Ultime notizie:

Aidc

    Ricavi, flussi e clienti: come valutare lo studio in vista della cessione

    L'impossibilità di proseguire da soli per far fronte alla concorrenza dei big o l'esigenza di concludere l'esperienza professionale per i senior. Le motivazioni alla base della cessione di uno studio sono svariate. Quando però si decide di imboccare questa strada esiste un unico comune

    – di Chiara Bussi

    E-fattura, sui commercialisti pesano costi fissi e straordinari

    Al primo vero banco di prova della fattura elettronica mancano poco più di 15 giorni. Fino a metà febbraio, alla scadenza della prima liquidazione Iva, per i commercialisti non c'è tregua. Lavoro straordinario, riposi saltati, attese snervanti di fronte a clessidre immobili riempiranno ancora le

    – di Valeria Uva

    Per l'e-fattura una task force sui problemi di trasmissione

    Continuano gli stress test sulla fattura elettronica. Dopo il debutto del 1° gennaio, prosegue il periodo di rodaggio per il nuovo obbligo nelle operazioni B2B e B2C. Non senza polemiche, considerato l'esposto annunciato dal Codacons per «interruzione di pubblico servizio» e i problemi segnalati

    – di Federica Micardi e Giovanni Parente

    Non basta il Vies per essere soggetto passivo Iva

    Non è il possesso della partita Iva l'elemento che distingue i soggetti passivi dai consumatori finali né lo è l'iscrizione al Vies. L'applicazione delle norme Iva richiede la verifica di requisiti sostanziali quali l'esercizio in modo indipendente di un'attività economica. L'attribuzione del

    – di Giorgio Confente e Alberto Di Vita

    Commercialisti, l'Ordine di Roma chiede lo stop agli elenchi Saf

    Le Scuole di alta formazione professionale dei commercialisti - meglio note come Saf - sono al centro di una querelle tra Consiglio nazionale, sindacati di categoria e ora l'Ordine di Roma.La questione è nata per il contenuto dell'informativa 26/18 inviata dal presidente Miani agli Ordini locali il

    – di Federica Micardi

    Il ravvedimento sana ogni violazione fiscale

    Alla rimozione dell'inadempimento tributario, anche attuata in applicazione degli istituti deflativi del contenzioso, devono sempre conseguire i medesimi effetti in termini sia sanzionatori che penali, senza che possa assumere rilievo la tipologia di violazione emendata. La norma di comportamento

    – di Paola Piantedosi

    Rinuncia al Tfm imponibile solo se il socio ne trae benefici

    La rinuncia al credito per Tfm (trattamento di fine mandato) da parte dell'amministratore/socio non comporta alcuna automatica tassazione in capo allo stesso, in assenza di un concreto arricchimento reddituale o patrimoniale. Questa è la tesi contenuta nella norma di comportamento 201 dell'Aidc, in

    – di Paola Piantedosi

    Il fisco italiano pesa sulla competitività

    All'Italia serve un fisco più efficiente e stabile. A rilanciare il tema è stata ieri dall'Aidc, l'Associazione italiana dottori commercialisti, durante l'incontro organizzato ieri a Milano per presentare dieci proposte di riforma fiscale. «E' necessaria una riforma dell'ordinamento tributario,

    – di Federica Micardi

    Norme di comportamento Aidc a quota 200

    L'Aidc a quota 200: l'Associazione italiana dottori commercialisti ed esperti contabili di Milano ha pubblicato oggi la sua 200ma Norma di comportamento dedicata ai «Limiti all'accertamento posticipato», pubblicata dalla Commissione per le norme di comportamento e di comune interpretazione in

    – di Redazione Norme

    I sindacati dei commercialisti frenano sulle specializzazioni

    I sindacati dei dottori commercialisti - Aidc, Adc e Unione giovani - perplessi sulle specializzazioni. Beninteso, il principio è, nelle linee generali condiviso, ?ma è il metodo e la concreta attuazione che destano preoccupazioni.

    – di M.C.D.

1-10 di 88 risultati