Ultime notizie:

Amazzonia

    Stress da rientro? Provate con la frutta secca

    La stagione 2017-18 ha visto infatti una produzione mondiale di mandorle, frutta a guscio dell'Amazzonia-Brasile, anacardi, nocciole, noci macadamia, noci pecan, pinoli, pistacchi e noci di 4,2 milioni di tonnellate, il 25% in più della media dei dieci anni precedenti.

    – di Maria Teresa Manuelli

    Per i gioielli ora la sfida è la sostenibilità dell'intera filiera

    Un'industria molto impegnata nel ridurre il suo impatto sul pianeta e i suoi abitanti, ma che ha ancora bisogno di sottostare a strette e precise regole: basti considerare quello che sta accadendo in Amazzonia, dove ad appiccare gli incendi sono anche i "garimpeiros", cercatori illegali di oro e diamanti.

    – di Chiara Beghelli

    Emergenza incendi, la mappa e le cause

    Le temperature più calde e la siccità crescente aumentano i focolai e favoriscono il dilagare delle fiamme, mettendo in moto un circolo vizioso: gli incendi contribuiscono ai cambiamenti climatici non solo perché rilasciano abbondanti gas a effetto serra nell'atmosfera, ma anche perché uccidono gli alberi, che assorbono l'anidride carbonica dall'aria.

    – di Elena Comelli

    Il Papa in Africa: "Biodiversità minacciata a vantaggio di pochi"

    Gli incendi e la deforestazione, soprattutto per mano dell'uomo, compromettono il futuro del pianeta. In un'isola-continente dall'inestimabile biodiversità come il Madagascar - che però perde circa 200 mila ettari l'anno del proprio patrimonio forestale - il Papa torna a lanciare un forte allarme, che si collega all'apprensione globale per i roghi nel grande 'polmone' dell'Amazzonia, oltre che in Africa. "La vostra bella isola del Madagascar è ricca di biodiversità vegetale e animale, e questa r...

    – Guido Minciotti

    Tre ambientalisti uccisi ogni settimana. Dove si muore e perché

    Ambientalisti uccisi nel 2018 - Il Sole 24 Ore - Cristina Da Rold Infogram Più di tre persone sono state uccise in tutto il mondo ogni settimana nel 2018 per aver difeso la loro terra e l'ambiente in cui viviamo. Un totale di 164 cittadini comuni (il report contiene l'elenco completo dei nomi) assassinati per aver provato a difendere le loro case, foreste e fiumi da lobby considerate colpevoli di volerne sfruttare le risorse per fini speculativi. Una cifra senza dubbio sottostimata e per ovvie ...

    – Infodata

1-10 di 284 risultati