Le nostre Firme

Aldo Bonomi

    I «gilet gialli» E il luddismo dei territori

    I fatti francesi e le previsioni italiane sul Pil calante, ci dicono quanto la turbolenza sociale e politica della crisi sia di là dal passare. Per orientarsi, prima che alla politica occorre guardare a come in questo decennio è cambiata la composizione sociale delle città e dei territori. Se in

    – di Aldo Bonomi

    Biella, il polo rilanciato dalla comunità

    La vicenda di Biella, cerniera tra l'alta pianura (qui detta "baraggia") e le vallate alpine, va studiata per quanto può dirci sulle radici e sul presente del Paese. Per coglierne la portata esemplare occorre sbrogliare la matassa degli eventi che ne hanno segnato la storia, in cui sono

    – di Aldo Bonomi

    Tutto lo sviluppo che verrà dall'ambiente

    Le calamità naturali di queste ultime settimane hanno riproposto con forza la complessa questione ambientale, accendendo un faro sullo stato dei territori. L'attenzione al territorio è stata posta nella sua accezione di "terra", di suoli e di acque, ma il territorio è soprattutto una costruzione

    – di Aldo Bonomi

    Le fondazioni e il rammendo della società

    Intorno alla crisi del welfare state e alla contestuale crescita delle forme di povertà vengono avanti esperienze territoriali come le fondazioni di comunità, espressione dell'articolato mondo del secondo welfare. Nate nei primi decenni del '900 negli Usa, in Italia hanno preso avvio nel 1998 e

    – di Aldo Bonomi

    Le città-distretto e il valore aggiunto di Sassuolo

    Nel processo di metamorfosi del nostro articolato comparto manifatturiero a trazione territoriale vi sono contesti che hanno saputo interpretare il cambiamento praticando la discontinuità della modernizzazione nella continuità di un solco storico consolidato.

    – di Aldo Bonomi

    Il capitalismo «intermedio» esige attenzione

    l prossimo governo, qualunque esso sia, dovrà assumere decisioni importanti se vogliamo che i deboli segnali di ripartenza economica di quest'ultimo anno e mezzo non si squaglino come neve al sole. Alcune fondamentali scadenze attendono l'Italia e l'Europa in un quadro geopolitico di grande

    – di Aldo Bonomi

    I 500 «artigiani» che sfidano le global companies

    Passata la competizione elettorale che surriscalda interessi e territori verso la bolla calda della sovrastruttura politica, torno a raccontare del fare impresa. Immergendomi nei dati e nei ragionamenti provenienti dal Nord-Est di Filiberto Zovico. Da anni con sussurri da Microcosmi con VeneziePost

    – di Aldo Bonomi

    L'Italia di De Rita dal boom allo storytelling

    Giuseppe De Rita, fondatore e animatore del Censis, ci invita a un ricordare il futuro oltre il presentismo. Ha pubblicato un ponderoso tomo "Dappertutto e rasoterra" cinquant'anni di storia della società italiana (Mondadori). Un affresco, una icona, per dirla con il Cacciari del "Pensare per

    – di Aldo Bonomi

    Nell'era 4.0 si fa spazio un commercio orientato al sociale

    Nel considerare l'evoluzione del nostro modello di sviluppo capitalistico ho spesso posto in evidenza la particolare attitudine a coniugare produrre per competere e coesione sociale. E' stato così in epoca fordista, quando la grande fabbrica diventa l'epicentro dialettico della modernizzazione, ed è

    – di Aldo Bonomi

    L'Eldorado delle Alpi e un Paese che si muove

    Le classifiche sono verticali e per loro natura inducono al competere per salire in alto, scalando gli indicatori della fredda statistica. I processi sociali ed economici e le lunghe derive del cambiamento agiscono nell'orizzontalità del territorio in metamorfosi. Per tenere assieme queste

    – di Aldo Bonomi

1-10 di 141 risultati