Persone

Andrea Camilleri

Andrea Camilleri è nato il 6 settembre del 1925 a Porto Empedocle (AG) ed è uno scrittore, sceneggiatore e regista. È noto al grande pubblico in particolare per i suoi romanzi con protagonista il commissario Montalbano, anche se ha esordito nel mondo artistico in qualità di regista teatrale e sceneggiatore già a partire dal 1942 e vanta la paternità di svariate opere sia in campo artistico e televisvo che editoriale.

Negli anni Cinquanta entra in RAI dove si occupa di teatro e televisione. E' il primo italiano ad introdurre nel teatro nazionale l'ermetico teatro dell’assurdo di Beckett. Hanno un buon successo anche gli sceneggiati da lui curati, come il commissario Maigret e il tenente Sheridan.

Nel 1977 diventa anche docente di regia all’Accademia nazionale di arte drammatica, incarico che mantiene per vent’anni. Già negli anni Settanta comincia a pubblicare romanzi, anche se i primi non hanno particolare fortuna. I primi successi arrivano negli anni Novanta, e la consacrazione con la Forma dell’acqua del 1994, primo libro con protagonista Montalbano.

In seguito all’enorme successo di pubblico Camilleri scrive numerosi altri romanzi della serie ambientata a Vigata, tutti di grande successo. Dai personaggi inventati da Camilleri la RAI ha inoltre tratto una serie televisiva molto seguita con protagonista l'attore Luca Zingaretti, che ha ulteriormente accresciuto la fama di Camilleri.

Sebbene oggi Camilleri sia identificato dal grande pubblico con Montalbano, vanta una vasta produzione editoriale.

Camilleri infatti ha pubblicato romanzi storici, romanzi fantastici, racconti e anche testi dialettali.

Come onorificenza per il grande contributo di notorietà che ha portato al suo paese natale, Porto Empedocle, nel 2003 il comune ha deciso di aggiungere al proprio nome quello di “Vigata”, il paese immaginario sede delle avventure di Montalbano.

Nel 2011 Camilleri ha prestato la sua collaborazione ad Edoardo De Angelis per la realizzazione del brano Spasimo, contenuto nell'album del cantautore romano dal titolo Sale di Sicilia.

Attualmente l'opera di Camilleri è tradotta in almeno 120 lingue ed ha venduto più di 10 milioni di copie.

La notorietà del suo Montalbano ha contagiato anche la fumettistica per ragazzi, infatti nel Topolino uscito il 16 aprile 2013 è apparsa la storia "Topolino e la promessa del gatto"; un racconto a fumetti ambientato in Sicilia che vede Topolino aiutare il commissario Salvo Topalbano, parodia del celeberrimo commissario Salvo Montalbano.

Il temperamento scietto e critico di Camilleri lo ha visto prendere apertamente posizione di fronte alla situazione politica italiana, si ricordano le sue considerazioni espresse in una trasmissione televisiva del 5 giugno 2013 in cui ha manifestato la sua contrarietà al governo Letta ed alla rielezione del capo dello Stato Giorgio Napolitano.

Andrea Camilleri è stato insignito dell'onorificienza di "Grande Ufficiale dell'Ordine al merito della Repubblica Italiana" (Agrigento, 2003).

In occasione del suo 90° compleanno diversi personaggi del mondo artistico e televisivo lo hanno ringraziato per la paternità del mitico Commissario Montalbano.

Camilleri è sposato dal 1957 con Rosetta Dello Siesto ed ha tre figlie e quattro nipoti.

Ultimo aggiornamento 28 luglio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Cinema | Andrea Camilleri | Salvo Montalbano | Agrigento | Salvo Topalbano | Luca Zingaretti | Edoardo De Angelis | Giorgio Napolitano | Rosetta Dello Siesto | RAI |

Ultime notizie su Andrea Camilleri

    Da domenica 11 agosto "Segnali di fumo" di Andrea Camilleri

    Sarà in edicola per un mese con Il Sole 24 Ore a partire dall'11 agosto "Segnali di fumo" di Andrea Camilleri: una specie di autobiografia del grande scrittore recentemente scomparso, tratteggiata attraverso i suoi scritti, di cui molti comparsi sulla "Domenica" de "Il Sole 24 Ore" nella rubrica

    Maestro di narrazioni e fenomeno editoriale

    Gratitudine che comprende la restituzione, a moltissimi, del piacere puro della lettura, del divertimento intelligente, della godibilità delle storie a cui questo maestro della narrazione - che non ha mai rinunciato alla fortissima impronta dell'oralità, anche perché veniva dal teatro ed è sempre

    – di Stefano Salis

    Ricordando Andrea Camilleri (1925 - 2019), creatore del Commissario Montalbano

    Nell'immagine: a sinistra, l'attore Luca Zingaretti, interprete del Commissario Montalbano, personaggio creato da Andrea Camilleri; a destra, lo scrittore e narratore Andrea Camilleri. Oggi, a Roma, è morto Andrea Camilleri. Scrittore, sceneggiatore, regista, drammaturgo, insegnante, Camilleri era nato nel 1925 a Porto Empedocle, in Sicilia. Nel corso della sua vita, Andrea Camilleri ha attraversato i mondi della narrativa, dell'editoria, del teatro, della radio, della televisione, della dram...

    – Gabriele Caramellino

    Il Posacenere di Andrea Camilleri

    Correva il 2011 quando lo scrittore debuttò con una sua rubrica sulla prima pagina della Domenica. Eccone una selezione

    – di Stefano Biolchini

    E' morto Andrea Camilleri, il dono di incarnare la letteratura

    Lo scrittore è morto stamani all'ospedale Santo Spirito di Roma dove era da tempo ricoverato. Il papà del commissario Montalbano aveva 93 anni. «Le condizioni sempre critiche di questi giorni si sono aggravate nelle ultime ore compromettendo le funzioni vitali - si legge nel bollettino dell'ospedale - Per volontà del maestro e della famiglia le esequie saranno riservate. Verrà reso noto dove portare un ultimo omaggio».

    – di Stefano Salis

    Camilleri ricoverato in gravi condizioni a Roma

    Rimangono critiche ma stabili le condizioni dello scrittore Andrea Camilleri, ricoverato da ieri mattina all'ospedale Santo Spirito di Roma. Secondo il bollettino diffuso dai medici stamane: «Le condizioni sono stazionarie mapermangono critiche. La prognosi è riservata. Il paziente è in assistenza

    – di S.U.

    Il vecchio orso Camilleri a Cannes

    «Dino Buzzati mi affascina per la sua forza visionaria, per la capacità di creare situazioni fuori dall'ordinario, innestando l'inspiegabile che dà essenza alla vita. Amo la sua malinconia e l'ironia aristocratica: crea i drammi e poi aggiunge una parolina con cui mette distacco».

    – di Cristina Battocletti

    Non solo Montalbano. Camilleri sfonda anche con il romanzo storico

    Non solo Montalbano. Se c'è una cifra letteraria che va riscoperta in Camilleri, ancora migliore del celeberrimo commissario che ha stregato gli italiani (sia i lettori che i telespettatori), è quella dei romanzi storici, ambientati soprattutto nella Sicilia di fine Ottocento, quando l'Italia si

    – di Stefano Salis

1-10 di 214 risultati