Ultime notizie:

Andrea Rangone

    Milano è start-up town: ne nasce una al giorno

    «Come mai? Perché è un ambiente che attrae: qui troviamo tutto». E il "tutto" che serve a Danilo Vuono in effetti non è banale. Perché per far decollare Innovacarbon, la start-up (nanotecnologie per filtri adsorbenti) avviata dall'ingegnere chimico insieme ai suoi tre soci, servono risorse

    – di Luca Orlando

    Strategie social? Un investimento che ha un grande ritorno

    Altro che un passatempo per i ragazzi. I social media sono ormai diventati una leva di business imprescindibile per tutte le aziende, sia grandi sia piccole. LinkedIn fa la parte del leone, soprattutto per le imprese B2B: non solo, come noto, è il primo circuito per la selezione del personale, ma è

    – di Andrea Rangone *

    L'Italia recupera nel sostegno all'innovazione

    Trend is my friend. E dobbiamo in effetti attaccarci a quello, perché guardando non la tendenza ma i valori assoluti il quadro non è affatto confortante. Misurando l'ecosistema innovativo che origina e sviluppa le start-up, l'Italia si trova infatti in posizione di retroguardia, appena 20esima in

    – di Luca Orlando

    Pmi italiane e digitalizzazione: serve una strategia fatta di piccoli passi

    Le imprese industriali italiane procedono nel percorso verso la digitalizzazione: è un'ottima notizia. Grazie al Piano Nazionale Industria 4.0 nel Paese si è finalmente attivato un circolo virtuoso. Il Piano, presentato per prima volta nel 2016 e riconfermato con una serie di modifiche anche nella

    – di Andrea Rangone *

    Blockchain, tutti ne parlano, ma poche aziende comprendono le opportunità

    La blockchain? E' uno degli hype del periodo: tutti ne parlano e, anche tra le aziende, tutti ne hanno sentito parlare. Ma poi se si va a vedere meglio in mabito business, la maggiornaza delle imprese ammette di saperne ancora poco e solo una minoranza non superiore a un terzo è consapevole della

    Skill digitali, le carenze universitare pesano sul mondo del lavoro

    Il tema delle competenze, e di quelle legate alle nuove tecnologie, è quanto mai di stretta attualità e diventa (giustamente) oggetto di dibattito anche in sedi istituzionali. Ma quanto sono diffuse le conoscenze digitali e imprenditoriali degli studenti universitari italiani? E come la pensano gli

    – di Gianni Rusconi

    Digital360, debutto-boom in Borsa

    Debutto in Borsa positivo per Digital360, la società di servizi digitali B2B che ha fatto ieri il suo esordio sull'Aim. Il titolo, collocato a un prezzo iniziale di 1,15 euro, è volato fin dalle prime fasi di negoziazione fino a rialzi oltre il 25%, spingendosi anche a 1,45 euro.

    – Alberto Magnani

    Digital360 a giugno debutta in Borsa. La sfida dell'editore-non editore

    Ci pensava da tanto, forse da sempre. Andrea Rangone, professore universitario (ora in aspettativa), ex fondatore degli Osservatori del Politecnico di Milano ora è pronta a debuttare in Borsa con la sua startup Digital360. «Finalmente ci siamo - annuncia a Nòva24 -agli inizi giugno saremo quotati

    – di Luca Tremolada

    Studenti italiani indietro sul digitale. E le aziende non fanno meglio...

    Oltre la metà degli universitari della Penisola sono fermi a un livello "basic" quanto a utilizzo di Internet e social media, mentre il 60% delle studentesse non dispone di competenze digitali specifiche. L'innovazione digitale è considerata il principale motore del cambiamento (più di green

    – di Gianni Rusconi

    Competenze digitali: metà degli studenti ha un livello «di base»

    Le competenze digitali sono considerate importanti per i due terzi degli studenti universitari italiani. Quando però si passa alla pratica il risultato può anche far sobbalzare: la maggioranza (53%) è ferma a una conoscenza da semplice utilizzatore di Internet e social media. Dall'altra parte solo

    – di Andrea Biondi

1-10 di 63 risultati