Ultime notizie:

Alde

    Il Parlamento Ue tira dritto: mercoledì eleggiamo il nostro presidente

    STRASBURGO - «Il nuovo presidente del Parlamento sarà votato mercoledì alle 9». L'attuale numero uno dell'Eurocamera, Antonio Tajani, ha sgomberato il campo da dubbi: il parlamento eleggerà il 3 luglio il suo presidente, come da accordi, con o senza il raggiungimento di una intesa a Bruxelles sugli

    – dal nostro inviato Alberto Magnani

    Liberali e verdi ok in Europa, un deserto in Italia

    Hanno vinto in Europa ma non sono in pratica neanche presenti in Italia, se non a titolo di azione politica laterale. Sono i liberali e i verdi che le elezioni europee hanno premiato un po' dappertutto a fronte dell'erosione dell'asse socialdemocratici-popolari e dell'affermazione (Francia e Italia

    – di Guido Gentili

    Riusciranno i sovranisti a cambiare le regole economiche europee?

    Gli autori di questo post sono Tammaro Terracciano e Nicolò Fraccaroli. Tammaro è Ph.D. candidate presso lo Swiss Finance Institute di Ginevra. La sua maggiore area di interesse è la macroeconomia internazionale. Nicolò è dottorando in economia presso l'Università di Roma Tor Vergata, ha lavorato presso il dipartimento di Relazioni europee della Banca centrale europea e ha pubblicato con Robert Skidelsky il libro Austerity vs Stimulus. The Political Future of Economic Recovery (2017) -  Il rece...

    – Econopoly

    Quanto conta oggi l'Italia al Parlamento europeo? Il videogioco sovranista

    La Lega primo partito, il flop del M5S, il Pd che chiede il ritorno alle urne in caso di crisi. Quelle di domenica scorsa, però, erano elezioni europee. E allora, che succede in Europa? Succede che, come avvenuto cinque anni fa, nessun gruppo ha ottenuto la maggioranza assoluta. Quindi sarà necessario un accordo tra più forze per trovarne una all'interno dell'europarlamento. Un 'gioco' al quale possono partecipare anche i lettori di Infodata utilizzando questo tool: Di default viene visu...

    – Infodata

    Altro che populisti, sono i liberali l'ago della bilancia in Europa

    Le ultime elezioni europee avrebbero dovuto sancire la crisi delle «élite di Bruxelles», travolte dalla crescita di partiti nazionalisti. Le urne, però, hanno incoronato due vincitori un po' diversi: i partiti del gruppo dei Verdi e quelli affiliati alla famiglia dell'Alleanza dei democratici e

    – di Alberto Magnani

    Quanto conta oggi l'Italia al Parlamento europeo? Il gioco sovranista

    La Lega primo partito, il flop del M5S, il Pd che chiede il ritorno alle urne in caso di crisi. Quelle di domenica scorsa, però, erano elezioni europee. E allora, che succede in Europa? Succede che, come avvenuto cinque anni fa, nessun gruppo ha ottenuto la maggioranza assoluta. Quindi sarà necessario un accordo tra più forze per trovarne una all'interno dell'europarlamento. Un 'gioco' al quale possono partecipare anche i lettori di Infodata utilizzando questo tool: Di default viene visu...

    – Riccardo Saporiti

    Ecco perché l'Italia è tagliata fuori dalle decisioni importanti in Europa

    L'Italia non ha alcuna chance nel prossimo futuro di incidere sulle decisioni dell'Unione europea, al contrario della narrazione prevalente in campagna elettorale da parte della Lega di Matteo Salvini, diventata ampiamente il primo partito dopo il voto di domenica scorsa che ha ribaltato gli

    – di Giuseppe Chiellino

    L'accelerazione di Calenda e la competition di Renzi

    Il meno che si possa dire, a due giorni dalla proclamazione dei risultati delle elezioni europee che hanno fotografato il Pd secondo partito dopo la Lega e il tracollo del M5s, è che la tregua a Largo del Nazareno sia finita. E a differenza che in passato, quando le critiche e le scissioni sono

    – di Emilia Patta

1-10 di 156 risultati