Persone

Alexander Van der Bellen

Alexander Van der Bellen è nato il 18 gennaio del 1944 a Vienna ed è un economista ed esponente polito del partito dei Verdi, neo Presidente dell'Austria eletto il 23 maggio del 2016 e confermato il 4 dicembre.

Figlio di genitori entrambi profughi dall'Unione Sovietica, ha ottenuto la cittadinanza austriaca nel 1958 e nel 1962 si è diplomato presso il liceo umanistico Akademisches Gymnasium di Innsbruck.

Successivamente ha studiato economia presso l'Università di Innsbruck, dove nel 1970 ha conseguito il dottorato di ricerca.

Assistente universitario prima presso 'Istituto di Economia Pubblica dell'Università di Innsbruck e poi presso l'Istituto Internazionale di Management di Berlino, nel 1976 è stato nominato, sempre presso l'Università di Innsbruck, professore straordinario.

Ha iniziato la sua carriera politica nelle fila del Partito Socialdemocratico austriaco, per poi essere eletto nel 1994, col partito dei Verdi, membro del Consiglio nazionale austriaco.

Assessore per l'Università e la ricerca della citta di Vienna, nel 2012 è entrato nel consiglio comunale di Vienna.

Candidatosi nel 2016 alle elezioni presidenziali austriache con l'appoggio del partito dei Verdi, ha ottenuto al primo turno elettorale del 24 aprile il 21,3% dei voti per poi risultare vicente al ballottagio del 22 maggio contro Norbert Hofer candidato del Partito della Libertà Austriaco.

Van der Bellen è sposato dal 2015 in seconde nozze con Doris Schmidauer ed è padre di due figli, nati dal primo matrimonio.

Ultimo aggiornamento 06 dicembre 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Partiti politici | Università di Innsbruck | Alexander Van der Bellen | Partito dei verdi | Vienna | Akademisches Gymnasium | Norbert Hofer | Management |

Ultime notizie su Alexander Van der Bellen

    Austria, il presidente sotto attacco per non aver rispettato il coprifuoco

    Il presidente austriaco Alexander Van der Bellen, 76 anni, ex rappresentante del partito dei Verdi,  si è scusato per essere rimasto in un ristorante italiano dopo l'orario di chiusura delle 23 previsto dal governo composto da popolari e Verdi come parte delle misure anti-coronavirus. "Sono uscito per la prima volta dopo il blocco con due amici e mia moglie", ha scritto Van der Bellen su Twitter: "Chiacchierando, abbiamo perso la cognizione del tempo. Mi dispiace sinceramente, è stato un errore...

    – Vittorio Da Rold

    Strache, l'ex delfino di Haider, esce allo scoperto e si candida a sindaco di Vienna

    Che succede nei palazzi della politica a Vienna alla prese con il Coronavirus e alleata dei falchi del Nord sul fronte degli aiuti ai paesi colpiti dalla pandemia? Ieri è stata una giornata di tensionemper gli standard austriaci. A Vienna è stato evacuato per due ore il palazzo presidenziale per un allarme bomba, che poi fortunatamente si rivelato falso. Verso le 15.00 una mail annunciava la presenza di esplosivo nella Hofburg. Così il presidente Alexander Van der Bellen, candidato dei Verdi e d...

    – Vittorio Da Rold

    Mattarella: non vedo ragioni per la procedura d'infrazione Ue

    A Vienna il Capo dello Stato parla dopo un colloquio con il presidente Alexander Van der Bellen. «Il disavanzo di bilancio in Italia è passato dal 2,4 al 2,1 tra il 2017 e il 2018, l'avanzo primario dall'1,4 all'1,6: e sono dati di trend positivi per i conti pubblici»

    – di Nicola Barone

    Austria, il Parlamento sfiducia il cancelliere Kurz

    Il cancelliere austriaco Sebastian Kurz, pur rafforzato dal brillante risultato alle elezioni europee, è stato sfiduciato dal Parlamento, primo capo di governo a subire questa sorte nella storia moderna del Paese. La mozione di sfiducia nei suoi confronti, presentata dal Partito socialdemocratico

    – di Michele Pignatelli

    Austria, nuove elezioni a settembre dopo la crisi provocata dal caso Strache

    Il presidente austriaco Alexander Van der Bellen ha incontrato domenica mattina il cancelliere austriaco Sebastian Kurz (Ovp) per discutere della crisi politica. Al termine dell'incontro, durato circa un'ora, Van der Bellen ha annunciato che le nuove elezioni si terranno «a settembre, possibilmente

    Svolta in Austria, Holzmann, vicino ai liberal-nazionali, sarà il nuovo governatore centrale

    Cambio al vertice della Banca centrale austriaca che potrebbe avere ripercussioni più ampie. Il partito liberal-nazionalista, Fpoe, gli eredi di Joerg Haider, nomineranno un loro uomo a capo della banca centrale austriaca che partecipa di diritto alle riunioni della Bce a Francoforte. L'Austria è infatti pronta a nominare Robert Holzmann, un economista proposto dal partito nazionalista della libertà di Heinz-Christian Strache, a guidare la banca centrale del paese alpino e contribuire a stabilir...

    – Vittorio Da Rold

    Putin: «Togliere le sanzioni farebbe bene a tutti»

    «Non è nostro obiettivo dividere niente o nessuno in Europa: al contrario, vogliamo vedere un'Europa unita e prospera, perché l'Unione Europea è il nostro principale partner commerciale ed economico. Più problemi ha, più rischi e incertezze abbiamo anche noi». Intervistato dalla tv austriaca Orf,

    – di Antonella Scott

    Apertura e riforme, Pechino si presenta con l'abito migliore

    Nuove riforme e nuove aperture. Il presidente cinese Xi Jinping ha scelto il forum asiatico di Bo'ao, la città cinese sull'isola di Hainan, per annunciare - oggi, nella giornata di inaugurazione - ulteriori passi avanti del suo programma economico. L'obiettivo, già annunciato nell'ultimo congresso

    – di Riccardo Sorrentino

1-10 di 59 risultati