Ultime notizie:

Andrea Zini

    Coronavirus, baby sitter: ecco come chiedere il bonus da 600 euro. Vale l'ordine cronologico delle domande

    «Attenzione, però – precisa Andrea Zini, vicepresidente di Assindatcolf – a tenere una contabilità separata poiché con il bonus viene stabilito un importo orario di 10 euro, che può essere superiore alla retribuzione oraria concordata... «In attesa che l'Inps comunichi la data di avvio del servizio – conclude Zini - consigliamo a tutte le famiglie che vorranno presentare domanda di richiedere fin da ora il Pin (qualora non ne fossero già in possesso) e di far fare...

    – di Francesca Barbieri

    Colf e badanti, 4 strade per sospendere il rapporto durante l'emergenza coronavirus

    Una alternativa è il permesso non retribuito che, a fronte della situazione attuale, potrebbe essere disposto dalla famiglia ma per il quale, secondo Andrea Zini, vicepresidente dell'associazione, sarebbe comunque opportuno trovare un accordo... In tutti questi casi si evita di ricorrere al licenziamento che, sottolinea Zini, oltre alle conseguenze economiche per il lavoratore, determina la conclusione di un rapporto di fiducia che per lo stesso datore di lavoro non è sempre facile...

    – di Matteo Prioschi

    Non si ferma il lavoro domestico

    «Il settore domestico – spiega il vice presidente Andrea Zini – è nella lista delle attività non soggette allo stop.

    – di Redazione online

    Senza programmazione flussi di ingresso in 7 anni persi 210mila posti nel lavoro domestico

    La mancata programmazione dei flussi di ingresso pesa sul lavoro domestico, il settore dei servizi nel quale la presenza di immigrati è in assoluto più alta. Su 859.233 colf e badanti regolarmente censiti negli archivi Inps a fine 2018, 613.269 erano immigrati. C'è poi un'altro tema: in uno studio dal titolo provocatorio ("Gli stranieri ci rubano il lavoro") la Fondazione Leone Moressa sottolinea che italiani e stranieri fanno lavori diversi e sostanzialmente complementari

    – di Andrea Carli

    L'Italia delle colf in nero: pochi controlli e tanti rischi

    Sono sei su dieci i lavoratori irregolari tra le mura domestiche: colf, badanti, baby sitter che, spesso a fronte di un mutuo accordo tra le parti, vengono pagati in nero, senza contributi né assicurazione sugli infortuni. La stima arriva da diverse fonti (da ultimo, il rapporto Censis-Assindatcolf

    – di Marta Casadei e Valentina Melis

    Colf e volontari, l'Inps aggiorna i contributi 2017

    Restano invariate rispetto all'anno scorso le fasce retributive ei relativi contributi dovuti all'Inps per il lavoro domestico. E' lo stesso istituto di previdenza a comunicarlo nella circolare 13/2017 pubblicata ieri.

    – di Matteo Prioschi