Persone

Angela Merkel

Angela Merkel ricopre ricopre la carica di Cancelliere della Germania, ed è al suo quarto mandato. Il 24 settembre 2017 ha vinto le elezioni con il 32,9% dei voti in calo di 9 punti rispetto a quelle precedenti.

Angela Merkel ha ricoperto la carica di Cancelliere già alla fine del 2009 quando il suo partito, la Cdu, aveva vinto le elezioni e precedentemente ha ricoperto la carica di primo ministro dal 2005 al 2009, guidando una grande coalizione con il partito di opposizione, la Spd.

Angela Merkel è quindi, non solo la prima donna a diventare Cancelliere, ma anche la prima ad esserlo diventata per 4 volte consecutive. È anche il Cancelliere più giovane nella storia della Germania ed è considerata nelle classifiche del magazine Forbes (degli anni 2006, 2007, 2008, 2009, 2011, e 2012) la donna più potente del mondo.

Prima di correre per la carica di Cancelliere, Angela Merkel ha ricoperto il ruolo di leader dell'opposizione dal 2002 al 2005, dopo che il suo predecessore aveva perso le elezioni contro Schröder. Prima ancora, Angela Merkel è stata presidente del suo partito, la Cdu; la sua ascesa alla presidenza è stata favorita dallo scandalo che ha colpito, nel 1999, il vertice del partito, tra cui Helmut Kohl. Proprio quest'ultimo è stato per anni il mentore politico di Angela Merkel: dal 1994 al 1998 l'aveva voluta in uno dei suoi governi come ministro per l'ambiente, posizione in cui la Merkel aveva guadagnato notevole popolarità. Prima ancora, dal 1991 al 1994, Angela Merkel è stata ministro per le donne e la gioventù in un precedente governo Kohl.

Prima della caduta del muro, la Merkel abitava nella Germania dell'Est, dove aveva studiato fisica a Lipsia. Alla caduta del muro ha partecipato al movimento Risveglio Democratico, riuscendo a farsi eleggere alle prime e uniche elezioni libere della RDT. Successivamente è stata eletta nel parlamento federale della Germania Unita ed è entrata nella Cdu, partito di cui fa ancora oggi parte.

Per la sua tenacia è stata definita "donna di ferro" e paragonata dalla stampa britannica all'ex Primo Ministro del Regno Unito Margaret Thatcher.

Ultimo aggiornamento 25 settembre 2017

ARGOMENTI CORRELATI: Partiti politici | Angela Merkel | Elezione | Freie Demokratische Partei | Cristiano Democratica | Helmut Kohl | Margaret Thatcher | Risveglio Democratico | Sozialdemokratische Partei Deutschlands | Germania | Unione Cristiano-Sociale | CDU |

Ultime notizie su Angela Merkel

    Germania e Francia accelerano in assenza dell'Italia

    E' come se il governo tedesco e la stessa cancelliera Angela Merkel, avari di concessioni nei confronti delle ambizioni europeiste di Emmanuel Macron (budget e ministro dell'Eurozona, risorse finanziarie importanti per contrastare gli shock esogeni, completamento dell'unione bancaria con un principio di condivisione dei rischi) volessero in qualche modo compensare il partner deluso.

    – di Attilio Geroni

    Da Parigi e Berlino un manifesto per creare campioni industriali Ue

    A poco meno di un mese dalla firma del Trattato di Aquisgrana da parte di Angela Merkel ed Emmanuel Macron e dei ministri degli Esteri Heiko Mass e Jean-Yves Le Drian, ieri è stata la volta del ministri dell'Economia e dello sviluppo Peter Altmaier e Bruno Le Maire.

    – di Isabella Bufacchi

    America ed Europa separati in casa

    Le parole pronunciate da Angela Merkel alla Conferenza internazionale sulla sicurezza di Monaco in difesa del multilateralismo e della collaborazione economica tra i paesi testimoniano il sentimento di spaesamento di molti leader europei davanti... Merkel dal palco della conferenza sulla sicurezza di Monaco ha ricordato che Bmw, grazie al suo grande stabilimento in South Carolina, è il primo esportatore di auto americane nel mondo.

    – di Riccardo Barlaam

    Usa: l'import di auto minaccia la sicurezza nazionale

    Tanto è bastato per provocare ieri la reazione della cancelliera Angela Merkel che alla Conferenza di Monaco, davanti al vice presidente Usa Mike Pence, ha tuonato contro le politiche protezionistiche americane, difendendo il multilateralismo. ... Merkel ha ricordato che Bmw è il primo esportatore di auto made in Usa e ha detto di non capire perché le auto prodotte in South Carolina siano meno minacciose di quelle prodotte in Baviera, auspicando una soluzione.

    – dal nostro corrispondente Riccardo Barlaam

    Oltre Maastricht: più flessibilità per i Paesi che tagliano le tasse

    Sarebbe auspicabile che una figura di primo piano come Angela Merkel, che nei prossimi mesi lascerà la Cancelleria dopo tre lustri di leadership ininterrotta, potesse continuare a servire l'Europa in un'altra veste. Merkel potrebbe sicuramente essere una personalità adatta a guidare la politica estera, ma anche alla presidenza del Consiglio europeo.

    – di Matteo Renzi

    Di ritorno da Strasburgo - Appunti di un osservatore

    Una ultima considerazione: c'è da chiedersi se ci si debba offendere più per le parole in pubblico di Guy Verhofstadt, violente ma genuine, o per quelle dello stesso Giuseppe Conte quanto colto da una telecamera a Davos ha offerto di recente alla cancelliera Angela Merkel una analisi della peculiare situazione politica del suo paese non proprio lusinghiera.

    – Beda Romano

    Più scaltra e meno naïf: il manifesto di Rutte per l'Europa

    Nell'ultimo anno il leader liberaldemocratico olandese, 52 anni, da sempre molto vicino ad Angela Merkel, ha moltiplicato il suo attivismo internazionale e i suoi interventi sui media, conquistandosi il ruolo di guida della nuova "Lega anseatica", come è stato ribattezzato il gruppo di otto nazioni (oltre all'Olanda, i Paesi Nordici, i Baltici e l'Irlanda), decise a contare di più nell'Europa orfana della Gran Bretagna.

    – di Michele Pignatelli

    La Grecia e la crisi che non finisce più: cosa spinge i giovani a emigrare

    La realtà dei fatti, quella che si respira per le strade di Atene, è meno rasserenante di quanto traspaia dalle congratulazioni di rito sui «conti a posto» e il nuovo feeling tra il premier Alexis Tsipras e la cancelliera tedesca Angela Merkel. ... E poi la Germania, la meta più naturale, in parte per la reputazione di locomotiva d'Europa, in parte «perché ora la Merkel dice di aver bisogno di manodopera qualificata».

    – dal nostro inviato Alberto Magnani

1-10 di 6948 risultati