Ultime notizie:

Amos Oz

    Oltre la morte, il racconto

    Si possono usare i libri in vario modo. Per distrarsi, per annoiarsi, per rinsavire, oppure per perdersi e ammattire. Più uno scrittore è grande, maggiore è il novero delle possibilità. Nelle giornate tristi vi tiene bordone e vi rende l'umore più nero della tenebra. Se siete allegri, una bella

    – di Giulio Busi

    Le parole di Amos Oz a Elena Loewenthal per i 70 anni dello Stato d'Israele

    «Lo Stato d'Israele? Aveva ragione Theodor Herzl. E' un sogno. Un sogno realizzato. Se non che, l'unico modo perché i sogni restino tali è che non si avverino. Quando succede, un po' di delusione è inevitabile. Per questo Israele non può essere così meraviglioso. Lo ricordo spesso a me stesso e agli

    Amos Oz, grande scrittore e intellettuale impegnato

    Di scrittori famosi, Israele non fa certo difetto. Né di intellettuali impegnati, capaci di dire la loro e di animare il dibattito politico e culturale, dentro e fuori del Paese. Eppure la scomparsa di Amos Oz, mancato all'età di 79 anni, è di quelle che lasciano uno spazio difficile da sostituire.

    – di Giulio Busi

    E' morto Amos Oz, aveva 79 anni

    E' morto lo scrittore Amos Oz, aveva 79 anni ed era malato di cancro. E' stato uno degli scrittori israeliani più celebri e tradotto in tutto il mondo. Ad annunciare la sua morte è stata con un tweet la figlia Fania Oz-Salzberger spiegando che «è morto ... proprio ora, dopo un rapido deterioramento,

    Regina dei libri gioiosa e battagliera

    L'immagine che ci porteremo dietro di Inge Feltrinelli, scomparsa ieri a Milano all'età di 87 anni, è quella dell'allegria, della curiosità, del movimento perpetuo. E' stata l'amata regina non soltanto della casa editrice fondata dal marito Giangiacomo, ma dell'intero mondo del libro, non solo

    – di Ernesto Ferrero

    Quel muro tra Buoni e Cattivi

    Mi piacerebbe intervenire nel dibattito, scottante, sui migranti. Dire come la penso, tra amici, conoscenti, vicini di casa, magari a una cena, o nell'atrio di un cinema. Ma non lo faccio quasi mai. Mi sembra di avere un muro davanti, dove non riesco a trovarmi un varco. Un muro di frasi fatte,

    – di Paola Mastrocola

    Gli strumenti di un grande scrittore

    «Subito» non è una parola che gli piaccia. Se vi sedete al tornio della scrittura, e cominciate a dar forma a un racconto, vi accorgerete di quanto tempo ci voglia. Un movimento dopo l'altro, con fatica, lentamente, la ruota delle parole scava nei suoni, nell'animo, negli eventi. Un personaggio

    – di Giulio Busi

1-10 di 54 risultati