Ultime notizie:

Ahrar Al-Sham

    Nuovo raid aereo russo in Siria: è ancora strage di civili

    Un attacco aereo russo nella provincia di Idlib, nei territorio nordoccidentali della Siria, ha portato alla morte di almeno sei persone e al ferimento di diverse decine, con un'altissima incidenza di donne e bambini tra le vittime. Stando alla ricostruzione dei Caschi Bianchi, i volontari della

    Abisso siriano

    La guerra civile libanese è durata 15 anni e sei mesi, dal 1975 al 1990. Ufficialmente è divisa in quattro fasi ma le guerre sono state molte di più e per molte cause diverse: all'inizio, nella prima, i palestinesi erano protagonisti; nell'ultima, tre lustri più tardi, erano completamente spariti dalla scena. Morirono circa 200mila persone, in gran parte civili e più di un milione diventarono profughi o sfollati: allora il paese aveva due milioni e mezzo di abitanti. Quasi 28 anni più tardi le ...

    – Ugo Tramballi

    Dopo Aleppo, ci sarà un'altra Aleppo

    Dopo Aleppo ci sarà un'altra Aleppo, che si chiama Idlib, la città ai confini con la Turchia dove stanno concentrandosi jihadisti e ribelli in fuga. La strategia di Damasco è chiara: riprendersi il controllo della Siria. L'unico vero impegno che è disposto ad assumersi Assad è di negoziare di volta

    – di Alberto Negri

    Raid turchi in Siria, Erdogan in tv: «è autodifesa»

    Con la sua tipica spregiudicatezza, il presidente turco Erdogan spiega perché attacca adesso la Siria: perché la Turchia, dice, è esposta alle minacce terroristiche di Isis e PYD, il partito curdo. Nessuno in questo momento in Turchia - dopo gli arresti di giornalisti e professori universitari e

    Siria, come spiegare l'orrore del bombardamento di un campo profughi

    Come spiegare l'orrore del bombardamento di un campo profughi? Un raid aereo, costato la vita ad almeno 28 persone tra cui diversi bambini, condotto sul campo di profughi siriani di Kamouna nella provincia settentrionale di Idlib, vicino al confine con la Turchia, potrebbe essere ascrivibile a un

    – Alberto Negri

    La fragile tregua siriana da oggi alla prova dei fatti

    E' una tregua difficile, contraddittoria, fragile. L'accordo firmato martedì tra Russia e Stati Uniti, per far cessare le ostilità in Siria, parte in salita. L'inviato Onu per la Siria, Steffan de Mistura, annuncia che i colloqui di pace sulla Siria riprenderanno il prossimo 7 marzo «se la tregua

    – Roberto Bongiorni

    Siria, l'opposizione apre a colloqui di pace (con la regia dei sauditi)

    Entro i primi dieci giorni di gennaio l'opposizione siriana incontrerà rappresentanti del governo siriano per l'avvio di eventuali negoziati di pace. Lo ha affermato Abdulaziz al-Sager, che ha presieduto la conferenza di Riad, in cui le opposizioni siriane si sono trovate d'accordo sulla

1-10 di 16 risultati