Ultime notizie:

Amber Capital

    Gli hedge fund americani tornano con prudenza a guardare l'Italia

    Nell'alta finanza internazionale e anche americana comincia a serpeggiare un "sentiment" più incoraggiante sull'Italia. Cautela e scetticismo ancora abbondano. Ma i fondi hedge, nel recente passato protagonisti di scommesse negative sul Paese, sulle sue azioni e su suoi bond, appaiono adesso pronti

    – di Marco Valsania

    Fondi attivisti all'assalto in Europa: operazioni in crescita anche in Italia

    La «solita» Amber Capital che sale al 10% nel capitale di Caltagirone Editore bloccando di fatto l'Opa e il successivo delisting della società, Litespeed Management che chiede un dividendo di un euro per azione all'Assemblea di Ansaldo Sts (che poi deciderà di non distribuire cedole) inserendosi

    – di Maximilian Cellino

    Più peso ai fondi, in Borsa sale la voglia di «ribaltone»

    L'offensiva del fondo Elliott su Tim, per ribaltare gli equilibri in consiglio di amministrazione e incidere sulla governance, arriva a pochi giorni di distanza da quella del fondo Capital Management su Carige per chiedere l'ingresso di propri rappresentanti nel board (richiesta per ora rifiutata).

    – di Alessandro Graziani

    Su Ansaldo prove di pace Hitachi-Elliott

    Segnali di pace tra i giapponesi di Hitachi e il fondo Elliott su Ansaldo Sts. Secondo indiscrezioni alti esponenti di Elliott, il fondo attivista fondato dal finanziere Paul Singer, avrebbe incontrato alla fine della scorsa settimana il top management nipponico di Hitachi.

    – Carlo Festa

    Caltagirone Editore vola a 1,5 euro, poche chance per riuscita Opa

    A cinque giorni dalla conclusione dell'opa finalizzata a togliere le azioni dalla Borsa, le Caltagirone Editore sfiorano gli 1,5 euro sul listino, una quotazione superiore del 50% al prezzo dell'offerta che annulla in pratica le chance di riuscita dell'operazione. Il titolo del gruppo che edita Il

    – di Andrea Fontana

    La Corea non scuote listini, Milano -0,31%

    Chiusura sottotono per le Borse europee (segui qui i principali indici), su cui ha pesato il riacutizzarsi della crisi in Corea del Nord, ma senza forti scosse. I principali indici hanno dunque mostrato nervi saldi, complice, probabilmente, anche la chiusura per la festività del Labour Day di Wall

    – di Eleonora Micheli

    Milano chiude a +1% con UniCredit superstar, giù Tenaris

    Chiusura in forte rialzo per Piazza Affari con il FTSE MIB che ha terminato con un guadagno dell'1,02%, miglior performance tra le principali piazze del Vecchio Continente: Parigi ha preso lo 0,46%, Londra lo 0,89% mentre Francoforte ha perso lo 0,22%. A Milano giornata sugli scudi per Unicredit

    – di E. Micheli e C. Poggi

1-10 di 60 risultati