sentimentale di Doug Liman con Chiwetel Ejiofor e Anne Hathaway. Tra le novità anche il potente lungometraggio rumeno «Bad Luck Banging or Loony Porn»

    – di Andrea Chimento

    OpenLux/1. Lussemburgo, quei 5mila italiani che hanno scelto il Granducato per aprire holding e finanziarie

    Oltre 250 miliardari di tutto il mondo posseggono società in Lussemburgo e nessuno di loro è nato o vive nel Granducato. Ci sono vip internazionali come Brad Pitt, Angelina Jolie, Claudia Schiffer, Tiger Woods e Shakira. Ci sono finanzieri, banchieri, imprenditori, calciatori e criminali italiani e russi. Tutti insieme in un piccolo paese al centro dell'Europa. Perché il Lussemburgo sia una calamita di miliardari e di capitali lo spiega l'inchiesta OpenLux, una indagine che ha coinvolto il quot...

    – Angelo Mincuzzi

    Da Bayonetta a Zelda: le quote rosa nei videogiochi

    Senza troppi giri di parole, la fan base di videogiocatori del passato è sempre stata per la grandissima maggioranza maschile, come probabilmente è ancora oggi. Secondo l'ultimo sondaggio di Aesvi giocano sia maschi che femmine (56% contro 54%), diciamo che non ci sono barriere di genere. I giocatori si concentrano nelle fasce tra 15-24 anni e tra 45 e 64 anni. In termini demografici in Italia pesano più "gli anziani" dei "giovani" e giocano in modo diverso. Gli ultra-quarantenni prefersicono il...

    – Infodata

    Il Rosé più caro del mondo? Quello di Brad Pitt e Angelina Jolie

    E' andato all'asta a fine maggio, dopo essere stato presentato al festival di Cannes (luogo non insolito visto che i proprietari della tenuta sono due movie star). E' il magnum di Muse Miraval, rosé prodotto nello Château omonimo in Provenza di proprietà di Brad Pitt e Angelina Jolie. Pagato 2.600 euro, prezzo record. I due attori sono proprietari della tenuta di 40 ettari dal 2008 (i primi tre anni erano in affitto) e proprio lì si sono sposati. Un luogo amato da entrambi, che hanno deciso di co...

    – Fernanda Roggero

    Da Bayonetta a Zelda: la presenza femminile nei videogiochi

    Senza troppi giri di parole, la fan base di videogiocatori del passato è sempre stata per la grandissima maggioranza maschile, come probabilmente è ancora oggi. Secondo l'ultimo sondaggio di Aesvi giocano sia maschi che femmine (56% contro 54%), diciamo che non ci sono barriere di genere. I giocatori si concentrano nelle fasce tra 15-24 anni e tra 45 e 64 anni. In termini demografici in Italia pesano più "gli anziani" dei "giovani" e giocano in modo diverso. Gli ultra-quarantenni prefersicono il...

    – Fabio Fantoni

1-10 di 345 risultati