Ultime notizie:

Ali Al-Naimi

    Petrolio, il principe bin Salman sottrae Saudi Aramco al ministro Al Falih

    L'Arabia Saudita ha sottratto la presidenza di Saudi Aramco al ministro dell'Energia, Khalid Al Falih: una mossa che appare legata alla nuova accelerazione dell'iter per l'Ipo del colosso petrolifero (l'incarico non a caso è andato al responsabile del fondo sovrano, Yasir al-Rumayyan, fidato

    – di Sissi Bellomo

    Opec in marcia verso i mercati finanziari

    Il muro che per decenni ha separato l'Opec dai mercati finanziari si sta sgretolando. L'ultimo segnale è arrivato dall'Iraq, che ha rivelato di volersi accostare all'hedging per proteggere dalle fluttuazioni di prezzo fino a un quarto della sua produzione di greggio: si tratterebbe di un programma

    – di Sissi Bellomo

    L'Opec «scopre» i mercati: incontri con hedge funds e aperture sull'hedging

    Se non puoi batterli unisciti a loro. Dopo avere accusato per anni gli speculatori di distorcere il prezzo del petrolio, l'Opec ha cambiato atteggiamento: ora non solo ha iniziato a dialogare con hedge funds e società di trading, ma si sta anche aprendo all'ipotesi di intervenire direttamente sui

    – di Sissi Bellomo

    Sulla tregua l'incognita iraniana

    Mai forse come negli ultimi due anni le riunioni dell'Opec sono state segnate furiosamente dalla competizione geopolitica tra i componenti del Cartello petrolifero, i loro concorrenti esterni, la Russia e gli Stati Uniti, e soprattutto dall'antica rivalità tra Iran e Arabia Saudita. Ora è stato

    – di Alberto Negri

    La scommessa perduta dagli sceicchi di Riad

    L'ultima guerra del petrolio, che ha accompagnato quelle sui campi di battaglia in Medio Oriente, è cominciata nel 2014 e potrebbe finire alla riunione dell'Opec del 30 novembre se verrà deciso un taglio della produzione per far risalire i prezzi che galleggiamo intorno ai 50 dollari al barile: un

    – Alberto Negri

    Petrolio, prove di intesa tra Arabia Saudita e Russia. E il prezzo corre

    Il fiasco di Doha è davvero fresco nella memoria. Ma il mercato del petrolio, a soli quattro mesi dal fallimento del vertice tra paesi Opec e non , è tornato a farsi suggestionare dall'ipotesi di un patto per congelare, se non addirittura tagliare la produzione. Le quotazioni del greggio - che

    – di Sissi Bellomo

    Pericolose scosse di assestamento a Riad

    Negli anni '80 i rivoluzionari iraniani avevano tentato d'impossessarsi dei luoghi sacri dell'Islam. Gli incidenti causati dalla ressa nel mese del pellegrinaggio, sono frequenti. Nei secoli passati, prima che nascesse l'Arabia Saudita, il controllo di Mecca e Medina era l'ambizione di ogni tribù

    – Ugo Tramballi

    L'Opec vuol mettere un tetto alla produzione del petrolio

    E' il silenzio assordante dei sauditi a colpire alla vigilia del vertice Opec. Il nuovo ministro Khalid Al-Falih, come era solito fare anche il suo predecessore Ali Al-Naimi, è stato tra i primi ad arrivare a Vienna. Ma da lunedì sera, quando è svicolato fuori dall'aeroporto usando un'uscita

    – di Sissi Bellomo

    Vertice Opec, il petrolio a 50 dollari allenta la tensione

    VIENNA - La risalita del petrolio verso 50 dollari al barile sembra aver rasserenato almeno in parte l'atmosfera all'Opec. Alla vigilia del vertice, diversi ministri dell'Organizzazione si sono detti incoraggiati dall'andamento del mercato, che - sia pure molto più tardi del previsto - sta

    – Sissi Bellomo

    Alla vigilia dell'Opec petrolio in equilibrio intorno a 50 dollari

    Sono lontani i tempi in cui le ipotesi sulle possibili mosse dell'Opec facevano discutere gli analisti e sobbalzare il mercato. In attesa del vertice di domani a Vienna, il petrolio continua a muoversi poco, intorno a 50 dollari al barile: un livello dove le quotazioni sembrano aver ritrovato

    – di Sissi Bellomo

1-10 di 128 risultati