Persone

Alessandro Benetton

Nato il 2 marzo 1964, Alessandro Benetton è un imprenditore che ha ricoperto il ruolo di vicepresidente esecutivo di Benetton Group Spa. È stato anche presidente di Benetton Group dall'aprile 2012 al maggio 2014 per accompagnare la fase decisiva della transizione dell'azienda da una gestione imprenditoriale a una manageriale.

Il 27 novembre 2016 Alesssandro, figlio di Luciano, si è dimesso dal cda del gruppo fondato dal padre con gli altri tre fratelli Gilberto, Carlo e Giuliana.


Nel 2010 è stato nominato Cavaliere del Lavoro dal presidente della Repubblica Italiana, Giorgio Napolitano.

Figlio di Luciano Benetton, Alessandro si è laureato nel 1987 presso l’Università di Boston e nel 1991 ha conseguito il Master in Business Administration a Harvard. È sposato con l’ex campionessa mondiale di sci Deborah Compagnoni, con la quale ha avuto tre figli, Agnese, Luce e Tobias.

Oltre al ruolo istituzionale iche ha avuto in Benetton Group, Alessandro Benetton è consigliere di amministrazione di Edizione Srl, la holding della famiglia Benetton e Autogrill, e presidente di 21 Investimenti Spa, holding di partecipazioni da lui fondata nel 1992 e che oggi rappresenta un sistema di fondi di private equity.

La carriera di manager di Alessandro Benetton è iniziata però, dopo laurea e master, presso Goldman Sachs International, nel Dipartimento di Global Finance, in qualità di analista nei settori di Mergers and Acquisitions e Equity Offering. Dal 1988 al 1998 inoltre ha ricoperto la carica di Presidente di Benetton Formula Uno, periodo nel quale la scuderia ha vinto due campionati mondiali piloti e uno costruttori.

Ultimo aggiornamento 28 novembre 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Imprese | Alessandro Benetton | Deborah Compagnoni | Formula 1 | Benetton Group Spa | Luciano Benetton | Mergers and Acquisitions | Investimenti Spa | Harvard | Giorgio Napolitano | Goldman Sachs International | Autogrill | Edizione Srl |

Ultime notizie su Alessandro Benetton

    Edizione apre il cantiere del cda. I Benetton pronti a un Mion bis

    Attualmente il consiglio della holding è composto da 8 membri, Gianni Mion, Carlo Bertazzo (ad di Atlantia), Fabio Cerchiai (presidente di Atlantia), Giovanni Costa, Alessandro Benetton, Christian Benetton, Sabina Benetton e Franca Bertagnin Benetton.

    – di Marigia Mangano

    Cortina non si ferma: via alla costruzione della nuova funivia

    Alessandro Benetton, presidente di Fondazione Cortina 2021, evidenzia quanto sia importante «guardare avanti e continuare ad avere fiducia nel futuro, consapevoli che non esiste un vero sviluppo per le comunità se non facendo sistema territoriale, collaborando e creando sinergie - dice Alessandro Benetton -.

    – di Enrico Netti

    Alessandro Benetton: «E' necessario mettere in sicurezza le pmi»

    Nella diretta Instagram «PostCovid - Il mondo che verrà» del Sole 24 Ore Alessandro Benetton, presidente di 21 Invest e presidente Fondazione Cortina 2021, sottolinea come si stia vivendo un momento cruciale per le imprese italiane. ... Benetton «le risorse ci devono essere per mettere in sicurezza le ... Non sarà però sufficiente, è una liquidità che ci traghetterà a una normalità diversa da quella a cui eravamo abituati» ha commentato Benetton, che come investitore attraverso 21 Invest osserva:...

    – di Monica D'Ascenzo

    Vino che lusso: super prezzo per la cessione di Farnese a Platinum

    Multipli quasi del lusso per la cessione di Farnese Vini al fondo Platinum. La valutazione dell'operazione sarebbe attorno a 170 milioni, cioè 10 volte l'Ebitda 2019 di 17,3 milioni. A dimostrazione che il settore alimentare sta sempre più accrescendo le sue valutazioni agli occhi degli investitori. Il private equity internazionale ha infatti battuto la concorrenza di altri fondi come Stirling Square e Capvest. L'asta, gestita dall'advisor finanziario Lazard, si è conclusa poco prima di Natale....

    – Carlo Festa

    Quattro fondi di private equity al rush finale su Farnese Vini

    Sarebbero restati 4 fondi di private equity in trattativa per acquisire Farnese Vini, dopo le offerte non vincolanti arrivate alcune settimane fa. Sarebbero, secondo le indiscrezioni, Stirling Square, Capvest, Platinum ed Epic. Le offerte vincolanti sono attese per le prossime settimane, all'interno di un'asta gestita dall'advisor Lazard. Il dossier Farnese è finito, ad inizio processo, anche a soggetti industriali come l'australiana Accolade Wines, controllata di Carlyle, che pero' non sarebbe...

    – Carlo Festa

1-10 di 126 risultati