Ultime notizie:

Andrea Di Camillo

    Vertis continuerà a investire al Sud anche nel post Covid

    ***Settimo di una serie - La prima intervista, a Elizabeth Robinson e Davide Turco (Indaco) è del 15 aprile, la seconda a Claudio Giuliano (Innogest) il 28 maggio, la terza a Angelo Moratti (Mip) l'11giugno, la quarta ad Andrea Di Camillo (P101) del 25 giugno, la quinta a Gianluca Dettori (Primomiglio) è del 3 luglio, la sesta a Massimiliano Magrini (United Ventures) del 15 luglio.

    – di Monica D'Ascenzo

    WeSchool, 6,4 milioni di euro per la startup della didattica digitale

    WeSchool rappresenta oggi la piattaforma all'interno della quale la didattica ed i suoi attori possono trovare quello che serve alla scuola nel suo complesso per questa evoluzione che il lockdown non ha fatto altro che accelerare», commenta Andrea Di Camillo, managing partner di P101.

    – di P.Sol.

    P101, dopo il colpo Tannico il futuro è oltre il venture

    «Ci sono stati momenti in cui mi sono detto che era irrazionale andare avanti, rischiando soldi miei senza una prospettiva apparente – spiega Andrea Di Camillo, fondatore di P101 -. ... Di Camillo ha creato P101 nel 2012, facendo debuttare il primo fondo, Programma 101, l'anno successivo, con il sostegno iniziale di Fondo italiano e Azimut. ... «Abbiamo ancora delle riserve per i follow on di Programma 101 - spiega Di Camillo -, e nel frattempo abbiamo iniziato a investire anche con il...

    – di Matteo Meneghello

    Raccolta boom e deal più grandi. Ancora buone notizie per le startup

    Se tre indizi fanno una prova, è allora lecito affermare che i diversi indicatori dello stato di salute dell'ecosistema delle startup e scaleup italiane (tutti o quasi positivi) lasciano pensare a un cambio di passo lungamente atteso. Nel terzo rapporto sui Venture Capital realizzato da P101 Sgr,

    – di G.Rus.

    Più opportunità per le start-up

    Tra le novità introdotte dalla riforma sui nuovi Piani di risparmio è previsto l'obbligo per il gestore di investire una quota del 3,5% del patrimonio sui fondi di venture capital. Andrea Di Camillo, managing partner di P101 (società che gestisce due fondi di Venture Capital), interviene nel

    – di Lucilla Incorvati

    La scossa per il venture capital in Italia

    Un miliardo sul venture capital. Ovvero, quanto basterebbe all'Italia per avvicinare, se non a raggiungere, gli altri grandi Paesi europei. E' ciò che si propone di mobilitare la recente manovra, che dedica un intero capitolo al finanziamento dell'innovazione e prevede un insieme di misure che aumentano di un ordine di grandezza il capitale disponibile per investimenti in imprese innovative. Si facilitano i business angel che investono nei primi momenti della vita delle startup, si aumentano i fo...

    – Luca De Biase

    Cortilia corteggiata anche dall'estero. La Borsa? Perchè no

    Cortilia, il primo mercato agricolo online a mettere in contatto i consumatori con agricoltori, allevatori e produttori artigianali, è partita nel 2012 come una sorta di Gas (gruppo di acquisto solidale) ad personam, via web. «Oggi mi piace pensare a Cortilia come a una food tech company» afferma a

    – di Monica Lodi

    «Sanità digitale? Mercato immaturo»

    Una delle ultime operazioni concluse nell'ambito della sanità digitale, datata metà agosto, porta la firma di Google. Il colosso di Mountain View ha scommesso su Senosis Health, startup di Seattle la cui app trasforma lo smartphone in un "tracker" medicale per individuare i segni di possibili gravi

    – di G.Rus.

    Sono le startup il nuovo asset nella manica dei gestori

    Investire sul potenziale. Con finanziamenti nell'immediato e ritorni sul futuro. I clienti private banking guardano alle startup come asset appetibile per diversificare la gestione del patrimonio, fornendo capitali alle imprese che si muovono tra primi round di finanziamento e programmi di

1-10 di 16 risultati