Ultime notizie:

Alessandro Ramazza

    La parabola discendente dei lavoratori somministrati

    Un andamento sostanzialmente in crescita fino a luglio 2018 poi, in corrispondenza con l'entrata in vigore del decreto dignità, è iniziata la caduta. Guardando il grafico di Assolavoro relativo all'andamento trimestrale degli occupati in somministrazione dell'ultimo biennio emerge un ciclo di

    – di Giorgio Pogliotti e Claudio Tucci

    Reddito di cittadinanza, Confindustria: «Troppo alto, scoraggia il lavoro»

    Invece di incentivare l'offerta, il reddito di cittadinanza - "cuore", insieme a quota 100, del decreto legge 4/2019 - rischia di avere «un effetto scoraggiamento» sulla ricerca del lavoro da parte dei disoccupati anche alla luce del «livello troppo elevato del beneficio economico», fino a 780 euro

    – di Vittorio Nuti

    Lombardia apripista in politiche attive in stile scandinavo con i fondi europei

    Che quello della Dote unica lavoro (Dul) della Lombardia sia un modello di politica attiva, prima ancora delle valutazioni che ne danno gli attori coinvolti, lo dicono i numeri. Nell'ambito dei Programmi operativi regionali (Por) finanziati dal Fondo sociale europeo (Fse) dopo i 62 milioni di euro

    – di Cristina Casadei

    «E' fondamentale garantire la qualità delle prestazioni»

    «Troppo spesso si mascherano per appalti forniture di lavoro in somministrazione: il risultato è che a fronte di un costo previsionale ridotto in capo alla Pa gli effetti negativi sono molteplici e i danni superano di gran lunga i vantaggi. In questo contesto, chiederemmo allo Stato prima di tutto

    – di Mauro Pizzin

    In Italia il gap delle scuole tecniche

    «Si immagini come ci si deve sentire quando telefonano persone in cerca di un lavoro che non riescono nemmeno a inviare il curriculum online. Noi imprenditori investiamo, rischiamo e poi ci ritroviamo alle prese con un mercato del lavoro e un mondo della scuola che sono disconnessi». La via verso

    – di Cristina Casadei

    In agenzia il lavoro cresce a doppia cifra

    Uno, due, tre, forse più. Si potrebbe andare avanti ancora a contare, ma la verità è che ormai abbiamo perso il conto di quante volte, negli ultimi venti anni, sia cambiato il diritto del lavoro: oggi è la materia più volatile che ci sia». Da un paio di mesi Alessandro Ramazza siede sulla poltrona

    – di Cristina Casadei

    Diari / Dal Meeting di Rimini: il lavoro come bene comune ha una Fondazione

    Ancora una pagina di diario dal Meeting di Rimini dove si alternano i personaggi e i temi della politica. Qui ci interessa il lavoro e il lavoro ieri ha portato a casa una alleanza inedita nella nuova Fondazione Obiettivo Lavoro di due giganti della cooperazione come Compagnia delle Opere e Lega Coop. Due mondi distanti che si coalizzano in nome del " lavoro come bene comune" e in quanto tale da non sprecare e da non svalutare, come  riporta Luigi che era lì a sentire. Se non è multiculturalismo...

    – Rosanna Santonocito

    A Bucarest l'Italia assume cinesi

    Poco distante dalla capitale rumena una gigantesca Chinatown ruota intorno al nuovo maxi-centro commerciale Dragone rosso - Il caso Wear Company: 250 addetti da Pechino, salari otto volte più alti che in patria

1-10 di 11 risultati