Ultime notizie:

Alexandr Novak

    Petrolio, Mosca e Riad divise sull'outlook: no al vertice Opec Plus di aprile

    Niente vertice ad aprile. L'Opec e i suoi alleati a breve non cambieranno rotta sul taglio della produzione di petrolio e la riunione straordinaria in agenda tra un mese esatto a Vienna quasi certamente salterà: Arabia Saudita e Russia non la vogliono più (forse anche per non mettere in evidenza la

    – di Sissi Bellomo

    Petrolio in ripresa ma l'asse Mosca-Riad scricchiola

    L'asse petrolifero tra Russia e Arabia Saudita inizia a scricchiolare. L'efficacia della collaborazione tra i due giganti energetici, che da oltre due anni stanno coordinando le politiche di produzione, è sotto gli occhi di tutti: le quotazioni del greggio dopo l'ennesimo crollo a fine 2018 sono

    – di Sissi Bellomo

    Petrolio, la volatilità record tradisce anche il colosso cinese Sinopec

    C'è anche il colosso statale cinese Sinopec tra le vittime delle violente oscillazioni dei prezzi del petrolio. La notizia che il gruppo petrolchimico ha sospeso due dirigenti in seguito a perdite nel trading è emersa ieri, proprio mentre il mercato compiva l'ennesima inversione di rotta: dopo il

    – di Sissi Bellomo

    Petrolio ai minimi da un anno. Pesano lo shale oil e i timori per l'economia

    I tagli di produzione annunciati da Opec e Russia non sono riusciti ad arrestare il crollo del petrolio. Dal vertice di Vienna, che si è svolto meno di due settimane fa, le quotazioni del barile hanno anzi perso quasi il 10%, scendendo ai minimi da oltre un anno: 56,86 dollari nel caso del Brent e

    – di Sissi Bellomo

    Petrolio, la Russia aiuta l'Opec a tagliare (in sfida a Trump)

    Alla fine l'Opec ha salvato la faccia. Ci sarà un taglio della produzione di petrolio, addirittura superiore alle attese del mercato: 1,2 milioni di barili al giorno, compreso il contributo degli alleati, che continueranno a restare tali: c'è un accordo «di principio» per firmare entro fine marzo i

    – di Sissi Bellomo

    Petrolio, l'Opec aspetta la Russia per trovare un accordo sui tagli

    Mentre l'Opec in crisi non riesce a trovare un accordo sui tagli di produzione, gli Stati Uniti dello shale oil brindano a un nuovo record: per la prima volta nella storia Washington è riuscita ad esportare più petrolio e prodotti raffinati di quanti ne abbia importati.

    – di Sissi Bellomo

    Petrolio, l'ombra degli Usa sul vertice Opec

    Alla vigilia del vertice Opec è l'agenda a pesare, più ancora delle dichiarazioni. E a dettare l'agenda è stato il Governo americano. Il primo appuntamento del ministro saudita Khalid Al Falih, appena sbarcato a Vienna, non è stato con i colleghi dell'Organizzazione dei Paesi esportatori di

    – di Sissi Bellomo

    Petrolio, speculatori alla finestra: la Russia semina dubbi sui tagli

    La Russia semina incertezza sui mercati petroliferi e gli hedge funds, in attesa del vertice dell'Opec Plus, si sono messi alla finestra: con le liquidazioni della settimana scorsa l'esposizione iper-rialzista è scomparsa, cedendo il posto a un'orientamento considerato neutro.Su Brent e Wti le

    – di Sissi Bellomo

    Petrolio, l'ira di Trump contro i tagli di produzione sauditi

    Donald Trump ha di nuovo rimescolato le carte sul tavolo dell'Opec, che sta valutando con la Russia e gli altri alleati un nuovo taglio produttivo da milione di barili al giorno. L'ipotesi avanzata da Riad, che si appresta a ridurre le sue esportazioni fin da dicembre, era appena riuscita ad

    – di Sissi Bellomo

1-10 di 22 risultati