Ultimo aggiornamento: 09 febbraio 2022
  • 14 luglio 2019
    Uno Stato troppo protagonista, come negli anni 70

    Commenti

    Uno Stato troppo protagonista, come negli anni 70

    L’insicurezza è diffusa. Anche tra quella “classe media” che fino a pochi anni fa era simbolo di agiatezza e tranquillità.

  • 30 giugno 2019
    Libra, il nuovo che spaventa

    Commenti

    Libra, il nuovo che spaventa

    Libra, la criptovaluta di Facebook è stata accolta da critiche, scetticismo e paure.

  • 16 giugno 2019
    Stato, imprese e capitali che mancano

    Finanza e Mercati

    Stato, imprese e capitali che mancano

    Stiamo assistendo a un’ondata di fusioni, acquisizioni, riorganizzazioni e ristrutturazioni di imprese italiane. Fiat Chrysler Automobiles- scisse Cnh, Ferrari e Magneti Marelli - cerca una fusione con Renault; pur con un avvio travagliato, Luxottica si fonde con Essilor e Fincantieri cerca il

  • 09 giugno 2019
    La lezione greca che i sovranisti non hanno capito

    Commenti e Idee

    La lezione greca che i sovranisti non hanno capito

    Dopo la tornata elettorale, il governo italiano vuole “sfidare” l’Europa con l’ennesima manovra finanziata col debito, facendo aumentare lo spread sul debito pubblico. Allo stesso tempo Trump scatena una nuova guerra commerciale che vanifica la ripresa e fa riemergere i rischi di stagnazione

  • 01 giugno 2019
    Il vero valore della fusione Fca-Renault è in Giappone

    Commenti e Idee

    Il vero valore della fusione Fca-Renault è in Giappone

    La proposta di Fca di realizzare una fusione “alla pari” con Renault è stata bene accolta dal suo consiglio di amministrazione e dai suoi azionisti, nonché da un atteggiamento costruttivo di governo e sindacati francesi. È stata buona l’accoglienza anche da parte italiana, benché la Borsa abbia

  • 26 maggio 2019
    Un ciclo di Borsa destinato a finire senza il botto

    Finanza e Mercati

    Un ciclo di Borsa destinato a finire senza il botto

    Gli ultimi due cicli economici si sono chiusi con lo scoppio di una bolla finanziaria, che ha innescato una recessione: nel 2000 sono stati i titoli legati a internet (Wall Street -47%); nel 2007 i mutui subprime (Wall Street –56%). Dopo dieci anni di espansione dell’economia americana non

  • 19 maggio 2019
    Il mito del debito giapponese: perché non regge il confronto con Tokyo

    Finanza e Mercati

    Il mito del debito giapponese: perché non regge il confronto con Tokyo

    Il nostro governo sembra guardare al Giappone come modello ideale di finanza pubblica: un debito e un deficit pubblici più elevati dei nostri, ma senza inflazione e preoccupazioni per lo spread.

  • 11 maggio 2019
    Tre modi diversi di sbagliare una patrimoniale

    Commenti e Idee

    Tre modi diversi di sbagliare una patrimoniale

    Quando ci sono manovre “lacrime e sangue” in vista e un clima politico da campagna elettorale, puntualmente rispunta la “patrimoniale”. Una parola che fa spavento, soprattutto perché quasi mai si chiarisce in che cosa dovrebbe consistere esattamente. Ecco tre possibili declinazioni.

  • 28 aprile 2019
    Scordatevi l’Opec, il greggio dipende dalle borse

    Commenti e Idee

    Scordatevi l’Opec, il greggio dipende dalle borse

    L’aumento del prezzo della benzina ha riportato i rischi del caro-greggio all’attenzione dell’opinione pubblica. All’origine sta la cancellazione delle esenzioni all’importazione di petrolio iraniano da parte degli Usa, che si aggiunge alla contrazione dell’offerta a seguito delle crisi di Libia e

  • 22 aprile 2019
    Gli errori (altrui) dietro il successo di nexi

    Commenti e Idee

    Gli errori (altrui) dietro il successo di nexi

    La recente quotazione di Nexi è significativa per molti aspetti. A prescindere da un prezzo di collocamento troppo elevato (il titolo ha già perso quasi l’8%), la società ha raccolto 2,3 miliardi: segno che la nostra Borsa funziona; e che c’è ampia disponibilità di capitali di rischio se a