Ultime notizie:

Alberto Arbasino

    Addio allo scrittore Nanni Balestrini, la poesia come opposizione

    E' morto stamattina a Roma Nanni Balestrini, uno dei protagonisti della cultura e della letteratura italiana del secondo Novecento. Nato a Milano nel 1935, dall'età di vent'anni è stato tra i più attivi, originali e polemici intellettuali italiani. Nella metà degli anni Cinquanta si forma a Milano

    – di Gino Ruozzi

    10 viaggi in 10 libri, da regalare a Natale

    Scrivere libri di viaggio non è mai stato così facile e quindi non è mai stato così difficile. Facile perché grazie a Internet qualsiasi luogo della terra è diventato accessibile se non privo di misteri, almeno a livello superficiale. Difficile per lo stesso motivo. Quale viaggio merita ancora di

    – di Antonio Armano

    «La nostra Italia, nonostante tutto»

    Giuseppe De Rita accende un toscanello. «Ho sempre preferito i toscani. Ora ho cambiato. Guardi il pacchetto: questi toscanelli sono fatti con il Kentucky di Pontecorvo. Pontecorvo è vicino a Cassino. Questo tabacco è coltivato nei campi appartenuti più di un secolo fa ai miei bisnonni».

    – di Paolo Bricco

    Maestà, che silhouettes!

    Se non fosse uno dei più grandi storici dell'arte del nostro tempo e padre di un intero ramo della disciplina (per primo ha usato le armi della filologia per lo studio di mobili e arredi di corte), Alvar González-Palacios potrebbe primeggiare come pittore, e in particolare come pittore di ritratti

    – di Marco Carminati

    L'Italia e l'incapacità di chiudere i progetti

    Un Paese senza. Un Paese senza cultura e disciplina di Governo. Un Paese senza buonsenso. Un Paese senza la capacità di progettare qualcosa - non importa che sia il gasdotto Tap o la riforma della pubblica amministrazione - e poi di realizzarlo. Magari di correggerlo. Ma di attuarlo rispettando gli

    – di Paolo Bricco

    L'Italia orfana dopo il caso Moro

    La ristampa - dell'edizione del 2008 - di In questo Stato di Alberto Arbasino mette davanti a caratteri e vicende che a 38 anni di distanza dalla prima uscita suscitano ancora riflessioni e, talora, profonda inquietudine. L'occasione di questo volume fu dettata - come Arbasino ricorda nelle pagine

    – Mauro Campus

    Il risanamento di Marchionne è il risultato tardivo dell'opera incompiuta di Ghidella

    Nelle scorse settimane - al di là dei selfie con Matteo Renzi sulla jeep Renegade rossa - si è parlato molto di Fiat e della strategia dell'amministratore delegato Sergio Marchionne, il quale spinge per un ulteriore consolidamento del settore automobilistico. Secondo il manager italo-canadese gli investimenti necessari per nuovi modelli, ricerca e sviluppo non consentono di coprire il costo del capitale, per cui il mercato penalizza il settore valutando i "mass market carmakers" con un multiplo ...

    – Beniamino Piccone

    Tra la Flaminia e il West

    La tentazione è forte: prendere l'ordinanza della Procura di Roma del 28 novembre che consacra il genere letterario Mafia Capitale come una Puntarella Rossa (o Nera) o Tripadvisor con stelle e stellette di questa Roma Nord. Si parte subito, dunque, per i misterici Parioli e per il Bar Hungaria

    – Michele Masneri

    Milano, scontri e cariche alla prima della Scala

    MILANO - E' quella dell'era Renzi la Prima più blindata e mondanamente più sotto tono degli ultimi 20 anni e forse di sempre, con tutti gli accessi alla piazza

    – di Stefano Biolchini con un articolo di Carla Moreni

    I critici d'arte ritratti da Arbasino

    Dal «malinconico» Federico Zeri al «giovanile» Giuliano Briganti passando per Longhi, «maestro di stile» - Altri medaglioni sono dedicati ad Anna Banti (la «Banteuse»), ai cicalecci di Cesare Brandi, al pio e contraddittorio Testori e al «prazzesco» Mario Praz

1-10 di 53 risultati