Ultime notizie:

Andrea Arnold

    Quando hai 17 anni: l'indecisione della soglia. Téchiné scrive con Sciamma un bel film sull'adolescenza con una riflessione matura sulla società

    Cristina Battocletti Quasi per spingere a crescere una società gerontocratica ma immatura, André Téchiné a 73 anni continua a indagare sull'adolescenza e sulle soglie che questa condizione spalanca. Nella sua lunga filmografia ha ragionato sulle inquietudini giovanili, intuendo talenti in nuce come Emmanuelle Béart, Juliette Binoche, Isabelle Huppert e Lambert Wilson. In Italia il suo cinema è arrivato a gocce, come ha ben spiegato Goffredo Fofi su queste pagine (vedi la notizia in alto), e di...

    – Cristina Battocletti

    L'indecisione della soglia

    Quasi per spingere a crescere una società gerontocratica ma immatura, André Téchiné a 73 anni continua a indagare sull'adolescenza e sulle soglie che questa condizione spalanca. Nella sua lunga filmografia ha ragionato sulle inquietudini giovanili, intuendo talenti in nuce come Emmanuelle Béart,

    Dai nuovi Magnifici 7 a «Paterson», il programma del Festival di Toronto 2016

    Centinaia di film divisi tra opere di giovani registi, altre firmate da grandi nomi del panorama internazionale, documentari e film di genere: si presenta come sempre ricchissimo il cartellone del Toronto International Film Festival, che quest'anno è in programma dall'8 al 18 settembre.

    – Andrea Chimento

    Vincono i deboli di Ken Loach alla 69esima edizione del festival di Cannes. Il regista inglese alla sua seconda Palma d'oro

    Ken Loach Ha vinto la 69esima edizione del Festival di Cannes con "I, Daniel Blake", seconda Palma d'oro dopo "Il vento accarezza l'erba del 2006. Ecco il resto del Palmares Il Gran Premio della regia è stato attribuito Xavier Dolan, per "Juste la fin du monde" Eccezionale oremio per la miglior regia ex aequo, al francese Olivier Assays per "Personal shopper" e al rumeno Cristian Mungiu per "Bacalaureat". "Salesman" di Asghar Farhadi prende il premio per la sceneggiatura e quello per la miglio...

    – Cristina Battocletti

    Sorpresa a Cannes: trionfa Ken Loach con «I, Daniel Blake»

    La Palma d'oro va a Ken Loach: a sorpresa, «I, Daniel Blake» ha vinto il premio più ambito del Festival di Cannes 2016, sbaragliando la nutrita concorrenza. In pochi avrebbero potuto scommettere su questo film impegnato, che parla di crisi economica e critica il sistema previdenziale britannico,

    – Andrea Chimento

    Paterson, purissimo cinema

    «Volevo creare un antidoto all'azione e all'eccitazione indiscriminate. Paterson è un film sull'osservazione delle mini variazioni della quotidianità, ma anche una storia d'amore tra persone normali, che sanno apprezzare il proprio presente». L'ha detto Jim Jarmusch a proposito del suo nuovo film,

    – Emanuela Martini

    Stasera verrà assegnata la Palma d'oro: tra i favoriti Jim Jarmusch e Maren Ade

    Sulla Croisette impazza il toto-Palma: appassionati e addetti ai lavori votano i propri favoriti in attesa di conoscere il verdetto della giuria capitanata da George Miller.La cerimonia di premiazione è in programma questa sera, i rumors sui favoriti si modificano di ora in ora e secondo molti

    – Andrea Chimento

    Jarmusch emoziona la Croisette con il magnifico «Paterson»

    Il Festival di Cannes ai piedi di Jim Jarmusch: sulla Croisette, tanti applausi e grandi emozioni con «Paterson», il nuovo film del grande regista americano, uno dei nomi di punta del cinema contemporaneo a stelle e strisce.Il protagonista Adam Driver interpreta un guidatore d'autobus appassionato

    – Andrea Chimento

    Festival di Cannes 2016: nessun italiano in concorso

    Si alza il sipario sul Festival di Cannes 2016: svelato il ricchissimo cartellone della 69ª edizione della kermesse transalpina, in programma dall'11 al 22 maggio. Per la serata inaugurale è stato scelto il nuovo film di Woody Allen, «Café Society», con Jesse Eisenberg e Kristen Stewart, già

    – Andrea Chimento

    Festeggiamo l'8 marzo con le donne coraggiose e sole di Aida Begi?, il 10 marzo al Bergamo Film Meeting

    Una trama femminile, impegnata, intensa attraversa tutta la filmografia di Aida Begi?. Le donne della 38enne regista sarajevese hanno lo sguardo amaro, dolente, ma senza rinunciare all'ironia corrosiva e a certa giocosità, cifra dei balcanici. Così è Alma (Zana Marjanovi?) in Neve (Snijeg), opera prima vincitrice della "Semaine de la Critique" a Cannes nel 2008. Il film racconta la vita del villaggio isolato di Slavno nella Bosnia Erzegovina del 1997, dopo l'implosione dei Balcani a causa della ...

    – Cristina Battocletti

1-10 di 58 risultati