Le nostre Firme

Andrea Fontana

Redattore Radiocor |  @fontana0602 |  LinkedIn |  andrea.fontana@ilsole24ore.com |

Lavora nella redazione dell’agenzia Radiocor Il Sole 24 Ore. Classe 1978, novarese, laureato in Filosofia del Linguaggio, vive tra Roma e Milano, ed è diventato giornalista professionista nel 2006 dopo aver frequentato il Master in Giornalismo all’Università di Bologna. Si occupa di mercati finanziari e di società quotate italiane. In passato ha collaborato con Il Corriere di Novara, Il Giornale, il mensile Popoli e con gli inserti regionali de Il Sole 24 Ore.

  • Luogo: Milano, Roma
  • Lingue parlate: Italiano, Inglese
  • Argomenti: Mercati, finanza, economia

Ultimo aggiornamento 09 ottobre 2018

Ultimi articoli di Andrea Fontana

    ePrice ko, con III trimestre negativo conti 2019 peggiorano ulteriormente

    Scivola di oltre il 5% Eprice, l'azienda di e-commerce fondata da Paolo Ainio che ha confermato di non poter raggiungere gli obiettivi 2019 dopo aver annunciato ricavi e margini operativi in flessione anche nel terzo trimestre. Le quotazioni si portano a 0,524 euro. Nel terzo trimestre i ricavi

    – di Andrea Fontana

    Ubi scivola in coda al listino dopo i conti sotto le attese

    Ubi Bancain netta discesa in Borsa dopo la pubblicazione dei conti trimestrali. Le azioni sono passate dall'area 2,9 euro a meno di 2,8 euro e arretrano del 3,8% circa rispetto alla chiusura di ieri. L'utile netto del terzo trimestre, a 60 milioni, è stato inferiore alle previsioni degli analisti e

    – di Andrea Fontana

    Borse raffreddate da Trump su dazi Cina. Piazza Affari si salva

    Prevalgono le vendite in Europa: per il presidente Trump l'accordo da firmare negli Usa non prevede l'eliminazione di tutte le tariffe . A Milano il risveglio delle utility prima delle trimestrali e l'accordo Tim-Google compensa i cali delle banche e fa chiudere il listino in lieve incremento. Nella prossima settimana focus soprattutto sui dati macroeconomici statunitensi e sul settore auto

    – di Eleonora Micheli e Andrea Fontana

    Finecobank tocca 11 euro, top da 6 mesi dopo i conti

    Massimi da sei mesi per Finecobank che tocca anche quota 11 euro nei primi scambi all'indomani della trimestrale e delle indicazioni fornite dal management sulla raccolta di ottobre. Il titolo è tra i migliori del FTSE MIB influenzato anche dalle parole del ceo Alessandro Foti che vede Finecobank

    – di Andrea Fontana

    Schiarita dazi e Aramco elettrizzano le Borse, Piazza Affari al top da maggio '18

    Washington e Pechino hanno ribadito l'ottimismo per un primo pacchetto di accordi, con gli Stati Uniti pronti anche a riaprire i rapporti commerciali tra le aziende Usa e Huawei. Il Ftse Mib (+1,6%) oltre i 23 mila punti, si conferma l'indice migliore di giornata in Europa, con in testa Ferrari (+6,5%) dopo la trimestrale e l'accordo con Armani. Chiusura record anche per Wall Street

    – di Andrea Fontana e Enrico Miele

    Analisti: fusione con Psa conviene a Fca grazie a un premio di quasi il 30%

    «I termini della fusione sono negativi per PSA», scrivono gli analisti di Credit Suisse; «Una buona operazione, molto meglio per gli azionisti Fca», sintetizzano quelli di Jefferies; «I principali beneficiari della fusione saranno gli azionisti di Fiat Chrysler alla luce della distribuzione del

    – di Andrea Fontana

    Ferragamo sale tra rimbalzo e speranze M&A dopo Lvmh-Tiffany

    Le quotazioni risalgono dai minimi degli ultimi 7 anni. Il tentativo del gruppo francese di fare un colpo nella gioielleria favorisce la speculazione su altre operazioni di acquisizione nel settore lusso

    – di Andrea Fontana

    L'intesa Usa-Cina spinge le Borse ai massimi, Milano chiude al top da maggio 2018

    I mercati azionari avanzano anche in attesa per le decisioni delle banche centrali di Stati Uniti e Giappone. Le elezioni in Umbria e Turingia non scuotono lo spread. Borsa Usa in rialzo: vola Tiffany dopo l'Offerta di Lvmh. Piazza Affari chiude in rialzo dello 0,38%. Parigi ai massimi dal 2007

    – di Andrea Fontana e Cheo Condina

    Ritrovato ottimismo su Usa-Cina spinge listini. A Piazza Affari ok risparmio gestito

    I «sostanziali progressi» evidenziati dal vicepremier cinese nel negoziato Usa-Cina hanno favorito il rialzo dei listini azionari, compresa Wall Street. Sotto osservazione le mosse del premier inglese per arrivare a un nuovo voto del Parlamento sull'accordo per l'uscita dall'Ue. A Milano bene industriali, banche e auto. Spread in leggero rialzo a 143 punti. BTp Italia: bene il primo giorno di collocamento, al retail circa 2 miliardi

    – di Andrea Fontana e Stefania Arcudi

1-10 di 643 risultati