Persone

Alan Greenspan

Alan Greenspan è nato a New York il 6 marzo 1926 ed è un economista statunitense, già Presidente della Federal Reserve, la banca centrale degli Stati Uniti, dal 1987 al 2006.

Consegue la prima laurea in economia nel 1948: seguono un master nel 1950 e quindi il dottorato di ricerca in economia nel 1977.

Ha lavorato alla Industrial Conference Board dal 1948 al 1953. L’anno successivo ha fondato la società di consulenza Townsend&Greenspan.

Nel 1967 è stato Direttore della Ricerca della politica interna per l’allora Presidente americano Richard Nixon e tra il 1974 e il 1977 è stato Presidente del Consiglio Economico di Gerald Ford.

Dal 1981 Alan Greenspan è diventato Presidente della Commissione nazionale per la riforma della Sicurezza Sociale.

Nel 1987 è stato nominato da Ronald Reagan a capo della Fed, dove è rimasto fino al 2006, quando è stato sostituito da Ben Bernanke.

Alan Greenspan è stato il Presidente più longevo della Fed e appena nominato ha dovuto fronteggiare il Lunedì nero di Wall Street (19 ottobre del 1987), restato nella storia per le massiccie ondate di vendita che hanno funestato la Borsa di New York, portando l’indice Dow Jones a perdere in un solo giorno il 22,61% del suo valore.

Criticato per essere conservatore, Greenspan ha avuto modo di smentire queste critiche negli ultimi anni del suo mandato, sia per aver riconosciuto l'importanza del fenomeno internet, che per aver individuato nella ricerca tecnologia e nella flessibilità implicita del sistema americano, i fattori trainanti del forte aumento della produttività e del conseguente contenimento dell'inflazione. Ha inoltre individuato, con netto anticipo rispetto al Congresso Americano, la deregolamentazione del sistema finanziario quale soluzione praticabile per fronteggiare la crisi di liquidità in atto.

Nel 2005 ha ricevuto la Medaglia presidenziale della Libertà da George Bush

È stato inoltre insignito dei titoli di Commendatore della Legione d'Onore francese e di Cavaliere Commendatore dell'Ordine dell'Impero Britannico.

Nel 2007 ha scritto la sua biografia: The Age of Turbulence: Adventures in a New World.

Ultimo aggiornamento 28 luglio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Indici finanziari | Alan Greenspan | Commendatore | Richard Nixon | Stati Uniti d'America | Ronald Reagan | Ben Bernanke | Gerald Ford | Legione d'onore | Wall Street | Fed | Presidente del Consiglio | George Bush |

Ultime notizie su Alan Greenspan

    Perché in Italia non nascono Facebook o Amazon? Anche per il bancocentrismo

    ...coniata da Alan Greenspan (presidente della Federal Reserve dal 1987 al 2006) - poi titolo di un volume del premio Nobel per l'economia nel 2013 Robert Shiller. Greenspan utilizza l'espressione "irrazionale" per descrivere il comportamento degli agenti economici sul mercato, i quali adottano strategie guidate dall'effetto gregge - herd effect - invece di seguire i parametri fondamentali delle società...

    – Beniamino Piccone

    La settimana d'oro di Powell e quella nera di Trump

    Il secondo ha portato a effettivi errori negli anni della Grande Inflazione (Sessanta e Settanta); il primo è stato evitato solo grazie alla lungimiranza di Alan Greenspan negli anni Novanta della New Economy.

    – di Marco Valsania

    Tutti i timori scatenati dalla «curva piatta»

    Fateci caso: tutti ricordano gli errori passati da eccesso di restrizione: la Grande Depressione del 1929, la politica monetaria di Alan Greenspan del 2006 (altro caso di curva piatta), quella di Jean-Claude Trichet del 2011.

    – di Donato Masciandaro

    La deregulation finanziaria è pericolosa quanto i dazi

    Quali sono le maggiori incognite che dall'estero possono minare la crescita europea? Mario Draghi le ha ricordate giorni fa: il protezionismo - di cui tutti si occupano - e la deregolamentazione finanziaria - di cui non parla nessuno.

    – di Donato Masciandaro

    Fallimenti bancari, il barometro della paura torna a salire. Crisi in vista?

    Spread. Questa breve parola inglese, che significa differenziale di rendimento, è sicuramente una delle parole relative al mondo dell'economia che negli ultimi anni è diventata ampiamente di linguaggio comune. E' diventata così di linguaggio comune che, se si parla di "crisi dello spread", è raro trovare qualcuno che non sappia si tratti della crisi del 2011, quando il differenziale di rendimento tra il decennale italiano e quello tedesco veniva considerato come l'indicatore dello stato della cri...

    – Francesco Lenzi

    Crescita, scienziati più ottimisti degli economisti

    La maggior parte degli economisti è rimasta perlopiù indifferente di fronte ai recenti progressi compiuti nell'ambito dell'intelligenza artificiale (ad esempio, il salto di qualità rappresentato dal programma che impara a giocare a scacchi, sviluppato da DeepMind lo scorso dicembre), trovando che

    – di Kenneth Rogoff

    Powell: aiuteremo la crescita americana

    Un giuramento tra mercati nella bufera. Non potrebbe esser stato più carico di presagi delle sfide a venire l'avvicendamento tra Jerome Powell, neo-chairman della Federal Reserve, e Janet Yellen, timoniere uscente. Per quanto la cerimonia sia rimasta appartata - evento privato, accompagnato da un

    – di Marco Valsania

    Mercati, 4 grafici per spiegare perché c'è il rischio «esuberanza irrazionale»

    Quando tutti gridano al lupo al lupo vi avventurereste nel bosco in cerca di mirtilli? Tra chi opera sui mercati finanziari non pare che la risposta a una domanda tanto retorica sia così scontata. Una percentuale record degli investitori che hanno partecipato all'ultimo sondaggio di Bank of America

    – di Andrea Franceschi

1-10 di 404 risultati