Persone

Al Gore

Albert Arnold Gore Junior nato a Washington il 31 marzo 1948, è un politico, ambientalista ed imprenditore statunitense.

Il 20 gennaio 1993, è stato nominato da Bill Clinton 45esimo Vicepresidente degli Usa, incarico che ha mantenuto fino al 20 gennaio 2001.

In passato è stato Senatore del Tennesse ed è stato premiato per il suo impegno ambientale. È il cofondatore e Presidente di Current Tv, un membro del Consiglio di Amministrazione di Apple Inc e lavora a Google Inc.

Figlio del senatore democratico Albert Gore Senior, dopo la laurea all'Università Harvard nel 1969, Al Gore ha svolto il servizio militare in Vietnam, dove è diventato giornalista di guerra.

Ha intrapreso la carriera politica nel 1976, quando è entrato al Congresso degli Stati Uniti, diventando Senatore per il Tennessee nel 1984 e poi rieletto nel 1990.

Nel 2000 si è candidato alla Casa Bianca per le presidenziali, vinte poi da George W.Bush.

Dal 2003 è entrato nel Consiglio di Amministrazione di Apple Inc. e lavora come Senior Advisor a Google Inc.

Nel 2004 Al Gore ha fondato il network televisivo Current Tv, in Italia dal 2008.

Nel 2006 è stato protagonista del documentario sul riscaldamento globale An Inconvenient Truth, che ha vinto l’Oscar come miglior documentario e miglior canzone.

Nel 2007 ha organizzato il concerto Live Earth. Per il suo impegno ambientalista, Al Gore è stato insignito del Premio Nobel per la pace 2007 e del Premio Principe delle Asturie per la Cooperazione Internazionale 2007.

Il 19 maggio 1970 ha sposato Mary Elizabeth Aitcheson, dalla quale si è separato nel 2010, dopo 40 anni di matrimonio.

Con Mary Elizabeth Aitcheson (detta Tipper) ha avuto quattro figli: Karenna, Kristin, Sarah e Albert.

Ultimo aggiornamento 28 luglio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Tutela ambientale | Albert Gore | Mary Elizabeth Aitcheson | Bill Clinton | Stati Uniti d'America | Harvard | Albert Arnold Gore Junior | Current Tv | Apple | Google | Tennesse |

Ultime notizie su Al Gore

    Paradossi e raggio etico

    Satanello, dopo una vacanza - sì, anche quelli dell'Ade non ne perdono una - con balzi qua e là per tutto l'orbe terraqueo, si rimette all'opera. Pronto al futuro, senza dimenticare gli amati concerti di fine anno, uno per tutti Muti in Senato, con una Cherubini intonatissima e un repertorio

    Cercate i talenti nella neurodiversità, perché la normalità non rende

    In un mio precedente articolo parlavo dell'importanza della diversità per la società ma soprattutto per le aziende visto il dimostrato ritorno economico di chi la mette in atto: la cultura dell'inclusione, che la diversità pretende, è redditizia anche in termini economici. Avere nel proprio ambiente lavorativo persone di entrambi i sessi, di tutti i gender, di tutte le etnie, di qualsiasi religione, di tutte le età, richiede uno "sforzo" a tutti noi, che ci rende migliori (quindi più performanti...

    – Emiliano Pecis

    Perché le ramanzine di Greta Thunberg danno una mano a Donald Trump

    L'autore è Enrico Mariutti, ricercatore e analista in ambito economico ed energetico. Founder della piattaforma di microconsulenza Getconsulting e vice presidente dell'Istituto Alti Studi in Geopolitica e Scienze Ausiliarie (IsAG) - C'era una volta l'ambientalismo antagonista e rivoluzionario. Erano i primi anni '60 e i giovani, che allora erano tanti al contrario di oggi, volevano dare un taglio con il passato, con le contraddizioni del mondo ereditato dai genitori piccolo-borghesi. Come tut...

    – Econopoly

    Davos 2019, i protagonisti / Greta Thunberg

    "La nostra casa è in fiamme"Tra i protagonisti di Davos 2019 c'è anche una ragazzina svedese di 16 anni, diventata una icona dei movimenti ecologisti internazionali grazie ai suoi scioperi scolastici e ai sit-in quotidiani davanti al parlamento svedese. E' stata invitata a parlare al Forum. E'

    Ambienta sceglie la terza via. Raccolta record del nuovo fondo

    «Alcuni sono stati più gentili con me per il mio cognome. Altri sono stati meno gentili con me per la stessa ragione. Non mi è mai importato. E, alla fine, non ha mai contato». Nino Tronchetti Provera - classe 1968 - è stato per lungo tempo l'altro Tronchetti Provera. Suo papà Luigi e Marco

    – di Paolo Bricco

    «Concretezza» nella Pa? Servono responsabilità e sanzioni

    Per la prima volta sembra entrare nel nostro ordinamento un criterio di valutazione dell'azione amministrativa per certi versi originale: quello della «concretezza». I puristi avranno storto il naso, ma pensando all'esperienza di chi interagisce con la Pa si pone da tempo un problema di attuazione

    – di Francesco Verbaro

    Trump nomina alla Corte Suprema Brett Kavanaugh, fidato conservatore

    New York - Donald Trump ha scelto il giudice Brett Kavanaugh per accelerare la svolta conservatrice della Corte Suprema americana. Kavanaugh rappresenta una scelta sicura e affidabile, con alle spalle una lunga carriera nella magistratura e stretti legami con l'establishment repubblicano che ne

    – di Marco Valsania

    Alessandro Benetton: «Il cambiamento non fa paura». Parola di chi affronta le sfide

    «La distribuzione della ricchezza così com'è non è più sostenibile, con questa forchetta che si amplia sempre di più fra chi sta bene e chi non sta bene. Il capitalismo oggi non è morto, non è finito, ma sicuramente si deve porre dei punti interrogativi per diventare qualcosa di più contemporaneo».

    – di Monica D'Ascenzo

1-10 di 253 risultati