Ultime notizie:

Alessandro Regoli

    Mastrojanni (gruppo Illy) pronta ad acquisire una tenuta a Montalcino

    Lo shopping della famiglia Illy. Il presidente del gruppo Illy, Riccardo Illy, punta l'indice sulla luna parlando di acquisizioni nel Barolo, in Borgogna e forse in Champagne grazie all'alleanza con Maison Taittinger, ma con l'altra mano si accinge a chiudere l'acquisizione di una tenuta nei pressi dell'Abbazia di Sant'Antimo a Montalcino e di 6 ettari di vigneto confinanti con terre già di proprietà. . Trattative da aprile I rumor sono stati raccolti dal giornale online Winenews (diretto da A...

    – Emanuele Scarci

    Frescobaldi fa shopping nel Chianti Classico: San Donato per 13,3 milioni

    Frescobaldi, re di denari, mette a segno l'ennesima acquisizione. Ieri è stata ufficializzata l'acquisto della tenuta di San Donato in Perano, a Gaiole in Chianti, al confine con Radda, in una delle sottozone più vocate del Chianti Classico. L'azienda è stata acquistata attraverso un'asta pubblica per 13,3 milioni. San Donato in Perano conta su circa 250 ettari, di cui 52 di Chianti classico esposti a sud, con altitudini comprese tra i 400 e i 600 metri. «Avevamo l'azienda in affitto dal marzo ...

    – Emanuele Scarci

    I fondi stranieri investono sui vini italiani

    Terre vocate e nuove scommesse. Toscana, Piemonte ma anche Sardegna e Lombardia. Il settore del vino made in Italy continua a esercitare un grande appeal nei confronti degli investitori sia nazionali che esteri che puntano tanto su territori conclamati, quanto su aree emergenti. Così dopo che il

    – di Giorgio Dell'Orefice

    Santa Margherita si beve il Lugana di Cà Maiol. Fabio Contato presidente

    Santa Margherita passa dalle parole ai fatti. Dopo il maxi investimento (14 milioni) per la società di distribuzione diretta americana, il gruppo della scuderia Marzotto si beve il Lugana. La società veneta ha confermato l'acquisizione di Cà Maiol, una delle cantine più estese del territorio sul lato Sud del lago di Garda: 140 ettari di vigneto, di cui 25, quelli della Vigna Molin, già convertiti a biologico. Santa Margherita ha acquisito tutti gli asset di Cà Maiol. Nel nuovo progetto, Fabio Co...

    – Emanuele Scarci

    Ai francesi di Epi il controllo di Biondi Santi con i vigneti

    L'onda francese arriva fino in Toscana e mette il cappello sul Brunello. Il gruppo transalpino Epi ha acquistato una solida maggioranza nella cantina Biondi Santi, riconoscendole un valore stratosferico: 107 milioni, 40 volte l'Ebitda. Nel deal sono compresi anche i 152 ettari di vigneti di Montalcino e tutto il business. Jacopo Biondi Santi (nella foto) sarà il presidente della nuova realtà (con il figlio Tancredi in azienda) e avrà alcune deleghe mentre la società sarà tripartita in un'unità p...

    – Emanuele Scarci

    Brunello di Montalcino, il gruppo ColleMassari rileva la Tenuta San Giorgio per 8 milioni

    E' carissimo, ma lo compro lo stesso. Per il Brunello di Montalcino è sempre risiko: il gruppo vinicolo ColleMassari ha acquistato la Tenuta San Giorgio (46 ettari di terreno complessivi, di cui oltre 9 vitati, con 5,9 ettari a Brunello di Montalcino e 2,5 a Rosso, e 12 ettari di oliveto) per una cifra che il sito Winenews (diretto da Alessandro Regoli) stima intorno agli 8 milioni di euro. Il valore un ettaro di Brunello di Montalcino, a quotazioni di mercato, è stimato tra i 450 e i 500mila eu...

    – Emanuele Scarci

    Via alla Fondazione del Brunello

    Anche Montalcino ha la sua Fondazione. E' stata infatti approvata dall'assemblea del Consorzio del Brunello la costituzione della Fondazione territoriale Brunello di Montalcino. Sul modello delle fondazioni bancarie, nasce per sostenere finanziariamente progetti di sviluppo del territorio su diversi

    – Emanuele Scarci

    Il vino italiano cresce su tutti i fronti

    Il vino come metafora del quadro economico che vorremmo in Italia: nel 2015 il business del vino ha generato una crescita del fatturato del 4,8%, dell'export del 6,5% e del mercato domestico del 3,1%, mentre l'occupazione è salita del 2,4% con un boom degli investimenti: +18%. Per l'anno in corso,

    – Emanuele Scarci

    Un 2015 boom per il Brunello di Montalcino: vendute dieci milioni di bottiglie

    Via a Benvenuto Brunello sull'onda di un 2015 che ha "svuotato" le cantine della Doc di Montalcino. L'anno scorso sono state vendute 14,6 milioni di bottiglie, l'11% in più, per un giro d'affari di 187 milioni, +10%. Rispetto al totale, le bottiglie di Brunello sono state 9,8 milioni, +17%. E' cresciuto anche l'incidenza dell'export: dal 67,5% al 70%. Soltanto gli Stati Uniti assorbono il 30% delle esportazione, seguiti da Europa con il 20% e Asia con il 15%. . L'enogastronomia ha poi dato una ...

    – Emanuele Scarci

    Brunello di Montalcino da record

    Via a Benvenuto Brunello sull'onda di un 2015 che ha "svuotato" le cantine della Doc di Montalcino. L'anno scorso sono state vendute 14,6 milioni di bottiglie,

    – Emanuele Scarci

1-10 di 29 risultati