Ultime notizie:

Agi

    A Villa d'Este lo sguardo dell'artista slovacca Feriancová sui siti tiburtini

    L'analisi parte dalle osservazione delle celebri incisioni di Giovan Battista Piranesi (1720-1778) raffiguranti le rovine tiburtine. In quelle rappresentazioni che con sensibilità preromantica mostrano la decadenza della bellezza antica, l'artista concepisce non scenari post-apocalittici ma immagini di sopravvivenza

    L'Italia ce la farà con i soldi dell'Europa? Facciamo due conti

    Mes, Sure, Bei, Recovery Fund, Btp Italia, Bce? Questi termini sono ormai diventati parte nel nostro gergo quotidiano: i media non parlano d'altro, gli analisti trattano costantemente questi strumenti - visto il loro potenziale economico-sociale -, ma il cittadino comune vuole rendersi conto del valore di questi "paroloni". Letteralmente, in soldoni, si vuol capire quanti miliardi di euro spetteranno all'Italia per uscire dalla crisi. Soprattutto, va compreso quali strumenti, tra quelli sopra ci...

    – Accademia Politica

    Il Pil fotografa davvero il benessere? Regioni a confronto

    Gli autori di questo post sono Andrea Ballabio*, economista presso REF Ricerche, laureato magistrale in Economics all'Università Cattolica di Milano, e Fabrizio Ferrari, laureato magistrale in Economics all'Università Cattolica di Milano - Con il diffondersi dell'epidemia di COVID-19, si è riaffacciato nel dibattito pubblico il tema del contemperamento delle istanze di crescita economica-troppo spesso confusa con la cupidigia-con necessità di altra natura (ambientali, sociali, umane, ecc.). D'a...

    – Econopoly

    dopo.edu

    E' cominciata la Fase 2 e le preoccupazioni dall'ambito sanitario si riversano ora principalmente all'ambito economico. Al di là delle divagazioni letterarie sul "cambierà tutto", "saremo tutti più buoni", "riscopriremo una nuova semplicità", l'unica certezza è che nelle Fase 2 e nelle successive saremo tutti, come Paese, più poveri, con meno PIL, meno occupati, meno imprese. Crisi normale e comune a tutti i paesi, come lo è stata la pandemia, ma il recupero da questa depressione economica può ...

    – Paolo Manfredi

    Scricchiola un tabù: tassi negativi anche sui nostri conti correnti?

    Un bell'articolo pubblicato sull'ultimo bollettino della Bce ci dice tutto quel che bisogna sapere sui moventi e gli esiti della politica di tassi di interesse negativi che la banca centrale porta avanti ormai da più di cinque anni. Un tempo lungo abbastanza da trasformare una pratica inaudita in una routine che, molto silenziosamente, ha cambiato la nostra costituzione economica, a cominciare dalla nostra psicologia. Oggi si giudica normale che i tassi di interesse siano negativi. E parliamo di...

    – Maurizio Sgroi

    Effetto smart working (a piccole dosi): si vive e si lavora meglio

    Il coronavirus ci sta costringendo e ci costringerà a ripensare il nostro modo di lavorare. Videochiamate, lavoro inframezzato a pause familiari e il contatto, solo virtuale, con i colleghi. Piccole rivoluzioni che ci hanno spezzato la routine, impedendoci di vivere a pieno le nostre attività. Baden Powell diceva che in ogni cosa c'è almeno un 5% di buono: lo smart working non fa eccezione. Uno studio dell'Università Bocconi afferma che l'effetto smart working (a piccole dosi) è positivo sia per...

    – Orizzonti Politici

    Il Covid-19 è diventato una delle principali cause di morte nel 2020

    La prima morte attribuita al Covid-19 è avvenuta il 9 gennaio nella città cinese di Wuhan. Da allora oltre 235.000 persone hanno perso la vita a causa della malattia, rendendola più mortale delle epidemie di SARS, H1N1, MERS ed Ebola messe insieme. Ma sta anche uccidendo più persone di altre, più familiari, cause di morte. Un calcolo retrospettivo dell'Economist suggerisce che più persone muoiono a causa di covid-19 a livello globale che per quasi ogni altra cosa. Secondo il Global Burden o...

    – Infodata

    Il Covid-19 è diventato una delle principali cause di morte nel 2020. Ecco cosa dicono i dati

    La prima morte attribuita al Covid-19 è avvenuta il 9 gennaio nella città cinese di Wuhan. Da allora oltre 235.000 persone hanno perso la vita a causa della malattia, rendendola più mortale delle epidemie di SARS, H1N1, MERS ed Ebola messe insieme. Ma sta anche uccidendo più persone di altre, più familiari, cause di morte. Un calcolo retrospettivo dell'Economist suggerisce che più persone muoiono a causa di covid-19 a livello globale che per quasi ogni altra cosa. Secondo il Global Burden o...

    – Luca Tremolada

1-10 di 770 risultati