Ultime notizie:

Alvar González-Palacios

    Pollak, mercante scomparso

    Era un uomo famoso, oggi sconosciuto, Ludwig Pollak. Nato nel ghetto di Praga nel 1868 in un alloggio poverissimo e non riscaldato, i genitori ebrei osservanti, negozianti di tessuti antichi. Tutto ciň non impedě al giovane di seguire studi universitari approfonditi all'Universitŕ di Vienna, dove

    – di Alvar González-Palacios

    Nel mar dei Marmora dell'antica Roma

    Sono fra i fortunati che hanno il privilegio di possedere le tre edizioni di Marmora romana, molto simili tra loro ma non identiche, nelle quali si tratta delle pietre colorate usate dagli antichi romani per la decorazione. La prima edizione del libro risale al 1971 e fu curata personalmente da un

    – di Alvar González-Palacios

    Disastri e ricostruzione

    Io parlo cinque lingue, ma tutte in modo bizzarro; quella che so meno č il portoghese che ho imparato per caso in Brasile durante sei o sette viaggi negli anni Ottanta - l'adopero raramente e quando sono in Portogallo, dove la pronuncia č molto stretta, non mi sento a mio agio. L'inglese lo appresi

    – di Alvar González-Palacios

    Ecco la prova di italiano svolta dai giornalisti del Sole citati nelle tracce

    Tre tracce della maturitŕ sono targate Sole 24Ore. Alla prima prova scritta degli esami di Stato, quella di italiano, tre delle tracce proposte ai 505mila studenti alle prese con la prima prova, sono tratte dalle pagine e dal sito del Sole 24 Ore. Un articolo č preso dalla pagina culturale del

    – di A. Magnani, E. Marro e A. González-Palacios

    Maturitŕ: tre tracce targate Sole 24 Ore alla prova di italiano

    Tre tracce della maturitŕ sono targate Sole 24Ore. Alla prima prova scritta degli esami di Stato, quella di italiano, infatti, tre delle tracce proposte ai 505mila studenti alle prese con la prima prova, sono tratte dalle pagine e dal sito del Sole 24 Ore. E' la prima volta che vengono estratte tre

    – di Nicoletta Cottone

    Tutte le donne di Berenson

    Roberto Longhi (1890- 1970) e Federico Zeri (1921-1998) sono stati due celebri storici dell'arte del Novecento, ma nonostante la loro chiara fama un singolare destino li accumuna: nessun biografo italiano o straniero s'č sentito in obbligo di tratteggiare in un libro a tutto tondo la vita e la

    – di Marco Carminati

    Maestŕ, che silhouettes!

    Se non fosse uno dei piů grandi storici dell'arte del nostro tempo e padre di un intero ramo della disciplina (per primo ha usato le armi della filologia per lo studio di mobili e arredi di corte), Alvar González-Palacios potrebbe primeggiare come pittore, e in particolare come pittore di ritratti

    – di Marco Carminati

    I piedi nel fango, la dignitŕ in testa

    Dopo aver vissuto a Milano qualche anno, nell'ottobre del 1966 decisi di ritornare a Firenze dove avevo fatto i miei studi universitari e mi trovavo piuttosto a mio agio: vi avevo imparato l'italiano e avevo cambiato modo di considerare la vita. Firenze era dunque casa, biblioteca e centro dei miei

    – di Alvar González-Palacios

    Il bel Cardinal donato

    Da qualche giorno č arrivato al Museo di Villa Borghese un quadro importante. Si tratta di un ritratto del Cardinal Giulio Sacchetti, opera di Pietro da Cortona (1596-1669 ) che dovrebbe risalire attorno al 1626, quando il Cardinale venne nominato a quell'alta carica da Urbano VIII. Il dono č stato

    – di Alvar González-Palacios

    I tesori italiani del Rey

    Le immense collezioni del Museo del Prado sono per buona parte formate dalle raccolte reali spagnole. Il fato volle che fosse un uomo non particolarmente amato, Ferdinando VII (incoraggiato da una delle sue mogli, Maria Isabella di Braganza), ad aver creato quel che allora si chiamava Museo Reale

    – di Alvar González-Palacios

1-10 di 81 risultati