Ultime notizie:

Alessandro Di Pietro

    MAMbo "That's IT!", Balbi indaga sull'ultima generazione di artisti in Italia

    ...Cecchin (1987), Alessandro Di Pietro (1987), Stefano Serretta (1987), Giulia Cenci (1988), Tomaso De Luca (1988), Julia Frank (1988), Marco Giordano (1988), Orestis Mavroudis (1988), Valentina Furian (1989), Parasite 2.0 (Stefano Colombo, 1989, Eugenio Cosentino, 1989 e Luca Marullo, 1989), Alice Ronchi (1989), Emilio Vavarella (1989), Irene Fenara (1990), Angelo Licciardello (1990) & Francesco Tagliavia (1992), Caterina Morigi (1991), Margherita Raso (1991), Guendalina Cerruti (1992).

    – di Sara Dolfi Agostini

    Tre nuovi premi per artisti in Italia

    E' Diego Marcon (1985) il vincitore della prima edizione del Club GAMeC Prize, un premio ideato dal gruppo di collezionisti e amici di GAMeC per sostenere il museo bergamasco e arricchirne la collezione. La sua opera "Untitled (Head falling)", un'animazione fatta di fotogrammi dipinti a mano su

    – Silvia Anna Barrilà

    A Miart il contemporaneo emergente vende meglio del 900 e del design

    Come molte fiere italiane, da The Road a Roma (cancellata) a Arte Fiera a Bologna (cambio al vertice), anche Miart a Milano negli ultimi anni aveva riscontrato difficoltà nel garantire una valida programmazione in tempi di crisi. Poche gallerie di qualità nel parterre, pochi collezionisti, poche

    – di Sara Dolfi Agostini

    Alessando Di Pietro conduttore di Occhio alla spesa di Rai 1,ha preso soldi per fare pubblicità occulta alla pasta Aliveris. La Rai deve pagare 25.000 euro di multa

    L'Autorità garante della concorrenza e del mercato (Agcm) ha censurato il presentatore televisivo Alessandro Di Pietro, perché nel corso di tre puntate del programma "Occhio alla Spesa" in onda su Rai 1, ha fatto pubblicità occulta alla pasta di soia Aliveris, descritta come un prodotto adatto per diabetici. Le puntate sotto accusa sono 3, quelle del 9 gennaio 2012, intitolata I cibi della salute, in quella del 23 aprile intitolata La salute vien mangiando e in quella del 28 maggio intitolata...

    – Roberto La Pira