Ultime notizie:

Alfonso Maglio

    Multinazionali e utility i settori «meno» colpiti

    Nonostante la pressione esercitata dallo spread non abbia riflessi soltanto sui titoli di Stato ma anche sui bond societari, alcuni emessi da multinazionali e utility potrebbero - in caso di rischio Italia fuori "controllo" - peggiorare meno di BTp e obbligazioni finanziarie. In caso, invece, di un

    – di Marcello Frisone

    Si temeva il peggio ma con Trump Wall Street è salita 7 giorni su 8. Come mai?

    Inutile girarci intorno. Grandi banche d'affari e investitori istituzionali avevano ipotizzato uno scenario da shock sui mercati finanziari in caso di vittoria di Donald Trump alle presidenziali statunitensi. Prevedendo ribassi per Wall Street anche nell'ordine del 10%. Invece così non è stato,

    – di Vito Lops

    Dollaro, yuan e tassi Usa: l'equilibrio instabile dei mercati

    La Cina torna a fare le bizze. A settembre (su base annua) le esportazioni sono diminuite del 10 per cento. Un dato più che sensibile se riferito a un'economia che ha basato negli ultimi anni la sua progressione sull'applicazione di un mercantilismo ortodosso. Il dato pubblicato questa mattina da

    – di Vito Lops

    L'influenza della Fed si estende a Bund e BTp

    Seguire la Federal Reserve come di consueto o piuttosto prestare maggiore attenzione alla Banca del Giappone? Alla vigilia del gran giorno delle Banche centrali il dubbio aleggiava fra la maggior parte degli operatori che guardano all'Europa: a Washington si stava per riunire l'organismo forse più

    – di Maximilian Cellino

    Il giugno «caldo» dei mercati globali

    Sarà un "caldo" giugno per i mercati. Non solo a causa delle classiche variabili di Borsa: dalle mosse delle banche centrali (a metà mese si riunisce la Fed) fino ai risultati della prima asta dell'Tltro targata Bce (24 giugno). Bensì anche per l'incognita voto. Il 23 giugno, infatti, la Gran

    – Vittorio Carlini

    Effetto tassi-zero sulle trimestrali

    Vivere in un mondo di tassi a zero (se non negativi). Per alcuni business un'esperienza difficile. Per altri un'opportunità più «piacevole». Dipende, ovviamente, dal tipo d'attività. Quella, ad esempio degli istituti di credito, soffre i bassi margini. Al contrario, le società industriali possono

    – Vittorio Carlini

    Siamo in guerra, ma perché le Borse salgono e Parigi è la migliore d'Europa?

    Diciamocela tutta: molti analisti, almeno nel brevissimo, non ci hanno preso. Nel week end le previsioni della maggior parte dei gestori indicavano un lunedì nero e sedute successive turbolente. Ma a conti fatti, per quanto sia ancora presto per tracciare un bilancio definitivo, la prima reazione

    – Vito Lops

1-10 di 12 risultati