Ultime notizie:

Alessandro Sartori

    Ermenegildo Zegna, umano troppo umano

    Il gruppo compie 110 anni: «Un momento come questo può facilmente portare a una celebrazione dell'impeccabile precisione della macchina, ma da Zegna, nel rispetto di una profonda tradizione umanistica italiana, crediamo che l'essere umano debba essere sempre collocato al centro, in armonia con la natura», dice il direttore artistico, Alessandro Sartori

    Da Armani a Versace, la creatività italiana diventa concretezza

    Esiste ancora una identità italiana della moda? Esiste, certamente, ma più che un codice estetico è un modo di fare le cose. La breve kermesse della moda uomo che si è aperta venerdì sera a Milano ne è prova lampante: parla di una identità italiana divisa tra saper fare e urgenza di puro comunicare.

    – di Angelo Flaccavento

    Da Ermenegildo Zegna Couture inno totale e visionario al riuso

    Sostenibilità è un termine così abusato, nella moda, da aver perso ogni peso e significato. Il più delle volte, sentendolo, si ha l'impressione che si parli del trend del momento, o peggio ancora della nuova strategia di storytelling - imbattibile ma farlocca. Non potrebbe essere diversamente: con

    – di Angelo Flaccavento

    Creare abbigliamento, partendo da un film

    © immagine: Yin Yin, Istituto Marangoni, 2019. Ecco un caso in cui la creazione di abiti prende spunto da un film. Il film si intitola Il viaggio di Yao (regia di Philippe Godeau), ed uscirà domani, giovedì 4 aprile 2019, nei cinema italiani. Si tratta di un commedia abbastanza particolare: protagonista del film è Yao (interpretato da Lionel Basse), che vive in Africa, nel nord del Senegal, ha tredici anni e vuole incontrare a tutti i costi il suo idolo: Seydou Tall (interpretato da Omar Sy), ...

    – Gabriele Caramellino

    Zegna, l'arte sartoriale di Alessandro Sartori sfida la gravità

    La presenza della moda maschile a Milano continua a contrarsi. La fashion week ormai è ridotta ad un lungo weekend. Se la situazione generale, con le numerose migrazioni sul calandario della donna per gli show "co-ed" e alcune defezioni, appare preoccupante, non c'è da disperare del tutto. Gli

    – di Angelo Flaccavento

    I volumi senza peso di Zegna aprono le sfilate

    La presenza della moda maschile a Milano continua a contrarsi. La fashion week ormai è ridotta ad un lungo weekend. Se la situazione generale, con le numerose migrazioni sul calandario della donna per gli show "co-ed" e alcune defezioni, appare preoccupante, non c'è da disperare del tutto. Gli

    – di Angelo Flaccavento

1-10 di 48 risultati