Ultime notizie:

Aldous Huxley

    Quell'olio che ci assomiglia: come trovare se stessi raccogliendo le olive

    C' è ancora un'eco d'estate, in questa mattina di ottobre. Lasciata l'uniforme di città, con stivalacci di gomma e felpe informi, ci avviciniamo. Gli ulivi ci sono davanti, nella loro solita quiete: «Il mormorio di un uliveto ha qualcosa di molto intimo, immensamente antico», scriveva Van Gogh

    – di Chiara Beghelli

    L'ambiente connesso diventa piattaforma per l'interattività

    Immersi fra i tanti marchi storici del design italiano e internazionale, capita sempre più spesso che i brand debuttanti al Salone del?Mobile siano dei "nativi digitali": è la tecnologia, infatti, il terreno primario sul quale sviluppano la loro identità e i loro progetti. Fra gli esordi di

    – di Chiara Beghelli

    Il primo «Grande Fratello» è nato in Russia e parla di noi

    La fantascienza ha avuto molti precursori, e con Verne e Wells i suoi fondatori moderni, l'uno fiducioso nelle macchine e nella scienza, ma l'altro, degno lettore di Darwin e narratore della società e delle sue linee di sviluppo, decisamente più pessimista.Si diffuse dopo la seconda guerra mondiale

    – di Goffredo Fofi

    Se i mediocri hanno preso il potere, siamo sicuri che la meritocrazia ci salverà?

    I mediocri hanno preso il potere, sostiene il filosofo canadese Alain Deneault. Ma se è così, a salvarci sarà davvero la meritocrazia? Esattamente sessant'anni fa, nel 1958, viene pubblicato in Gran Bretagna un libro di fanta-sociologia ambientato in un futuro per noi non molto lontano. Il racconto è collocato infatti nel 2033 in una società finalmente governata dalla meritocrazia, dove l'unico metro di valutazione dei cittadini è il Quoziente intellettivo e dove il 5% dei più intelligenti gover...

    – Angelo Mincuzzi

    Il vero lato delle «fake news»

    Gli odierni dispositivi digitali e i social network convogliano così tante informazioni che nemmeno l'utente più esperto è in grado di vagliarle tutte. A quanto pare, viviamo in una versione del "Brave new world", il "mondo nuovo" di Aldous Huxley nel quale la verità è sommersa da un oceano di

    – di Steven Rosenbaum

    The End of the "Schengen Era"

    Who knows when, in Italian (and in this case, European) public debate, we will be able to tackle the giant immigration issue in a manner that is neither rhetoric nor sentimentalist.

    – Vittorio Emanuele Parsi

    Il giro dei contrabbandieri

    "Soe la strada de Briénn visénn al Crott dii Plàten            Ai pé de la muntagna gh'è un quajett Ai tempi del Far West fra Sfrusaduu e Burlànda Passàven sacch de juta e sigarett"? Tradotto per i non lombardi: "Lungo la strada di Brienno vicino al Crotto dei Platani Ai piedi della montagna c'è un piccolo ruscello Ai tempi del Far West tra contrabbandieri e finanzieri Transitavano sacchi di juta e sigarette"... Le parole della "Ballata del Cimino" di Davide Van De Sfroos, dedicate ai cont...

    – Riccardo Barlaam

    Il lavoro che cambia e non finisce

    6 Luglio 2016 Venti parole connesse per raccontare il lavoro nel futuro prossimo venturo. Le prime quattro sono nuove, le altre sedici sono quelle che ho proposto a fine 2014 al Congresso Nazionale di Futurologia organizzato da Italian Institute for the Future. Come ripeto spesso, tutto questo ha molto più senso se insieme al mio racconto c'è anche il vostro. Naturalmente potete scegliere tra le parole quelle vi interessano e potete proporre e/o connettere altre parole per raccontare le vostre v...

    – Vincenzo Moretti

1-10 di 35 risultati